Trattamento impregnante protettivo per legno?

Quest'anno mi ritrovo a dover fare un trattamento con impregnante sul mio pergolato di 7 anni. Questo è già di colore noce chiaro e dovrò dare adesso un impregnante protettivo trasparente.

Vi chiedo quali dei vari passaggi dovrò fare:

1- con quale grana dovrò carteggiare per aprire il poro del legno?

2- una volta data la prima mano è indispensabile darne una seconda?

3- se si, da una mano all'altra è indispensabile carteggiare ulteriormente? Con quale grana?

Aggiornamento:

@Bubu

Ringrazio per il sito segnalato infatti ho trovato risposta al punto 2 e 3 ma non al punto 1

Spero qualcuno mi sappia dare indizi.

Aggiornamento 2:

@ PAOLO

Non ti offendere ma se ti devo dire che mi sei stato di aiuto direi di no, sicuramente avresti voluto maggiori dettagli.

Premesso che il pergolato ha 7 anni ma ogni 2 anni ho fatto una manutenzione con un impregnante protettivo all'acqua trasparente:

1- escluderei la lana di acciaio per il fatto che si verrebbero a crearsi eventuali residui della lana stessa, quindi meglio carta vetrata, non so quale usare però per iniziare con la prima mano...

2- non ho chiesto il tipo di impregnante perchè quello ce l'ho già (impregnante all'acqua trasparente)

3- il pergolato non svolge nessuna funzione di supporto a fiori o rampicanti. Il pergolato in questione è esterno ed ha un tetto con copertura in legno lamellare e guaina-catramata.

4 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Come trattamento di legni pre verniciatura (laccatura) si utilizzano una serie di tele o carte abrasive con grana finale 240 320 ed anche 400.

    Un pergolato, non avrà esigenze professionali, (pergolato da esterno?) sicuramente è già stato trattato con della vernice/ impregnate, se non è stato mai trattato i legni avranno fessurazioni abbastanza ampie.

    In questi casi utilizzo una procedura semplice con risultati accettabili veloce e professionale.

    1) Come materiale di supporto mi avvalgo della lana di acciaio grana media (quella che viene anche utilizzata per pulire le padelle di allumino etc...) asporta la vecchia vernice e anche il legno rovinato ammalorato, non crea grossi e visibili solchi e si adatta a tutte le superfici. Se desideri finiture professionali puoi utilizzare la grana fine0000 dopo la grana media. (asporterai solamente quella che si deve asportare senza eccessi)

    2) Impregnate (dipende dal tipo....) se ai solventi oppure all'acqua, se desideri finiture laccate (operazione superflua per un pergolato) puoi effettuare una ulteriore passaggio delicato con lana di acciaio grana 0000 per asportare i pilucchi che si saranno sollevati per effetto della verniciatura.

    3) Dopo la mano di impregnante, (a protezione di parassiti e muffe) applico un prodotto anti UV il quale svolge due funzioni: protegge dall'invecchiamento l' essenza e dona una ottima finitura alle superfici.

    Il pergolato svolge la funzione di supporto, tutore a ...fiori frutti ? è posto alle intemperie?

    ciao spero di esserti stato d' aiuto.

    Aggiornamento:

    Ho risposto alla tua Mail che mi hai inviato.

    Aggiungo altri dettagli, l' utilizzo del tipo di grana è strettamente legato a due condizioni: lo stato della superficie da trattare e il tipo fi finitura che si desidera ottenere come risultato finale.(per alcuni lavori inizio da grane 40 ....fino a grane 1200, con essenze molto dure applico paste lucidanti quindi oli particolari e cere. (trattamenti non molto dissimili dalle vernici per autovetture) (con una piccola aggiunta..se la superficie ha subito un trattamento di colorazione (impregnate aniline etc) l' utilizzo di tele carte abrasive si incorre nel rischio di raggiungere il legno sottostante. In questo caso avrai dei grossi problemi nel nascondere questi inestetismi) .

    Nel passato quale procedura hai utilizzato? attualmente qual'è lo stato (finitura dei listelli?) ciao

  • AB57
    Lv 6
    10 anni fa

    Ciao !

    1- Devi utilizzare carta a grana 120 - 150 per la prima passata

    2- Decisamente si visto poi che sono passati 7 anni e se vuoi un ulteriore consiglio utilizza prodotti a base acqua , vengono assorbiti meglio anche dal legno e poi non danno problemi di sfogliatura .

    3- Anche quà la risposta è si , devi lasciare che asciughi bene la prima mano poi carteggi con carta grana 200 , spolveri bene e metti la seconda mano.

    Ciao ciao

    Fonte/i: Hobby falegnameria
  • 10 anni fa

    7 anni sono parecchi ti consiglio 3 mani, carteggia con grana fina solo inizialmente

  • bubu
    Lv 5
    10 anni fa

    ciao ciao, potrei usare le mie parole comunque guarda bene questo sito , spiega tutto, tutti i passaggi, buon lavoro!

    http://www.architettodileo.it/impregnantelegno.htm...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.