martina ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 9 anni fa

colonia felina ..10 punti entrate ERGENTISSIMO?

Ciao a tutti,

ho scoperto una colonia felina da qualche giorno sopra una collina in un bosco .questa colonia è composta da vari gatti adulti 4 e 3 piccolini. Solo che ieri non ho visto i gatti piccoli.Secondo voi se ritorno martedi ( giorno che vado per dare loro del cibo) li ritroverò??

Poi volevo chiedere come posso fare per aiutare questi gatti perchè non prendano la Panleucopenia.

? da dove posso partire per aiutarli?NOn si fanno prendere....vi prego sono in ansiaaaaaaaaaaaa

aiuto

ps= esistono vaccini per via orale? o l unica cosa che posso fare è sverminali??

aiuto l enpa di vicenza non mi aiuta...

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Per le colonie si possono fare due cose: iniziare col chiedere il riconoscimento della colonia, oppure farsene carico privatamente, da soli o insieme a veri appassionati.

    Per chiedere il riconoscimento della colonia devi anzitutto verificare che il tuo comune abbia la sensibilità e la disponibilità a farlo, perchè molti comuni addirittura fingono di non sapere che una legge statale fa loro carico della prevenzione del randagismo e della cura dei randagi presenti sul territorio comunale.

    Se il tuo comune ha le strutture, gli uffici, insomma la capacità di occuparsene, devi fare la domanda di riconoscimento della colonia. Ossia, devi compilare un modulo tipo questo:

    http://www.asl.bergamo.it/upload/asl_bergamo/modul...

    In questo modo i gatti non potranno essere spostati dal luogo in cui si trovano, mentre tu ti impegnerai, tra l' altro, a collaborare con il programma di sterilizzazione dei randagi. Ecco qui, sempre come es., gli impegni che assumono i "gattari" a Roma:

    http://www.aslromab.it/cittadini/servizi/a_canina/...

    Dopo che il gruppo di gatti sarà stato riconosciuto come colonia, potrai far sterilizzare i mici gratuitamente, rivolgendoti al veterinario della asl.

    Ma dal comune non otterrai quasi niente altro: tutto il resto farà carico a te e ai volontari che spero troverai. C' è però anche un lato negativo conseguente alla segalazione della presenza del gruppo di gatti, almeno entro il territorio dei piccoli comuni, dove tutti si conoscono: chi odia i gatti (e purtroppo ce ne sono fin troppi) sa dove andarli a trovare .....

    Se invece decidi di fare da sola, hai bisogno anzitutto dell' aiuto di un bravo veterinario, amante degli animali, reperibile in ogni momento e cosciente che le tue risorse economiche hanno un limite. Lui userà e ti indicherà gli antiparassitari più adatti per i randagi, cui non sempre si riesce a far prendere pillole e altre cure; ti insegnerà a catturare i gatti con le gabbie apposite; farà con te un programma di sterilizzazioni e di vaccinazioni per il gruppo ( con iniezioni, anche perchè pillole e pastiglie varie sono spesso rifiutate); insomma, ti renderà una perfetta "gattara". :-)

    La minaccia più grave per i randagi non è solo la panleucopenia, ma anche la Felv e la FIP: per le prime due c' è il vaccino; per la seconda, che è ancora incurabile, manca anche quello. Ci sono poi le malattie da raffreddamento, le infezioni, i parti e l' allevamento dei piccoli, i rischi dovuti alle persone, all' ubicazione della colonia, alla presenza dei cani, ecc. ecc. ecc.

    E' normale che i randagi siano diffidenti, e non si facciano prendere: è la loro più efficace arma di difesa verso i malintenzionati. Quindi, non renderli troppo fiduciosi verso l' uomo. Dai loro cibo ed acqua, fornisci loro i ripari adatti, osservali attentamente per controllare le condizioni di salute, ma non abituarli a troppe carezze.

    I piccoli possono essere stati spostati dalla madre in un luogo da lei ritenuto più sicuro. Oppure possono essere stati da lei allontanati, se sono ormai svezzati e lei è tornata in estro. Non voglio nemmeno pensare ad altre ipotesi. Comunque, se sono vivi torneranno. :-)

    Sento spesso dire che l' ENPA e altri enti protezionistici si disinteressano degli animali segnalati dalle persone di buona volontà. Succede, purtroppo, perchè affermano di avere fin troppi animali da curare, e di non poter farsi carico di altri. Io non so dire, in generale, se è il caso o no di denunciarli, perchè bisogna vedere caso per caso.

    Complimenti comunque per la tua sensibilità: magari ci fossero tante persone come te! :-)

  • 9 anni fa

    Un giorno ho trovato una rondine che rischiava di morire accovacciata in un nido completamente bagnato dalla pioggia con due piccoli! So che non è la stessa cosa, ma ho subito chiamato aiuto! Ho digitato il numero del WWF 800.99.00.99 http://www.wwf.it/client/render.aspx?root=474 per chiedere un consiglio o anche solo cosa fare in questi casi spiegando la situazione, oppure potresti provare con i vigili urbani (so che non si occupano di questo, ma potranno consigliarti alcuni numeri verdi di soccorso). Se a Vicenza c'è qualche associazione informati su internet, vedrai che troverai qualche gruppo di ambientalisti o animalisti disposti ad aiutarti! BUONA FORTUNA! :)

  • 9 anni fa

    se a Vicenza nessuna associazione animale ti aiuta..ti consiglio di rivolgerti a un veterinario della tua città'.

    Se è un persona seria nella sua professione.........è obbligato a prestare aiuto a questi gatti.

    In caso contrario rivolgiti ai vigili.

    ciao

    Elisa

    PS: averne di persone come te!!!!

    Le associazioni animali ..spero che cio' avviene solo a Vicenza...e non danno aiuto in casi urgenti son da denunciare.

  • Anonimo
    9 anni fa

    chiama i vigili

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    ti devono aiutare per forza, sono obbligati. chiamali e di loro di aver trovato una colonia felina e che molto probabilmente non stanno bene. vedrai che qualcuno si muoverà anche perchè poi le femmine dovranno essere prese e sterilizzate per non avere altri piccoli micini che rischieranno la morte. ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.