promotion image of download ymail app
Promoted
lupina_16 ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 9 anni fa

problema occhi gattini?

ciao a tutti mi sono appena iscritta perche volevo chiedere un parere

vicino a casa mia( abito in campagna piu o meno) una gatta ha fatto una cucciolata in un cassotto e ha avuto 4 gattini, il problema è che uno ha gli occhi completamente chiusi e penso sia ormai cieco, altri due hanno un occhio del tutto chiuso e anche un poco gonfio

il padrone della cascina ha cercato dall'inizio di curarli con un antibiotico, ma niente, sarà che lui comunque glelo metteva una volta al giorno quindi tra il fatto che la madre li puliva e che loro si leccavano non deve aver fatto molto effetto

mi potete per favore dire cos'ha sia quello chiaro che quello nero?e cosa posso fare?ha senso dargli l'auremocina?

grazie mille a chi mi risponde:)

vi posto il link per le foto

http://www.clinicaveterinaria.org/public/modules.p...

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il forum di clinicaveterinaria è molto buono, e vedrai che ne riceverai utili consigli. :-)

    I micini hanno la rinotracheite virale, quasi certamente complicata dall' instaurazione del parassita "clamidia": è questo che distrugge i bulbi oculari. Il parassita si nutre delle secrezioni sanguigne e purulente dell' occhio, quindi il primo passo è pulirli. Inumidisci dunque le palpebre con acqua bollita appena tiepida, e aprile con attenzione aiutandoti con una garza bagnata con acqua bollita intiepidita. Non forzare, altrimenti le palpebre, "scollate" bruscamente, si lesionano di più. Versa nel sacco lacrimale (o comunque dentro l' occhio) un collirio antibiotico, e, dopo alcuni minuti, metti una crema antivirale, innocua per i gatti, sotto le palpebre. La mamma, infatti, la leccherà per pulire a modo suo i piccoli. Quest' operazione deve essere ripetuta almeno due volte al giorno, e gli occhi dovrebbero essere tenuti costantemente umidi in modo che le palpebre non si incollino alla cornea e tra loro. A mano a mano gli occhi torneranno normali. Ma, perchè questo accada, occorre anche una cura antibiotica generale, quanto meno perchè la rinotracheite virale degenera facilmente in bronchite e polmonite. La malattia è infatti il flagello dei piccoli randagi, che spesso ne muoiono. Poichè occorre che la copertura antibiotica sia quanto prima efficiente, è bene che il medicinale sia somministrato per iniezione: ma è molto difficile fare iniezioni ai piccoli senza danneggiarli. Inoltre, non si deve comprare un antibiotico qualunque, magari con il consiglio del farmacista: occorre che lo prescriva il veterinario, che indicherà anche il dosaggio adatto, dopo aver visitato i piccoli. Se guariranno, falli comunque vaccinare al più presto. Mamma gatta non è in grado di "ritrasmettere" l' infezione, quindi non preoccuparti per il suo latte. La malattia però è molto contagiosa, finchè è in fase virulenta, quindi occorre trattare tutti i micini, altrimenti si "ripasseranno" reciprocamente l' infezione.

    I piccoli malati dovrebbero stare al caldo, lontano dalle correnti d' aria, dagli spifferi e dagli sbalzi di temperatura. Ma nel caso dei randagini questo è quasi impossibile: una ragione in più per portarli dal veterinario (insieme alla mamma) e istituire quanto prima la cura adatta.

    Come dice un utente che ha scritto prima di me, i colliri con cortisone sono da evitare, perchè inizialmente mascherano i sintomi, ma poi microbi e virus, non eliminati, si moltiplicano a dismisura facendo esplodere la malattia nella forma peggiore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Alba
    Lv 7
    9 anni fa

    cIAO lUPINA, iN EFFETTI IL CORTISONE O QUALSIASI COLLIRIO O POMATA AD USO UMANO è ALTAMENTE SCONSIGLIABILE..

    L'ideale, ovviamente, sarebbe quello di portare i micini dal vet, perchè molto probabilmente potrebbero avere una congiuntivite causata da clamydia, calicivirus o herpes.

    In genere gli impacchi e i lavaggi con garzette imbevute di camomilla tiepida e collirio Colbiocin ( o in alternativa il Tobral) sono molto efficaci, ma è sempre meglio chiedere consulto, anche solo telefonico, con il veterinario per la posologia.

    A volte è necessario anche prendere antibiotico per via sistemica.

    Comunque sia, pulisci entrambi gli occh9, anche quelli dei gattini apparentemente sani, perchè queste infezioni si propagano velocemente e sono molto contagiose.

    Se in seguito potessi vaccinare i gattini sarebbe stupendo, e mamma gatta andrebbe sterilizzata subito dopo lo svezzamento.

    Speriamo possano salvare gli occhietti, dalle foto la situazione non sembrerebbe ancor del tutto compromessa, ma bisogna intervenire presto e bene.

    Se è una congiuntivite semplice in due tre giorni si ha la guarigione completa, ma il collirio va somministrato lo stesso almeno per 5 giorni.

    mieu

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Fagli gli impacchi con la camomilla!! funziona! io ho circa 10 gatti in campagna ed è successa la stessa cosa quasi a tutti .... e con gli impacchi in qualche giorno .. massimo una settimana guariscono ;) fidati io amo i gatti *-*

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    evita di dare medicinali senza passare prima da un veterinario. l'anno scorso una cucciolata randagia ha avuto una malattia agli occhi, si gonfiavano e sembravano uscire dalla testa, io avrei dato un collirio contenente cortisone che ho a casa ma la veterinaria mi ha proibito di usarla perchè con quel tipo di virus avrei peggiorato la situazione bucando la cornea dei micetti.

    se riesci portali da un veterinario oppure chiama un gattile che li vengano a prendere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.