Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 anni fa

mi dite perché voi credete in dio ?

mio papà è mussulmano , mia mamma cristiana e io non credo in alcun modo nell'esistenza di una qualsivoglia divinità ultraterrena e voglio sapere perche i credenti continuino questa ricerca in Dio,yahweh,Allah eccetera

andando a rigor di logica la scienza ha spiegato migliaia di cose più della religione e poi non vi chiedete come mai un gatto non si mette a pregare in una chiesa oppure perche un delfino non si mette a fare il ramadan digiunando per un mese dall'alba al tramonto ? tra noi uomini e i nostri cugini animali non ci sono significative differenze abbiamo solo un'abilità che ci ha permesso di dominare gli altri le tigri hanno gli artigli, le aquile hanno le ali, un camaleonte può cambiare colore e noi abbiamo un cervello sfruttato al 7% che fa miracoli già cosi, immaginarsi se venisse sfruttato al 100% ma anche al 50% renderebbe una persona in grado di usare dei poteri come la telecinesi o riflessi 5 volte più veloci (va be sto divagando xD) in conclusione penso che la concezione di Dio sia soltanto un immagine creata dal nostro subconscio come palo al quale aggrapparsi come ultima spiaggia per non cadere nella follia(prendiamo ad esempio delle persone che hanno avuto incidenti gravissimi nei quali probabilmente sono morti i parenti o amici fidati ci sono due cose che ho visto fare dalla gente una è cadere in depressione o anche avere uno stato mentale alterato l'altro è rialzarsi grazie ad un effetto placebo creato dal nostro cervello chiamato fede che pero non esiste materialmente .e secondo i criteri della fisica tutto è composto da stringhe tranne il vuoto o la materia oscura che scusate l'ignoranza ma non ho ancora compreso bene come concetto xD ho solo 15 anni ho ancora tempo per capirla lol) bene dopo essermi sfogato vorrei sentire le vostre considerazioni al riguardo :D ma non voglio commenti da bimbominkia per favore

anche se ho la foto di pedobear non centra niente

Aggiornamento:

@daniel la penso esattamente come tè xD tutti dovrebbero aprire la mente e non bloccarsi su concetti che secondo me sono solo degli ostacoli come la religione o il fatto che siamo soli in un universo ricco di miliardi di galassie stelle e pianeti che potrebbero ospitare la vita intelligente e questo mi fa arrabbiare , quando una persona resta fissa su dei concetti senza smuoversi da essi e difendendoli perfino con la guerra

Aggiornamento 2:

@aKuma illuminami dimmi quali fesserie ho detto ... forse sul vuoto e la materia oscura ho sbagliato alla grande non so, non sono un fisico ma se proprio pensi che abbia detto solo baggianate allora spiegami, fammi una critica costruttiva a me non fa altro che piacere

Aggiornamento 3:

@under% tu dici che gli animali sono diversi da noi perchè sono pura materia....ma noi discendiamo da delle scimmie animali pure loro se non sbaglio poi anche noi siamo formati da materia ed entrambi possiamo ragionare con un cervello che fa piu o meno calcoli e azioni complesse (aprire un baratto con una nocciolina dentro , svitare un tappo, cambiare direzione se una strada delle due è piu pericolosa)

gli animali hanno inventiva usano infatti un rametto per prendere delle termiti in un termitaio,un animale prova eccitazione ,sentimento di protezione per i propri cuccioli ,prova paura o rabbia

e poi dimmi che cos'è l'anima? perche il significato è abbastanza ambiguo nella comunita e molti lo definiscono in modo diverso

un animale è consapevole di cio che è un cane non si crede un coniglio dalla nascita un'aquila non si puo credere un piccione

adesso passo alla prima parte:

1 io penso che possa essere tutto frutto del caso perche anche un'altra civiltà aliena si potrebbe fare la tua

Aggiornamento 4:

@pietruz ho letto la tua risposta ma penso che tu abbia capito malissimo che cosa è la fisica .. io sono al secondo anno si scientifico e in una delle prime lezioni di fisica il nostro professore ci ha subito spiegato che la fisica non è mai corretta niente è mai in congruenza con qualcos'altro :) una retta che prende una linea di dati non è una retta in fondo perche per quanto tu possa essere preciso ce quel dato che probabilmente è sballato di poco ma lo è " se tutti i dati che raccogliamo fossero validi ci troveremmo nel mondo delle meraviglie" ha detto il mio profe. comunque supponendo che la nostra vita fosse un test (cosa che non credo assolutamente) alla fine se andassimo in "paradiso" la cosa ci sarebbe? la pace interiore ? quella che l'uomo cerca da sempre? spiegamelo voglio capire perche tu ti sei fermato alla parte del test ma se una persona è la piu felice del mondo e si trova bene con se stessa?che si trova gia in paradiso ? accetterebbe la morte e l'entrata nel mondo

Aggiornamento 5:

@amilcae quello che hai detto è molto interessante ma se è vero cio che tu dici il nostro dio è come un programmatore di computer oppure come una persona che pensa ma ha la facolta di rendere vivo cio che immagina attraverso equazioni (dal nostro punto di vista) allora le religioni formatesi fino ad adesso non rispecchiano in realtà la vera essenza di questo essere onnipotente dato che fa tutto cio che vuole e quando vuole ma pur essendo una teoria affascinante io continuo a pensare che tutto si sia formato per caso e che noi siamo un errore alla ricerca di risposte nella fisica e nell'universo

ma sono tutte teorie non è stato accertato al cento per cento niente forse tra 400-500 anni ci evolveremo a tal punto da comprendere queste cose a pieno non ci resta che aspettare ...

ma chi ti dice che il creatore dell'universo(se la teoria che esprimi) non ci abbia voluto creare? ma che per l'appunto siamo un errore nato da una pozza dove degli aminoacidi si sono fusi per formare il primo

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    attraverso la scienza, è dimostrata ed è stata dimostrata l'esistenza di Dio!!! E' LA visione scientifica dell'universo AD ESIGERE L'ESISTENZA DI DIO!

    Infatti la scienza ha dimostrato che lo stato dell'universo, e quindi di tutta la materia (biologica e non biologica), è determinato da specifiche equazioni matematiche, le leggi della fisica; l'universo non può esistere indipendentemente da tali equazioni matematiche, le quali stabiliscono gli eventi e le modalità con cui essi avvengono (tra tali modalità possiamo includere anche la probabilità che l'evento avvenga, secondo le previsioni della meccanica quantistica). Noi sappiamo però che una equazione matematica non può sussistere da se stessa, ma essa esiste solo se PENSATA da una mente cosciente ed intelligente. Un'equazione matematica è infatti solo un CONCETTO astratto, la cui esistenza PRESUPPONE l'esistenza di una persona che concepisca tale concetto. L'ESISTENZA DI QUESTO UNIVERSO DALLA STRUTTURA MATEMATICA PRESUPPONE QUINDI L'ESISTENZA DI UN DIO PERSONALE, IL QUALE PENSANDO L'UNIVERSO LO PONE IN ESSERE. In altre parole questo universo non può esistere di per se stesso, ma può esistere solo se esiste un Dio che lo concepisce secondo determinate equazioni matematiche. [...]

    L'accuratezza e la sistematicità delle PREVISIONI delle leggi della fisica dimostrano che lo stato dell'universo è determinato da specifiche equazioni matematiche. Se i processi naturali non fossero determinati da alcuna equazione matematica, non ci sarebbe ragione di aspettarsi di potere PREVEDERE i processi naturali (neppure un numero limitato di essi), attraverso equazioni matematiche.

    per ulteriori dettagli leggere la fonte qui, è il sito del fisico Marco Biagini:

    http://xoomer.virgilio.it/fedeescienza/rispostenf....

    nel 1998 il giornale Newsweek ha titolato la sua copertina "Science Finds God". L'articolo riporta come molti scienziati oggi trovino nella scienza la confema dell'esistenza di un Dio personale; si può trovare facilmente l'articolo on line semplicemente digitando su google "science finds God".

    In effetti tutta la scienza moderna si fonda sulla convinzione che l'universo sia governato da leggi matematiche, e questa idea fu inizialmente introdotta da Galileo e Newton, che credevano nell'esistenza di un Creatore intelligente, e proprio sulla base di questa loro convinzione ritenevano plausibile l'idea che l'universo fosse governato da leggi matematiche.

    Tale idea è stata poi confermata in modo così evidente che nel corso della storia la comunità scientifica l'ha accettata senza riserve e molti scienziati ormai la danno per scontata senza mai essersi posti il problema di trovare una sua giustificazione razionale.

    Semplicemente non si soffermano a riflettere sulle sue implicazioni logiche e filosofiche: visto che il nostro universo ha una natura concettuale (infatti le equazioni matematiche che lo reggono sono concetti astratti) esso necessita obbligatoriamente di una Mente personale ed intelligente che lo pensi in tale maniera.

    L'universo, e quindi tutta la materia, non esistono come sostanza, cioè non esistono in sè stesse, ma esistono solamente perchè pensate da una Mente trascendente e perciò il materialismo (cioè credere che la materia sia l'origine e causa di tutta la realtà) è una posizione filosofica assolutamente inconciliabile ed incompatibile con la visione della materia che la scienza ci offre.

    Ma molte persone,e tra queste anche alcuni scienziati, sono SUPERBE, vogliono essere loro il Dio di sè stessi invece di accettare il loro Creatore.... Certe Verità hanno profondissime ripercussioni emotive. E quando una verità ha un grande impatto emotivo e l'uomo non è pronto ad accettare tale verità, può succedere che l'uomo inconsciamente si convinca che tale verità sia falsa e la combatta; semplicemente ne sono spaventati. Del resto nella stessa psicologia è noto questo stesso processo mentale chiamato di "rimozione" con cui si nascondono a sè stessi delle verità che fanno paura.

    Chi rifiuta Dio ha sempre dentro di sè qualche cosa d'indeterminato, che gli rode l'anima, perchè è SUPERBO, si vuole ANTEPORRE a Dio ed alle Sue leggi naturali e morali... non vuole riconoscere le proprie debolezze e che ha bisogno del Suo sostegno per sentirsi completo e non essere SOLO!.... senza Dio ci si crede padroni del bene e del male, ma in realtà si è solo sotto il totale dominio del maligno, e senza nemmeno rendersene conto...ingannati dalle sue subdole e sottili seduzioni!... Invece Dio fa cose meravigliosi e potenti quando si è piccoli ed umili e c'è donazione di sè ed abbandono alla Sua Volontà!!

    Fonte/i: L’uomo staccato da Dio è povero ed infelice e sempre lo sarà, è ABBANDONATO NELLA SUA SOLITUDINE; non riesce mai a comprendere il significato della vita, tanto meno quello delle difficoltà, del dolore, della morte. Desidera la felicità in forme false come la propone il mondo: ricchezza, potere, lussuria, benessere, piacere, ammirazione. Pare che il demonio dica : "Ti darò tutto questo, perché è il mio potere e lo do a chi voglio, se tu ti prostri davanti a me" (Luca 4, 6-7). E si accetta come sottoposti ad un lavaggio del cervello, davanti a pensieri di immortalità e godimenti infiniti che non si realizzeranno mai!..ma che conducono solo al FUOCO ETERNO dell'INFERNO! http://www.youtube.com/watch?v=Wk_5AxLjX50
  • 8 anni fa

    ma quante fesserie sei riuscito a scrivere in una sola volta, a dir poco fenomenale O.O i miei più sinceri complimenti.

    gli animali agiscono di puro istinto

    il cervello umano non si può utilizzare tutto insieme perche ogni area svolge diversi compiti

    Dio a voluto creare persone che credono ed altre no, secondo te questo universo cosi perfetto (lo stesso dna è complicatissimo) e cosi ampio entro 13 miliardi di anni luce da noi, che è all’incirca il volume di universo che possiamo indagare, si stima che ci siano 100 miliardi di galassie. Tutto questo capolavoro formato da un esplosione? dal caso? ma anche se fosse che senso avrebbe? potresti essere anche la persona migliore di questo mondo ma alla fine torneresti ad essere polvere.

    e poi guardati intorno

    Il grande Maestro dimostrò a tutto il mondo il valore dello yoga (tecniche scientifiche per realizzare Dio) non solo nella vita, ma anche nella morte. Alcune settimane dopo la scomparsa di Paramhansa Yogananda, sul suo volto immutato risplendeva la luce divina dell'incorruttibilità.(La scienza della religione) Astrolabio ed.

    Harry T. Rowe, direttore del Cimitero di Forest Lawn Memorial Park (dove attualmente è sepolto il corpo del grande Maestro), inviò alla Self Realization Fellowship una lettera ufficiale della quale sono pubblicati alcuni brani:

    "L'assenza di qualsiasi segno visibile di decomposizione sul corpo di Paramhansa Yogananda costituisce per noi un caso eccezionale... A distanza di venti giorni dalla morte le sue spoglie non presentavano manifestazioni evidenti di decomposizione... Non apparivano segni visibili di deterioramento e di disidratazione dell'epidermide e dei tessuti del corpo. Questo perfetto stato di conservazione è, da quanto risulta negli annali mortuari, un caso senza precedenti... Quando il corpo di Yogananda fu portato qui, il personale del cimitero si aspettava di constatare, attraverso il coperchio di vetro della bara, l'avanzamento progressivo della decomposizione. La nostra meraviglia aumentava di giorno in giorno, perché, con il passare del tempo, non si verificava nessun cambiamento nella salma tenuta in osservazione. Il corpo di Yogananda si manteneva in un apparente stato di immutabilità straordinaria... Il suo corpo non ha mai emanato l'odore della decomposizione... Il 27 marzo, quando il coperchio di bronzo fu abbassato sulla bara, l'aspetto fisico di Yogananda appariva identico a quello del 7 marzo. Era ancora intatto e incontaminato, esattamente come appariva la notte della morte. Il 27 marzo non avevamo ragioni evidenti per affermare che il suo corpo avesse subito alcuna visibile forma di decomposizione. Per questi motivi dichiariamo nuovamente che, alla luce della nostra esperienza, il caso di Paramhansa Yogananda è da considerarsi unico". http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda

    http://www.youtube.com/watch?v=-iFWYZ6vjiU

    Youtube thumbnail

    Alexis Carrel quando la scienza riconosce la fede, è il miracolo che portò alla conversione del famoso scienziato premio Nobel

    http://www.radicicristiane.it/fondo.php/id/206/ref...

    casi di levitazione http://www.facebook.com/notes/il-primo-passo/levit...

  • 3 anni fa

    Meditando frequentemente e profondamente sulle paure ci si accorge che spesso non hanno reale fondamento. E così nel pace ci si accorge organic di non aver bisogno di particolari appigli.

  • 8 anni fa

    Nella vita c'è chi soffre di più e chi meno, chi muore giovane e chi vecchio, chi muore di fame per l'egoismo dell'uomo che non divide omogeneamente i beni e chi muore vecchio tenendosi tutto per sè, lo trovi giusto? Chi difenderà quelle povere persone sfortunate?? Non hanno il diritto di vivere come gli altri? Qualcuno dovrà fare giustizia?

    Può l'uomo fare giustizia di fronte a catastrofi?? Dio non fa nulla per evitarle, lo sappiamo, il cristiano è consapevole del fatto che Dio stesso ha messo la sofferenza nel mondo, ma non perché ci odia, ma perché la vita è una messa alla prova! Non sto confabulando, ma è quello che credo. Ogni giorno siamo messi alla prova di qualcosa! Perché non pensare che l'intera vita sia una messa alla

    prova? Penso che anche il credere o non credere in Dio davanti alla sofferenza sia una messa alla prova. Anch'io a volte mi pongo domande tipo le tue, ma nonostante ciò resto sulla mia idea di credente perché è una cosa che proprio SENTO. Credi davvero che il mondo, la vita, abbiano il solo scopo di andare avanti? Passi un'intera vita di sacrifici, dolori, ma anche gioie e amori! Davvero pensi tutto finisca così? Non esisterai più? Tanti bambini muoiono di malattia purtroppo, senza aver vissuto una vita vera...è giusto??? Dio non fa nulla per loro??? DIO FA TANTO PER TUTTI: DIO HA DATO LA VITA E PORTERà LASSU' CON SE QUESTI BAMBINI, COME SPLENDIDI FIORI COLTI IN UN PRATO DA UN PASSANTE. CON CIO' NON VOGLIO DIRE CHE DIO HA CAUSATO LA LORO MORTE, MA VOGLIO FARTI CAPIRE CHE LA VITA è TROPPO DIFETTOSA PER FINIRE COSì!! TROPPO!! Io credo in Dio, ma non perché ho paura di morire per sempre, non perché non sia in grado di accettarlo, ma perché in fondo se ci riflettiamo bene i conti con la vita non tornano.

    Se è vero che il mondo è regolato da leggi fisiche e equazioni dove i conti tornano sempre, beh torneranno matematicamente, ma non moralmente, non in tema di giustizia della vita.

    LA VITA E' PIU' IMPORTANTE DI QUELLO CHE CREDI, secondo i credenti!

    Se poi reputi la vita immorale e ingiusta senza SE e senza MA, allora resta pure sulla tua posizione, la rispetto. Ma non considerare MAI noi credenti come persone stupide. Non vogliamo il male. La guerra è la prima cosa che non vorremmo ci fosse. PORTATE RISPETTO PERCHE' SIAMO UOMINI ANCHE NOI e la scienza non ci ha classificati come esseri a parte o meno razionali. Anzi molti scienziati sono credenti.

    @lazer man : 1) sono al quarto anno di liceo scientifico e faccio 4 ore di fisica a settimana e so benissimo che i dati sperimentali raccolti sono tutti dotati di un errore. Ma questo solo perché l'uomo non è in grado di creare strumenti di misura perfetti, tutti infatti come sappiamo sono dotati di un errore di sensibilità.

    Il mio discorso riguardava il fatto che il mondo stesso è regolato da principi fisici ben definiti dove tutto quadra per il fatto che la natura SEGUE queste leggi. Vuoi negare la legge : V=S/t ??? Vuoi negare la legge: F=m*a ?? Ciò a cui si riferiva giustamente il tuo prof è il fatto che le misure di cui disponiamo per verificare le nostre leggi sono dotate di errore, ma l'errore non è così immenso da stravolgere le leggi fisiche! Parliamo di piccoli errori seppur non trascurabili. Senza mettere errori come fisicamente si dovrebbe ti faccio questo banale esempio: Caio percorre 100m "circa" in 10 s "circa" la velocità sarà di 10 m/s "circa" ...secondo il tuo discorso allora la velocità potrebbe anche essere 100 m/s! Non è così, ma è 10 m/s + o - l'errore calcolato.

    Per cui non puoi negare l'autenticità delle equazioni che regolano la natura in cui i conti tornano (seppur dotati di errore).

    Per la seconda parte ti rispondo con un semplice Sì, quello è ciò che il cristianesimo crede. Non credo esista sulla terra una persona felice nel vero senso della parola: ci sono periodi più o meno piacevoli, ma il felice perfetto e per tutta la durata della vita non esiste...oppure trovamelo "il più felice del mondo"....neanche gli ultramiliardari sono felici.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Inizio con dirti che la Chiesa non esclude l'esistenza degli alieni.

    Poi dimmi un po'.

    Dato che:

    -sono nulle le possibilità che tutto sia frutto del caso(se vedi un bimbo di certo non pensi che è frutto del caso ma pensi che sia figlio di due persone);

    -la materia non puo' formarsi da sola(chi ha tentato di dimostrare il contrario è stato smentito);

    -l'universo NON puo' essere sempre esistito.

    Il caso non esiste,non è razionale,eppure qui funziona tutto a perfezione c'è un tale equilibrio in natura.

    Vedi un po' tu....fede e ragione viaggiano insieme ma talvolta la fede deve sorvolare sulla ragione ma NON abbatterla per permetterci di comprendere certi eventi(Resurrezione per esempio).

    Gli animali non pregano perché sono pura materia,non hanno l'anima...noi invece:

    -abbiamo un'anima;

    -coscienza;

    -consapevolezza di sè;

    -pensiero;

    Vedi un po' tu...se fossimo animali non dovremmo pregare.

    ciao

    @Lazer man....ovvio che gli animali abbiano inventiva,risolvano i loro problemi:hanno un cervello !

    Ma ciò che ci distingue da loro non è solo la diversa intelligenza ma il pensiero,la capacità di gestire certi desideri,i sentimenti(non penso che gli animali agiscano "di cuore"ma solo di istinto,non hanno sensi di colpa,angoscia,felicità....hanno uno scopo:sopravvivere).

    Gli animali non sanno perché fanno certe cose,lo fanno per istinto,l'uomo invece ha un pensiero,una coscienza,un'anima.

    Parla,ha empatia,puo' uccidere per crudeltà(e questa è una cosa brutta vedi l'animale NON uccide mai per crudeltà,l'uomo si purtroppo e questo basterebbe a farti cogliere la differenza perché è una realtà triste).

    NON per istinto ma per amore che viene dall'anima(che è la parte divina che in noi,per la quale siamo simili a Dio poiché ci da volontà,libertà,ci permette di amare ecc ed è eterna..più o meno penso sia questa la definizione,è difficile da spiegare)l'uomo si dona agli altri,muore anche per gli altri,fa del bene,agisce in certi modi.

    Il cane riconosce un altro cane ma non sa chi è:cioè non ha percezione di se,non sa di essere un cane,non si pone domande,non sa perché fa certe cose,le sente per istinto e le fa punto.

    Qui ti spiega perché il caso non puo' essere all'origine della vita:

    http://www.okigeo.com/il-caso-e-l%E2%80%99origine-...

    Si parla di sfida della scienza ma credimi,mai sarà logico credere nel caso !

    La Chiesa non ha detto un no definitivo all'Evoluzione però dice che se fosse vera presupporrebbe sempre la Creazione e dice no al caso !

    Ps. nel sito forse ci saranno scritte cose nelle quali non credo...non conosco bene il sito xD

  • Anonimo
    8 anni fa

    Ho 15 anni non credo in dio, la gentefino a 50 anni fa cresceva convinto del esistenza di dio anche io e te se fossimo nati prima ci avremmo creduto ma coi mezzi che abbiamo ora noi giovani o per lomeno una piccolissima parte di noi riflette e pensa su cose serie in modo serio (altri purtroppo anno la testa occupata al 100% di F**A) ma poi vedo tanta gente qui intelligente e religiosa che xo nn si chiede se siamo soli nel universo (impossibile) non pensa che ogni pianeta POTREBBE avere esseri inteligenti con magari una religione quindi nel universo potrebbe essere pieno di religioni gia solo nel mondo cene sono molte xke le NOSTRE dovrebbero essere quelle giuste? e perchè nel universo così grande secondo la bibbia e le altre religioni noi siamo così importanti? per chi ha creduto per molti anni nella propria religione non ascolterà mai davvero facendosi domande cio che gli diciamo anke se lo dici al piu intelligente religioso e noi non ascolteremo mai loro, quindi dobbiamo solo aspettare e vedremo se alla fine vincerà la religione o la razionalità :)

  • Anonimo
    8 anni fa

    nn lo so

  • saa
    Lv 5
    8 anni fa

    perché i genitori sono molto credenti e quindi gli impiantano la fede (come hanno fatto i vecchi profascisti con i figli che ora stanno in forza nuova) oppure perché sono delle persone facilmente manipolabili

  • Anonimo
    8 anni fa

    io nn credo in dio..e tanto meno faccio ricerche per scoprire la sua esistenza..se esistesse me lo avrebbe fatto capire lui!!!visto che è onnipotente..che ci vuole a far cambiare idea a tutti quelli che non credono in lui??o è pigro oppure non esiste xD

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.