Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoMusica e riproduttori musicali · 9 anni fa

come riparare tastiera elettronica bontempi hf201?

La tastiera si accende, ma poi non suona e non si sentono i ritmi. L'amplificatore funziona

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Simo,

    se vuoi ci mettiamo d'accordo, me la spedisci e te la riparo io.

    In ogni caso ti sconsiglio ti tentare la riparazione da solo almeno che tu non abbia gli strumenti adatti e ti intenda un minimo di elettronica.

    SE APRI IL MOBILE RISCHI DI PRENDERE SCOSSE ELETTRICHE POTENZIALMENTE MORTALI.

    (questo in genere vale per OGNI apparecchiatura alimentata dalla rete 220 v).

    In ogni caso ti posso dare qualche info sulla tua hf201 (magari risulterà utile a qualche riparatore, dato che il service manual non è reperibile)

    In sintesi ci sono 3 schede.

    Una scheda contiene in circuito di alimentazione, l'amplificatore ed i controlli sul suono (è quella che sta a sx)

    la seconda scheda, quella larga che è avvitata sotto la tastiera contiene i flip flops ed i contatti dei tasti.

    la terza scheda contiene il generatore di ritmi e l'arpeggio

    Bisogna controllare con il tester che i collegamenti tra le schede siano ok che che le alimentazioni arrivino correttamente.

    Bisogna controllare i condensatori elettrolitici dell' alimentazione.

    Lo schema a blocchi è abbastanza semplice.

    C'è l'alimentatore che genera le tensioni per l'amplificatore e la logica .

    Il generatore sonoro è composto da un singolo oscillatore (modulato in frequenza in caso di effetto vibrato da un secondo oscillatore in bassa frequenza)

    L'onda viene prima squadrata e poi divisia in frequenza tramite la rete logica dei flip-flops per ottenere tutte le note.

    Tutte queste frerquenze vengono inviate direttamente ai relativi tasti, che se premuti, le collegano ad un circuito mixer.

    Al mixer seguono dei semplici filtri rc che permettono di modificare il timbro complessivo.

    La ritmica è indipendente ed e miscelata al suono dell' organo.

    Una semplice unità di controllo pilota le ritmiche e (riceve tramite matrice di diodi) gli accordi premuti a sx per generare gli arpeggi.

    In ogni caso puoi contattarmi via mail (il contatto lo trovi sul mio profilo)

    buon lavoro

    Fonte/i: mi occupo di musica
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.