Curare un Bonsai Carmona?

Buongiorno a tutti :-)

Ho acquistato proprio oggi un bonsai Carmona, e ho bisogno di qualche consiglio per poterlo curare al meglio.

In questo momento è in camera mia, che è molto luminosa durante il giorno. Leggevo che in estate (anche se il mio bonsai è da interno) è possibile metterlo anche fuori sul balcone, corretto?

Ho provato a guardare su internet, però ho trovato informazioni sempre diverse!

Se non ho capito male, dev'essere annaffiato ogni qualvolta che il terreno è poco umido, ma non va bagnato troppo, altrimenti rischia di morire. Quando l'ho preso il terreno era ancora umido, e ho evitato di bagnarlo.

Forse questa è una domanda stupida, però volevo sapere: ci sono momenti nella giornata in cui è preferibile bagnare il bonsai (tipo la sera, quando il sole è basso) come si fa con tutte le piante?

Per bagnarlo, leggevo che un metodo è quello di mettere il vaso in una bancinella d'acqua riempita fino al bordo del vaso del bonsai e lasciarlo assorbire. Mi sbaglio? Correggetemi please :-P

Ho notato che alla base ci sono tipo delle foglioline che non mi sembrano figli, dovrei toglierli?

Una cosa che non ho capito è la concimazione. Al Viridea mi hanno consigliato il concime da utilizzare, ma devo già metterglielo?

La ragazza mi ha detto inoltre che va utilizzato ogni 10/15 giorni, ma sul flacone c'è scritto 8 giorni.

Per il travaso devo aspettare almeno 2 anni, corretto?

Vi ringrazio in anticipo :-*

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    E' una dei bonsai piu' venduti a poco prezzo ma anche il piu' complicato con un alto tasso di mortalità. Allora, inizio subito con la cosa principale, la Carmona e' un essenza tropicale quindi viene detto bonsai da INTERNO ciò vuol dire che non deve essere posizzionato dove la temperatura scenda sotto i 15° per questo motivo viene tenuto in casa. Quando il bonsai si trova in casa devi posizzionarlo in un punto MOLTO luminoso il piu' possibile vicino ad una finestra, ma lontano da fonti di calore ( termosifoni, stufe...) sotto il vaso metti un vassoio con della ghiaia tenuta sempre umida ( questo per ricreare un piccolo microclima naturale) e nebulizza le foglia con uno spruzzino di tanto in tanto. Quando la temperatura esterna non scnderà piu' al disotto di 15° potrai mettere la Carmona all'esterno per tutto il giorno, se possibile fagli prendere qualche raggio di sole ma sol ola mattina presto e poi tienilo in un punto sempre molto luminoso ma non ai raggi del sole diretto. Lo rimetterai in casa verso settembre ( la temperatura e' importante).

    Una cosa molto importante sono le irrigazioni, quindi annaffia il terreno solo quando lo senti asciutto, soffre molto il marciume radicale per via delle troppe annaffiature.Annffia al mattino presto oppure fai il bagno completo in acqua.

    Da ora puoi iniziare a concimare con concimi appositi per bonsai (va bene ogni 15 giorni)

    I polloni che vedi alla base o altre foglioline sul tronco li devi togliere..

    Se e' un bonsai acquistato in un supermercato o comunque di quelli che si trovano a poco prezzo devi cambiare il vaso con uno leggermente piu' grande, cambiando totalmente la terra e creando un'ottimo strato di drenaggio.

    Un solo accenno alle potature, la Carmona sopporta potature per tutto l'arco dell'anno. E' un essenza sempreverde quindi anche d'inverno non perderà le foglia se non quelle vecchie.

    Queste sono le minime nozioni di cura e mantenimento. Però ti devo ripetere che la Carmona e' un bonsai che non dimostra sofferenza quindi può sembrare sano e vegeto e iniziare a seccare da un giorno all'altro.

    Non smuovere la pianta da un punto all'altro della casa, trovagli un ottimo posto e non muoverla mi raccomando.

    ciao...sergio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Congratulazioni per l' acquisto!

    Ti lascio il link ad un sito che tratta esclusivamente di bonsai. Qualche anno fa sono andata in un loro negozio per farmi insegnare a rinvasare un bonsai e mi sono trovata bene.

    Per annaffiare è meglio la mattina presto così che la pianta abbia l'acqua sufficiente per tutto il giorno e non lasciare ristagni nel sottovaso. Annaffia quando il terreno è quasi asciutto. Non annaffiare per immersione ma lascia cadere a pioggia un bel po' d' acqua come se stesse piovendo (quindi anche sulla chioma).

    Il concime non si usa nei mesi più caldi e solitamente ogni 10 giorni.

    Ti consiglio per adesso di non tagliare rami nè rinvasare ... deve prima superare il periodo di assestamento, potresti notare perdita di foglie che è normalissima!

    Buona coltivazione!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    congratulazioni, noi l' abbiamo preso nella solita campagna a favore della lotta contro i tumori, curato come tutte le piante di casa, è sopravvissuto circa 4 mesi, alle fine credo che si isa preso un pidocchietto dagli anturium che sono vivi vegeti e fioritissimi ma il bonsai non c'è più, nei suo vassoio ho piantato 2 semi di nespolo ed ora abbiamo delle piantine di circa 20 cm

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.