b.b.b.
Lv 5
b.b.b. ha chiesto in Arte e culturaArti visiveFotografia · 9 anni fa

Fotografia di ritratto-beauty senza avere luci ausiliarie a disposizione?

Aiuto... la sposa si aspetta da me fotografie bellissime, pur sapendo che io non ho con me altra attrezzatura che la macchina fotografica stessa.

Il mio problema è tanto metterla in posa -lei è tesissima- quanto ottenere belle foto nel giorno del suo matrimonio; vorrei ottenere l'effetto che si ha nelle foto di beauty, che sò perfettamente che necessitano per lo meno di un soft box o comunque di un diffusore di luce.. e oltre i miei personali limiti la sua casa è buia e con contrasti di luce orrendi!!!!

Per non parlare degli spazi, in teoria anche scenografici, c'è anche una bella scalinata in marmo per le foto a figura intera...ma ci sono dei giochi di luce e ombra da paura! le finestre per me che devo fotografare sono nel posto sbagliato, creando così dei controluce bruttissimi dove tutto sparisce.

Diciamo che voglio credere nei miracoli e sperare che qualcuno un pò più svezzato di me raccolga il mio segnale di aiuto ...!!

Devo fare belle e buone foto!!! Aiutoooo!!!!!

(Non rimproveratemi perchè ho accettato l'incarico...lei VOLEVA me. Conoscendo i miei limiti nell'attrezzatura e il mio entrare in paranoia per questo).

Aggiornamento:

Carissimi che mi avete risposto, grazie: l'idea del polistirolo o un foglio grande bianco\diffusore da portarmi dietro la sto già "contemplando", grazie della conferma che la mia è una buona idea; a roberta e ayah: sì, la sposa sà cosa ho fatto di buono, soprattutto conosce la mia ultima fatica, l'album regalato all'altra mia amica appena sposata; ma forse non si rende conto, lei come altri, che non essendo professionista non è detto che tutto mi riesca di nuovo...eppoi, potessi essere "solo" creativa, avere io il completo dominio della situazione, sarei "quasi" tranquilla; il problema è che, non tanto lei quanto la famiglia, VUOLE le foto di posa e in casa!! e non solo della sposa stessa, ma ovviamente anche della famiglia, e ovviamente nella loro casa, e dello sposo e della famiglia della casa dello sposo! un ventennio di fotografie sempre uguali dei matrimoni paesani hanno ben forgiato il gusto comune...insomma, non ho scampo!!! DEVO fare anche QUELLE foto, in QUELLA\e casa\e!

Le f

Aggiornamento 2:

Le foto dei dettagli sono già comprese nel mio progetto, e così le foto creative (sempre che escano!!!). Ripeto, il mio problema è far posare...io sono per lo stile reportage, con il quale non sono a disagio io e non lo sono gli sposi, mentre così, con ciò che il gusto comune impone, siamo a disagio tutti!

Ad Ayah in particolare: Ti ringrazio per l'incoraggiamento e per aver capito che nella mia testa c'è l'effetto bomba che stà distruggendo tutto quello che di creativo c'era nella mia testolina (vedere i limiti imposti come opportunità...!!! la chiave di volta!!! utilizzo del controluce e C.) per far spazio -vuoto- a cose che non sò e forse fondamentalmente non voglio fare...!

Grazie per l'invito a mantenere la mente fredda e lucida!!! grazie per l'incoraggiamento a fare\sperimentare ancora anche quello che sò fare. Il fatto che ho pure il tempo contato mi ha fatto esplodere tutto e intimato di assecondare poco le mie sperimentazioni che hanno bisogno di un pò di tempo...perchè io non

Aggiornamento 3:

perchè io non sono professionista, e ho bisogno di sperimentare, anche sul campo, anche cose già fatte ma ovviamente in una situazione diversa...è così che mi vengono le foto migliori! ma quando ho il fiato sul collo e gusti imposti da altri entro in crisi e mi blocco completamente e faccio schifezze!

Terrò stretto stretto il tuo consiglio.

(..e.. il corso di cucito non è ancora finito! forse, se concretizzo, del mio progettino se ne riparlerà ad ottobre! mi fa piacere che ti sei ricordata!!!!! grazie ancora, il tuo contributo è stato l'uovo di colombo al solito prezioso...!!!)

Aggiornamento 4:

Grazie ayah...mi metterò qualcosa addosso che mi ricordi durante tutta la giornata dei tuoi consigli da mantenere stretti e non far esplodere con gli attacchi di panico!!!!

pensami domenica...! perchè io ti penserò, sappilo!!

e...ehm...no, non mi pagano...con la scusa che non sono una professionista non voglio niente, e questo, insieme all'album, sarà il mio regalo...

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    proprio poco fa stavo leggendo un articolo sulla creatività. diceva che il modo migliore di stimolarla è imporsi e/o avere dei limiti e delle limitazioni. invece di arrabbiarsi o gettare la spugna, bisognerebbe sfruttare le imposizioni esterne per osare e scatenare la creatività.

    se la tua amica ha chiesto a te, un motivo ci sarà. e credo che conosca benissimo i tuoi limiti e le tue capacità.

    ma torniamo al tuo problema.

    la luce non è ideale. l'ambiente non è ideale. ma ideale a cosa? ai ritratti classici delle spose?

    puoi sfruttare questa occasione per fare qualcosa di diverso.

    puoi giocare con il controluce, ad esempio puoi sfruttarlo per illuminare da dietro la sposa (per ottenere i bordi dorati) e usare il flash (tenue) per dare luce al viso.

    oppure sfrutta gli spazi a tua disposizione per creare immagini originali, magari un po' rock in contrasto con la solita immagine della sposa.

    usa le ombre, gioca coi chiaro scuri, sfrutta quel poco di luce che hai per creare immagini intense.

    vedi i limiti imposti dalla location come opportunità. non autocensurarti.

    e soprattutto chiedi prima alla sposa che tipo di foto vorrebbe. mettetevi d'accordo, se vuole qualcosa di classico devi farle qualcosa di classico. ma puoi sempre cercare di convincerla a fare qualcosa di più, diciamo, alternativo.

    poi puoi sempre uscire in giardino, o portare la sposa da un'altra parte, puoi usare il falsh (ma come ti hanno già detto cerca di diffondere la sua luce), e i pannelli riflettenti sono sempre una buona idea. ne trovi di economici e pieghevoli, dei tutto-in-uno con diffusore, e riflettore bianco-oro-argento.

    coraggio, è una bellissima occasione, cerca di sfruttarla al meglio.

    PS: poi come è andata con le foto del corso di cucito?

    b.b.b. mi fa piacere esserti d'aiuto, anche se solo moralmente.

    ok, la famiglia vuole le foto classiche. ok gliele fai. vogliono le foto in posa? allora sarai tu a metterli in posa. accontenta tutti, così potrai fare ciò che piace a te.

    ricordati che l'artista qui sei tu e, anche se è un lavoro su commissione (ti pagano?), non devono essere gli altri a decidere che foto o inquadrature fare.

    cerca di restare fredda e lucida, gestisci la situazione. cerca sempre di pensare "outside the box", per trovare delle soluzioni pratiche e semplici ai problemi che incontrerai. se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto! le cose non saranno mai perfette al di fuori di uno studio fotografico. ma piuttosto che lottare (tanto quel muro non verrà ridipinto! e quella finestra non si sposterà da sola!), spostati tu da un'altra parte!

    cerca sempre di tenere a mente le regole fondamentali (ad esempio, foto di gruppo=apertura diaframma più stretta per avere tutti i visi a fuoco, controlla sempre lo sfondo, elimina le distrazioni ecc...), metti tutte le possibilità dalla tua parte. magari, se le condizioni luminose sono davvero pessime, puoi acquistare un 50mm bello luminoso (f/1.4 o 1.8) se già non ce l'hai. ti permette di lavorare con poca luce e ti assicura uno sfocato capace di sublimare anche la pelle di una tartaruga (ottimo quindi coi parenti! ;-)

    non ti preoccupare dai, farai un ottimo lavoro. non è detto che il classico debba essere per forza banale. innova come puoi nel gusto comune. questa si che è una sfida! la rivisitazione del banale e comune.

  • 9 anni fa

    ti consiglio di spendere una 50ina di euro per un pannello riflettente bello grande, in modo da poter riempire tutte le ombre con la luce naturale.

  • vai al brico e compra un grosso pannello di polistirolo bianco.

  • 9 anni fa

    non ti invidio per nulla :O(

    per le luci non saprei.., l'unica era sfruttare le finestre.

    niente pose costruite, scatta in continuazione quando lei è impegnata in altre cose,, magari alle prime si irrigidirà ma poi tra una cosa e l'altra il tuo click si confonderàcon altri millemila rumori.

    e tanti scatti in esterna.

    in casa fai, ho visto che funzionano molto e sono davvero belle se lavorate bene, foto a piccoli particolari: il vestito appeso (in bn o leggermente seppiato ) , le scarpe, in primo piano le sue mani che tengono il bouquet... degli orecchini lasciati su un tavolo.. se ci sono d dei bambini le loro espressioni mentre sono distratti da altre cose... insomma tutto quello che può evitare che diventi il solito banale trito e ritrito book fotografico da matrimonio... :o)

    DIMENTICAVO! fai una lista di foto da fare, non improvvisare al momento o sicuramente scorderai qualcosa

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Se non puoi fare altrimenti vai di flash: ma attenzione, mai di flash diretto, e se non puoi far altro che usare il flash incorporato, mettici davanti qualcosa che funga da diffusore (un pezzo di carta, un bicchiere di plastica o altro).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.