come si calcola la percentuale annua sui btp? esempio, 20.000 euro in 5 anni?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Se ti riferisci al rendimento annuo lordo di un BTP (al lordo della tassazione, dei costi e commissioni per la negoziazione, dei costi relativi al deposito titoli ecc...), esso dipenderà:

    - dal prezzo di acquisto (che dipende dall'andamento dell'asta, se acquistato in fase di emissione, oppure dai prezzi di mercato, se negoziato sui mercati, ed includerà il pagamento di eventuali ratei di cedole in corso di maturazione);

    - dal flusso cedolare del titolo (che viene stabilito all'emissione e rimane fisso e invariato per tutta la durata);

    - dalla scadenza del titolo.

    Ad esempio, sui mercati obbligazionari è possibile trattare il BTP con scadenza 1 agosto 2016 (quindi circa 5 anni da oggi), che paga cedole del 3,75% annuo sul valore nominale del titolo, e quota intorno a 94-95 (corso secco).

    Il calcolo del rendimento annuo è complesso ma possibile con il procedimento comunemente noto in finanza come "calcolo del tasso interno di rendimento di un progetto di investimento".

    Si tratta di ricavare il tasso di rendimento r=r* che eguagli il prezzo di acquisto del BTP (corso secco + rateo interessi = prezzo tel quel) al valore attuale di tutti gli incassi futuri che saranno garantiti dal titolo (ovvero cedole e rimborso alla scadenza).

    Se per esempio acquistiamo il BTP 3,75% 1.8.2016, immediatamente dopo il pagamento della cedola prevista per il 1/8/2011, pagandolo esattamente 94 (prezzo tel quel), avremo:

    - un esborso iniziale di € 94;

    - cedole semestrali intermedie (1/2 e 1/8 di ogni anno), ciascuna di € 1,875;

    - rimborso alla scadenza di € 100 (+ l'ultima cedola, sempre di € 1,875).

    A questo punto il problema è risolvibile, per esempio, grazie alle formule di Excel, e nel caso specifico il rendimento annuo lordo risulterebbe del 5,19%.

    Se vuoi seguire una regola più "semplice" ed "indicativa":

    - un BTP offrirà un rendimento annuo lordo pari al suo flusso cedolare (nel nostro caso era il 3,75%), se mantenuto sino a scadenza e acquistato al prezzo (corso secco) di € 100;

    - un BTP offrirà un rendimento annuo lordo superiore al suo flusso cedolare, se mantenuto sino a scadenza e acquistato ad un prezzo (corso secco) inferiore a € 100;

    - un BTP offrirà un rendimento annuo lordo inferiore al suo flusso cedolare, se mantenuto sino a scadenza e acquistato ad un prezzo (corso secco) superiore a € 100.

  • 6 anni fa

    100000

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.