Zio ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 8 anni fa

Come si trasforma il ferro in acciaio?

5 risposte

Classificazione
  • oubaas
    Lv 7
    8 anni fa
    Migliore risposta

    Rispondo formalmente alla tua domanda : aggiungendo carbonio.....in che modo?

    a) Nelle acciaierie con altiforni

    Nelle grosse acciaierie (Taranto, Cornigliano e Bagnoli prime che queste ultime due venissero chiuse) il processo di produzione dell'acciaio non parte dal ferro, bensì da minerale di ferro

    Si usa l'altoforno , apparato nel quale, a partire da minerale di ferro e carbon-coke bruciati assieme , si ottiene ghisa fusa (ferro ad alto contenuto di carbonio, mediamente oltre il 6%).

    La ghisa fusa viene fatta colare in un apposito carro trasportatore ( carro "siluro" dalla forma simile ad una palla di rugby) con il quale è trasportata nell'acciaieria e versata in una siviera detta di carica ; la siviera viene sollevata da apposita grù e versata in un "convertitore" (ve ne sono di svariati tipi) dove, grazie all'aggiunta di altri minerali (per caratterizzare l'acciaio che si vuole produrre) ed ad insufflaggio di ossigeno, avviene un processo esotermico di ossidoriduzione per cui il contenuto di carbonio si riduce fortemente (dal 6% al 2% circa) e la ghisa si trasforma in acciaio fuso ....

    L'acciaio fuso viene colato in apposita siviera ,dotata di tappo sul fondo, portata ad una macchina complessa chiamata "colata continua" , alimentata dal getto che fuoriesce dal fondo della siviera, che trasforma l'acciaio fuso in solide bramme commerciali

    b) nelle acciaierie con forni ad arco

    Si parte dal rottame di ferro che viene caricato nel forno ad arco assieme ad altri additivi ed a carbonio....il tutto viene portato a fusione dall'arco elettrico e si additiva, in tal modo, il rottame di ferro con carbonio ottenendo l'acciaio...

    Fonte/i: ho avuto modo di vedere le une acciaierie e le altre (Taranto, Bagnoli , Cornigliano e diverse acciaierie con forni ad arco in Lombardia)
  • 8 anni fa

    Io abito a 1500 metri da una ferriera. L'altoforno produce ghisa fusa. La parte di ghisa che si vuol trasformare in acciao viene messa, allo stato fuso, nei convertitori Bessmer-Siemens che sono come dei tini dal cui fondo si sprigiona una corrente d'ossigeno ad 8 atm. L'ossigeno attraversa la massa fusa e serve da combruente al carbonio (= combustibile) che così brucia con altissime fiamme (lo spettacolo è infernale, alla Dante Alighieri). La ghisa impoverita del carbonio è acciaio (che poi verrà legato ed opportunamente temprato).

  • 8 anni fa

    L'acciaio è un lega Ferro-Carbonio con meno del 2,11% di Carbonio. Se ce ne è di più (fino al 6,67%) è Ghisa.

    La Ghisa si fabbrica nell'Altoforno.

    L'Acciaio si fabbrica partendo dalla Ghisa eliminando il Carbonio in più o col forno Martin-Siemens o col convertitore Bessemer-Thomas:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Forno_Martin-Siemens

    http://it.wikipedia.org/wiki/Convertitore_Bessemer

  • 8 anni fa

    Fondi il ferro (solitamente rottame) insieme a carbone e ottieni ghisa. Una volta ottenuta la ghisa la immetti in un convertitore per decarburarla (cioè per eliminare il carbonio in eccesso)...infatti la ghisa è un composto di ferro con alto tenore di carbonio (> 2,06% fino al 6%), mentre l'acciaio ha una percentuale di carbonio < 2,06%.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    l acciaio è una lega ferro carbonio......il 6 per cento è carbonio

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.