Domanda/sfogo rivolta a fumatori e non fumatori..se non avete voglia di leggere non aprite neanche?

Premetto che non vuole essere una provocazione e neanche un'offesa,e che un discorso del genere può essere allargato anche a chi fa uso di alcol o droghe, ma credo che i fumatori siano di più..quindi prendetela solo come opinione da una che non ha mai neanche provato a fumare. Non vi sentite deboli ad essere dipendenti dal fumo? Perché, pur sapendo che fa male, vi ostinate a farlo? Me lo chiedo perché vedo mia cognata..insomma, lei soffre di asma (e non proprio leggero) eppure..ha smesso solo nei mesi delle due gravidanze. Avevano diagnosticato un tumore ad un grande amico di mio padre, sia a lui che alla moglie, ma hanno continuato a fumare, e sono deceduti l'una a pochi mesi dall'altro. Oggi ho saputo che la madre di una mia cara amica è morta, e lei non fumava ne beveva ne niente..quindi ci pensa già la vita a "punire" anche chi non lo merita, con questa schifosa malattia..perché andarsela a cercare? Vorrei che mia cognata smettesse, perché ha 2 bambini e dovrebbe pensare a loro prima di tutto..ma non vuole..come si può dipendere così da una sigaretta? Scusate la lunghezza della domanda..ma è anche uno sfogo dato dallo sconforto di questa giornata.

Aggiornamento:

TheShining, le ho scritto in privato che la sua interpretazione è completamente sbagliata...evidentemente se tutti voi avete risposto in un certo modo, è lei che non ha capito bene la domanda

Aggiornamento 2:

Stu Redman, questa potevi anche evitartela...io gliel'ho detto solo una volta ed in modo assolutamente tranquillo, lei non mi ha ascoltata, bene cavolacci suoi. Io mi preoccupo solo dei bambini che possono subire il fumo passivo, e anche di me stessa se permetti, che la vedo più volte al giorno abitando nello stesso stabile, e ogni volta mi tocca sorbirmi il fumo di almeno 2 sigarette a volta.

12 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Al momento in cui ti rispondo sono io primo.

    Ho fumato per 7 anni più o meno e per fortuna ho trovato un buon modo per smettere circa un anno e mezzo fa.

    Chi non fuma non capisce i vari aspetti della dipendenza dal tabacco, chi fuma si inganna in ogni modo per non capirli tutti altrimenti smetterebbe il giorno stesso.

    Sembra troppo facile dirla così ma posso assicurarti con la certezza più assoluta che quando un fumatore capisce in pieno i motivi per cui fuma (e non quelli per cui dovrebbe smettere) smette di colpo senza alcun problema di sorta, senza ingrassare e senza rimpiangere la scelta desiderando per anni un'altra sigaretta.

    Tutta la dipendenza dal tabacco per chiunque è per ben oltre il 90% psicologica, sono fregnacce e somatizzazioni tutti quei sintomi che chi smette con la forza di volontà prova per l'astinenza.

    Io non sono ingrassato, e non ho passato un solo istante dal 13 maggio 2010 a desiderare una sola sigaretta pur avendo smesso di colpo.

    Ci ho provato 19 volte ma solo con la 20esima non è stata un buco nell'acqua perché non è stato un lavoro di forza di volontà ma di scoperta delle motivazioni tutte psicologiche che mi portavano ad accendere una sigaretta dopo l'altra per 30 volte al giorno.

    Tutti i fumatori possono smettere, non tutti i fumatori capiscono perché fumano, ma se un fumatore capisce il motivo x cui ha iniziato e continua a fumare, automaticamente è già fuori dalla gabbia, deve solo chiudere la porta.

    Vista la domanda, consiglia a tutti i fumatori che conosci il libro:

    "E' facile smettere di fumare se sai come farlo",

    Puoi anche leggerlo così capisci di cos'è fatta la "prigione" del tabacco.

    Leggendo quel libro anche un 90 enne riuscirebbe a smettere.

    Add (viste le tante risposte di fumatori)

    Sappi e sappiate che il fumo non rilassa visto che è un vasocostrittore e fa alzare la pressione sanguigna.

    Chi si sente rilassato dopo la sigaretta è perché la nicotina dura 45 minuti in corpo dopo di ché una vocina dentro comincia a sussurrare che "ne voglio un'altra" perché si presenta l'astinenza, ma che tutti lo sappiano, la sensazione vera dell'astinenza da nicotina non è l'irrequietezza, non è nessuna emozione!

    L'astinenza da nicotina non è altro che un lievissimo senso di mancanza, se non si sapesse addebbitarlo alla sigaretta lo si lascerebbe morire dal mattino al pranzo.

    C'è una miriade di motivazioni che i fumatori danno per il loro "vizio", sono tutte caz__zate, mentono a se stessi e lo fanno molto bene.

    Quando fumavo mi dicevo che mi piaceva il gusto del fumo quando in realtà la mattina mi svegliavo con l'unica voglia di una sigaretta che fumavo direttamente ancora a letto ed il gusto faceva schifo, solo schifo.

    Non rilassa affatto, guarda un fumatore che si fuma la sua sigaretta, lo trovi rilassato?

    bene guardalo prima che fuma e vedi se è rilassato,

    guardalo anche dopo 3 ore che non fuma e vedi se rilassato.

    guarda anche un non fumatore, si lascia condizionare da scappatelle al bagno o sul balcone 20 volte al giorno forse?

    Tutte le fregnacce che i fumatori sproloquiano (e naturalmente ci sono stato pure io immezzo, per cui se qualcuno si sente chiamato in causa, rifletta attentamente) sono parte di un gigantesco lavaggio del cervello che comincia non appena si vede il primo fumatore specie se tale fumatore sta in TV ed è il protagonista di un film.

    Le probabilità che una persona inizi a fumare sono tutte nei suoi polmoni.

    Se uno ha uno stomaco forte e resiste bene al senso di soffocamento che il fumo da in gola (quella sensazione che poi i fumatori imparano a considerare GRADEVOLE) allora ha tanta sfiga, perché diventerà un fumatore.

    Se invece si sentirà male e vomiterà sarà fortunato perché i suoi polmoni, il suo stomaco ma sopratutto il suo cervello saranno possibilitati a salvarlo.

    @ shining.

    Perché difendi il fumo?

    perché sei un fumatore.

    Nessun non fumatore difenderebbe il fumo.

    Meglio evitare di nascondersi dietro a un dito additando le auto o l'alcool, il fumo fa male lo stesso anche se fa male insieme all'alcool e lo smog e in più sebbene l'alcool si possa evitare (esattamente come le sigarette), lo smog non lo si può evitare.

    Ed allora nonostante ci si deve sorbire chissà quali effluvi continuamente mentre si passeggia per strada è intelligente o giustificabile metterci anche il fumo?

    Tra un fumatore e un non fumatore messi nello stesso ambiente chi rischia più il cancro è il fumatore.

    C'è anche chi afferma (non so quanto intelligentemente) "almeno decido io come morire".

    Doppia menzogna, perché costui o costei fuma per mezzo del lavaggio del cervello che subbisce dall'infanzia e quindi non è una sua scelta, in secundis decidere come morire è veramente poco intelligente prima dei 50 anni, dopo magari si potrebbe cominciare a produrre ipotesi ma prima...

    Add - "L'hai fatta tutto da solo sta pensata ?"

    Si pensata fatta tutta da solo, confermata per qualunque non fumatore che non tragga denaro dal tabagismo.

    Fonte/i: Il tipo che dici che s'è arricchito per quel libro faceva anche corsi per far smettere di fumare, di cui il libro era solo una trasposizione. Il tipo in questione fumava 100 sigarette al giorno e quando ha smesso (esattamente col metodo descritto nel libro) ha deciso di aiutare più gente possibile. Il suddetto tipo a forsa di sorbirsi il fumo passivo durante le sedute per anni e anni aiutando i fumatori c'ha rimesso le penne xké è morto di cancro al polmone. Ho fumato tante di quelle sigarette che ti ci fodero la reggia di caserta e se adesso non sento più bene i sapori è grazie a tutte le scottature sulla lingua. per mia fortuna sono riuscito a smettere e senza la minima difficoltà, tu perché non smetti? Dattici una letta a quel libro, per quello che costa ne vale la pena.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Premettendo che io non ho mai fumato e non intendo iniziare...

    I miei genitori, quando ero più piccola, fumavano entrambi. Poi mio padre ha deciso di smettere perchè il fumo interferiva con la sua passione : il ciclismo. Ci ha messo un anno, ma alla fine ha smesso del tutto. Mia madre fuma ancora oggi. Ogni tanto tossisce e mio padre le dice sempre : "ma quando smetterai di fumare?" e io gli do ragione. Una volta ho chiesto ad un amico cosa ci fosse di così bello nel fumare e la risposta è stata : "è come un calmante, quando sono stanco o nervoso fumo una sigaretta e mi sento più rilassato". Lo posso anche capire, visto che mia madre è sempre molto stressata a causa del lavoro e di altri fattori e, purtroppo, credo che non riuscirà a smettere, anche a causa del suo carattere non molto forte...

    Io, fortunatamente, non ho mai perso nessuno a causa del fumo e spero di non dover perdere nessuno in futuro...

    Alcuni di voi, forse, si chiederanno : ma se non hai mai provato a fumare, come fai a sapere che non ti piace? hai forse paura di non riuscire a smettere?

    Vi dirò, si, da una parte ho paura che mi piaccia e che poi non riesca a smettere, ma la vera motivazione è che non ne sento il bisogno, perchè dovrei fumare? perchè lo fanno tutti? E' proprio questo l'errore che tanti ragazzi commettono. E' triste vedere ragazzini di 13 anni già con la sigaretta in bocca solo perchè lo fanno tutti, solo per sembrare più "fighi"..certo, certo, le nuove generazioni sono diverse, si prova di tutto ad un'età sempre più bassa, è vero...

    Concludo la mia risposta già fin troppo lunga con altre due righe. Io farò di tutto per non iniziare a fumare e invito i già fumatori a cercare di abbandonare questo "vizio", lo so che per alcuni può essere davvero dura, ma perchè rovinarsi ulteriormente la salute?

  • 9 anni fa

    É una dipendenza come tutte le altre. Magari tu dipendi da qualcos'altro. Bisogna avere forza di volontà .

  • 6 anni fa

    Ti voglio consigliare una cosa che, ammetto, è davvero grandiosa e quando l'ho scoperta la mia vita è migliorata notevolmente.

    E' un sotware per pc che serve per l'automiglioramento...il miglioramento personale, per perdere brutte abiutini e per imporsene di nuove! La cosa fantastica è che non bisogna fare niente di stressante e faticoso e i risultati si vedono eccome.

    Il programma funziona al livello dell'inconsicio e trsmette messaggi subliminali che ti condizionano a fare o a smettere di fare tutto ciò che desideri!!!

    per esempio se vuoi smettere di fumare o cominciare a dimagrire puoi configurare il programma In modo tale che ti condizioni a smettere di fumare o a comnciare a dimagrire !

    iL programma è molto semplice e intuitivo e soprattutto funziona alla grande! Ma la cosa più grandiosa è che non devi fare davvero nulla...puoi passare tempo su internet a fare quello che ti pare mentre il programma fa il suo lavoro!

    Se vuoi saperne di più prova a dare un occhiata al loro sito..rimarrai senza parole!

    http://mindzoom.toptips.org/

    Sono sicuro che se lo proverai ti aiuterà un saco, come ha fatto con me :)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Io sono fumatore da una vita , ma come dar torto alle tue preoccupazioni ?

    Concordo con gli altri, è una dipendenza e andrebbe trattata come una dipendenza qualsiasi.

    Le multinazionali del tabacco non ci hanno aiutato, sottoponevano il tabacco ad un trattamento ammoniacale e questo fa si che aumenti la dipendenza, ora stanno nascendo sigarette sui cui pacchetti è specificato "tabacco lavato solo con acqua", una sorta di tabacco biologico.

    Veronesi, che non è proprio uno sprovveduto, dice che il cancro è causato più dall'alimentazione che dal fumo.

    Non so da dove nasca questa demonizzazione del fumo, ma tu hai mai sentito una campagna contro l'alcool ? E sì che fa 30000 morti l'anno per cirrosi. E i residui della combustione delle auto ? E i cibi transgenici ?

    Quando vedrò scritto su una bottiglia "l'alcool provoca la cirrosi epatica " o su un'auto "i gas di questa auto possono uccidere il tuo bambino", allora sarò certo che lo Stato si vuole veramente prendere cura di me. Ma soprattutto quando i pomodori smetterano di avere il sapore di pesce perchè innestati col dna di merluzzo per farli resistere alla basse temperature.

    Fonte/i: Bluemoon, spero tanto tu smentisca Francesca Chanel, perchè se lei ha ben interpretato e tu pensi che i fumatori se lo meritino il cancro, allora sei una squlibrata. @Zegalvis - cito "nessun NON fumatore difenderebbe il fumo" L'hai fatta tutto da solo sta pensata ? Se t'è bastato quella specie di libro che ha venduto tutto il mondo, portando come unico risultato l'arricchimento del tipo che l'ha scritto, non sei mai stato un fumatore. Io sono fumatore, ma non con orgoglio, lo sono...punto. Gli ex fumatori sono come gli ex comunisti.....i peggiori :-) Questo non è un gioco a quiz, non c'è la risposta giusta...si scrive quello che si sente no ?
  • 9 anni fa

    Tua cognata non smetterà perchè qualcuno è morto, o perch ha 2 figli se succedesse qualcosa oppure deve pensare a loro prima di tutto, anzi, così le fai solo venire ansia e l'ansia porta a fumare... quindi fuma anche per colpa tua come vedi

    Smetterà, solo e soltato quando avrà voglia di farlo

  • Anonimo
    9 anni fa

    Il fumo è un vizio.

    Ma la nicotina è una droga che crea dipendenza e assuefazione, ne più, ne meno di tutte le altre.

    Questo è tutto.

    NON FUMATE !

    E se fumate provate continuamente a smettere. Io ce l' ho fatta.

    E nonostante non fumo più da oltre 10 anni, i danni che il fumo mi ha provocato sono IRREVERSIBILI, e nonostante ho smesso rischio di morire per i danni da fumo.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Personalmente non mi sento dipendente dal fumo perchè riesco a controllarlo,cioè non fumo come un turco,fumo solo quando ho voglia di farlo perchè mi rilassa.Secondo me generalizzi troppo il discorso,ci sono persone e persone.C'è chi è dipendente da internet,chi dall'alcool ecc.Penso che ognuno debba essere libero di fare quello che gli pare prendendosi però le responsabilità delle poprie azioni e non facendo male agli altri

  • 9 anni fa

    Purtroppo la dipendenza psicofisica scavalca il muro della ragione.

    Il vizio del fumo è (una delle) la prova che noi esseri umani possiamo autodistruggerci anche consapevolmente respirando più di 2000 sostanze per cui non è previsto dal punto di vista della nostra natura biologica che dobbiamo assimilare.

  • Cri
    Lv 4
    9 anni fa

    Si ci sentiamo deboli ad essere dipendenti ma...siamo dipendenti appunto...ora vi saluto, vado a fumarmi una cicca.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.