Bye!
Lv 4
Bye! ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

Vi prego entrate aiuto!?

Mi serve la recensione completa, in che periodo si svolge, si cosa parla, quali sono i personaggi principali... del libro Il Barone Rampate, avevo un casino da fare non sono fiuscita a finirlo, vi prego vi do 1O punti al migliore, aiuto sul serio! grazie a chi gentilmente mi risponde correttamente.

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Riassunto:Questa è la storia di Cosimo Piovasco di Rondò ed ha inizio nel 1767. Infatti, a partire da questa fatidica data, il protagonista decide di ribellarsi, dapprima alla sua famiglia, ed in seguito a tutto il mondo. Per porsi contro la sua famiglia, contro la quale portava del rancore, Cosimo stabilisce di accasarsi sui tantissimi alberi del territorio d’Ombrosa per tutta la vita.

    Da qui hanno inizio innumerevoli incontri con vari personaggi, tutti raccontati da Biagio, il fratello minore di Cosimo. Il primo è con Viola, figlia della famiglia rivale Ondariva, con la quale ha un particolare rapporto segnato, a volte, da incomprensioni, ed altre da complicità e voglia di non sentirsi soli. Tutto ciò fino alla partenza della bambina per andare in collegio. Ritornerà più tardi, quando sarà donna ed avrà una complicata relazione sentimentale con Cosimo. Un altro importante incontro è quello con Gian dei Brughi, temuto brigante della zona al quale Cosimo cambierà l’esistenza fino al momento della sua cattura e conseguente condanna a morte, in particolare Cosimo trasforma Gian dei Brughi facendogli soltanto leggere dei libri. Inoltre diventerà un inseparabile amico di un simpatico cane bassotto che lo accompagnerà nelle sue tantissime battute di caccia, Ottimo Massimo, fino a quando Viola non se lo porterà con sé quando, dopo una litigata con Cosimo, andrà a vivere a Parigi.

    Cosimo vivendo sugli alberi osserva attentamente l’umanità, percependone gli errori e le incomprensioni, e, pertanto, scrive un testo dal titolo: “Progetto di Costituzione di uno Stato Ideale sopra gli Alberi”. Col passare degli anni il nostro protagonista diventa barone e quindi molto celebre tra i suoi concittadini fino ad incontrare Napoleone. Ormai vecchio e malato, ma ancora fermamente convinto della sua scelta, un giorno, passando sopra un albero una mongolfiera dell’aereonautica inglese che, presa da una girata di Libeccio, cominciò a girare su se stessa perdendo l’ancora “da bordo” mentre era diretta verso il mare, così, con un incredibile balzo Cosimo l’afferra, volando via con essa. Fu questa l’ultima volta che Biagio e l’intera umanità lo videro. Cosimo è riuscito a non dare a nessuno la possibilità e la soddisfazione di vederlo tornare sulla terra, neppure da morto.

    Personaggi...Cosimo:è il personaggio principale del romanzo, non abbiamo notizie su di lui sotto il punto di vista fisico. Non cambierà mai idea sulla sua decisione di ribellione e sul suo stile di vita.

    Da un certo punto di vista la sua scelta può essere interpretata come una fuga, un modo di difendersi dalla vita “terrena” che lo contraria, e, dall’altra parte, come un modo per farsi notare e per far sentire la propria voce al mondo intero. Il giorno che ebbe inizio la sua avventura era vestito elegantemente, col tricorno Sul capo, lo spadino e le leghette, ma in questa maniera si vestirà solamente nelle occasioni Importanti cui partecipava sempre dagli alberi. Il suo abbigliamento abituale era composto da pelli di animali, da lui cacciati. Ama la letteratura e passa giorni interi a leggere romanzi. In un certo senso rimane legato alla terra fino alla fine della sua vita.

    Viola: dapprima bambina con la quale Cosimo giocava e, spesso, veniva “preso in giro” e dopo donna della quale si innamorerà e con la quale vivrà una complicata quanto intensa relazione,minata da incomprensioni e vari amanti di uno e dell’altra. Viola è un personaggio egocentrico, estroverso e imprevedibile, in grado di mettere in imbarazzo chiunque, come ha fatto con Cosimo. Sotto sotto, in lei, si denota una certa solitudine.

    Biagio:Fratello minore di Cosimo. All’età della ribellione di Cosimo aveva otto anni e quindi non seguì Cosimo nel suo isolamento sugli alberi, però lo aiutò a sopravvivere dandogli cibo e coperte, segno del suo amore per suo fratello. Altri personaggi: La madre, che è soprannominata generalessa perché ha un carattere molto forte, il padre, che all’inizio dell’allontanamento di Cosimo è inflessibile, mentre poi modifica le sue posizioni, la sorella, lo zio naturale, che si dimostra un traditore che collabora con i pirati (e dai quali viene ucciso); l’abate Fauchelafleur; un vecchietto secco e grinzoso di cui la gente lodava il carattere rigoroso; la corte spagnola e Ursula, con la quale Cosimo ha una storia d’amore, Gian dei Brughi, il cane Ottimo Massimo e Napoleone.

    Tempo: La narrazione si svolge nell’epoca successiva alla Rivoluzione francese. La vicenda si svolge nell’arco della vita di Cosimo.

    Luoghi della vicenda: le vicende si svolgono ad Ombrosa, una cittadina immaginaria nei pressi di Genova, sulla Riviera Ligure di ponente. Tuttavia il protagonista si sposta in diversi luoghi, quali ad esempio Olivabassa (luogo immaginario).

  • Anonimo
    9 anni fa

    Quest'estate l'ho letto anche io e a grandi linee parla di un tizio, cosimo, che in segno di ribellione ai genitori decide di salire sugli alberi e di non scendere. Trascorrerà la sua vita li incontrando innumerevoli personaggi, briganti, intellettuali, ragazze, e da li ci fornisce un punto di vista diverso della vita. Si svolge nel 1700 - 1800 negli anni prima della rivoluzione francese e i personaggi principali che mi vengono in mente sono cosimo, (il protagonista) poi c'è suo fratello che è il narratore, la madre che è fissata con la guerra e il padre che è vecchio e palloso. C'è la tipa di cui si innamora e poi molti altri ma che possono essere considerati personaggi secondari. Spero di esserti stato utile. Ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.