Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 9 anni fa

fondere l'acciaio "in casa"?

SAlve a tutti dovrei realizzare uno stampo in acciaio però non so come fare, ho parlato con un mio amico orafo e mi diceva di utilizzare il cannello ad ossigeno che ho ed il crogiolo che usano loro però no so come poterlo mantener liquido una volta sciolto, avevo sentito che l' acido borico viene utilizzato per far sciogliere l' oro prima che arrivi la fiamma ossidrica alla sua temperatura di fusione quindi favorendo chi si cimenterebbe nella fusione fai da te senza attrezzature sofisticate, pensavo può essere utilizzato anche con l' acciaio? come posso scioglierlo e mantenerlo liquido per il tempo necessario per colarlo nello stampo in gesso? anche ammesso riuscissi a scioglierlo quali precauzioni mi consigliate, mi dicevano di riscaldare lo stampo prima per evitare lo shock termico. mi date una mano per favore? grazie

Aggiornamento:

posso utilizzare qualche acido per fonderlo prima?

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ammesso di disporre di crogiolo resistente all'acciaio fuso, di fondenti e di antiossidanti specifici, che rimangono in superficie, e che vanno tolti subito prima della colata. Disponendo quindi di acciaio fuso di qualità, adatto, per getti.

    Si dovrebbe realizzare uno stampo, almeno, in “sabbia verde” (sabbia bagnata e impastata con altre sostanze, che serve per preparare stampi da cuocere a 300°) .

    Tieni presente che la temperatura di colata dell'acciaio è molto elevata, così elevata, da richiedere dei materiali specifici, e accorgimenti vari …......

    Vedi, Processi di fonderia: aspetti generali

    http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:_vzNtoa0...

    http://www.google.it/search?q=%22Processi+di+fonde...

    E chiedi a qualcuno con esperienza, almeno, in fonderia della ghisa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.