promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 9 anni fa

Quanto è difficile seppellire l'ascia di guerra e lasciare che il tempo sistemi le cose?

Quanto è difficile mettere a tacere il proprio orgoglio e passare sopra alle offese ricevute?

Non è preferibile pensare che in futuro ciò che ora sembra intollerabile, sarà una questione insignificante?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    non solo e' preferibile pensarlo, ma a volte e' l'unica cosa da fare: ci sono offese che restano impresse nell'animo come ferite aperte, ma ce ne sono altre che sul momento consideriamo gravissime, ma che poi col tempo ci rendiamo conto essere futili motivi di litigio.

    ancora piu' difficile che seppellire l'ascia di guerra, e' ammettere i propri errori: cessare la battaglia significa fare una tregua per entramb i contendenti, ma dare ragione ad un altro quando ci si accorge di aver sbagliato e' segno di grande onesta', ed e' spesso la cosa piu' giusta da fare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    il tempo è galantuomo.. restituisce tutto a tutti.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    l' orgoglio in certi casi non porta da nessuna parte , vedrai che poi tutto passa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.