P ha chiesto in Animali da compagniaRoditori · 9 anni fa

Ho trovato nel campo di mio padre un coniglio. Credo sia un coniglio nano...mi date qualche utile consiglio?

Allora...dovrebbe essere un coniglietto nano....è piccolino, batuffoloso con le orecchiette piccole e nn è il classico coniglio d'allevamento.... nn so come sia arrivato nel terreno di mio padre che è in piena campagna...

Cmq l'ho preso e portato a casa...ho comprato una gabbietta apposta...ho messo dei giornali e come base ho messo del fieno/erba secca (mi ricordo che da piccolo con il porcellino d'india facevo così).

Poi ho comprato il suo mangime...l'abbeveratoio ce l'ha....gli ho messo uno spicchio di mela.

Ora è molto spaesato.....ha chiaramente paura e sta sempre fermo immobile a guardarsi attorno....ovviamente evito di toccarlo ed accarezzarlo perchè credo si spaventi ancora di più.

Vi chiedo:

- una volta che si è abituato si può lasciarlo girovagare per casa e in giardino chiaramente sotto controllo?

- come animale si affeziona? xk avevo appunto che il porc d'india mi si era molto legato...mi veniva anche dietro quando camminavo!

7 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    ciao P butta via subito il mangime e lascia il fieno e dell erba fresca!!!!

    i mangimi che vendono per conigli vengono fatti con semi mais carrube fioccati cereali etc tutta roba che uccide il coniglio !!!

    il coniglio sopratutto quello che hai preso tu visto che era libero è un erbivoro stretto mangia solo fieno ed erba fresca in alternativa và benissimo la verdura sedano finocchio catalogna costine romana belga tutta la verdura adatta al consumo umano va bene tranne (melanzane patate funghi parti verdi di peperoni e pomodori semi compresi legumi aglio cipolla e mangimi mix niente biscotti pane fette biscottate etc!!! questa è tutta roba mortale per loro)

    i conigli non sono animali da gabbia!!!!!!! vanno tenuti sempre liberi anche in casa il mio è libero 24 ore su 24 anche quando non siamo in casa(basta rendere sicura la casa ) usano la lattiera come i gatti hanno bisogno di un veterinario esperto in esotici fanno due vaccini ogni sei mesi per due malattie mortali e contagiose mixomatosi e mev malattia emoragica virale entrambi non sono curabili ...inoltre il coniglio và sterilizzato sopratutto la femmina che raggiunta l età matura rischia oltre l 80%di ammalarsi di tumore maligno e piometra(infezione all utero) oltre che mastiti e gravidanze isteriche....i conigli sono animali sociali che si legano motlo alla famiglia ma tutto dipende dalla gestione che si usa...se il coniglio lo si fà vivere in gabbia non sarà mai parte integrante della famiglia e si aumenta il rischio di problemi psicologici e fisici del coniglio come depressione stress paralisi degli arti posteriori e blocchi intestinali ...inoltre non si integrerà e quindi sarà sempre spaventato e tenderà a isolarsi e a non apprendere..

    invece un coniglio gestito bene cioè libero impara a sporcare in lattiera e vive come un cane ..ci corre incontro gli possiamo insegnare il nome vorrà le coccole e ci farà in un modo suo "le feste" l unica cosa sappi che i conigli spesso saltano su letti e divani il mio spesso mi saltella sul lettone ...sono animali fantastici ma hanno bisogno veramente di molte cure ...sono molto delicati e devi informarti bene sulla loro gestione ...per questo ti lascio dei siti validi dove trovarai la gestione completa dal cibo al comportamento leggili e cerca subito un veterinario esperto in esotici il piccolo potrebbe essere anche portatore di rogna o micosi era libero non lo puoi sapere (calcola che alcuni tipi di acari e di micosi sono contagiose anche per noi io presi la rogna da uno dei miei conigli)ciao buona lettura

    http://www.lavocedeiconigli.it/

    http://www.aaeconigli.it/schede.php

    http://www.casafreccia.it/

    http://rosicchiamotuttiinsieme.splinder.com/

    se vuoi questa è una pagina fb gestita da appassionate di conigli ci sono anchio

    http://www.facebook.com/Rosicchiamo.Tutti.Insieme?...

    ciaooo una carezza al piccolo

  • Irene
    Lv 7
    9 anni fa

    ciao,

    purtroppo i conigli, anche se se ne parla sempre troppo poco, vengono abbandonati quanto e più di cani e gatti, la gente non si informa prima di comprarli poi si rende conto che sono impegnativi e li molla in giro, anche io ho trovato una 'niglia abbandonata in campagna ed ora è il mio CAPO, questa è caa sua e mi ospita gentilmente... XD

    cmq tornando ai tuoi dubbi come ti accennavo il coniglio è un aniamle estremamente esigente ed impegnativo quanto cane e gatto se non di più, perchè viva bene ed in salute ha bisogno di:

    - poter VIVERE COSTANTEMENTE LIBERO PER CASA ed impara a sporcare solo in lettiera (o nella gabbia sempre aperta), è un animale sociale e deve vivere a stretto contatto con la sua "famiglia umana" ed ha anche un estremo bisogno fisico di movimento.

    per tenere il 'niglio libero basta corpire i cavi elettrici in una stanza, spostare le piante e gli oggetti pericolosi fuori portata e proteggere balconi o finestre basse con rete a maglia fine; l gabbia sempre aperta servirà solo come lettiera e luogo dove trovare cibo ed acqua.

    come fondo della gabbia non ti conviene tenere solo giornali e fieno, non assorbono la gabbia puzza ed il coniglio si sporca, ti consiglio il pellet da stufe è molto assorbente ed economico, oppure io mi trovo decisamente bene anche con il truciolo di canapa ha una grande resa ed è comodo da usare (se il coniglio non scava perchè se scava lo butta ovunque) http://www.zooplus.it/shop/roditori_piccoli_animal...

    - ALIMENTAZIONE corretta che si basa su:

    ° 150-200gr di verdure ed insalate per kg di peso corporeo

    ° fieno sempre disponibile

    e qui possiamo fermarci, il coniglio è un erbivoro stretto ed il suo organismo non è in grado di digerire ed assimilare correttamente gli amidi e i grassi contenuti ins emi e cereali che compongono i mangimi commerciali venduti, per questo tali mangimi risultano dannosissimi per la salute del coniglio e causano negli anni gravi patologie che ne dimezzano l'aspettativa di vita (un coniglio ben gestito vive in media una decina d'anni, alimentato a mangime sviluppa patologie dentarie o intestinali gravi in genere entro i 5-6 anni),

    la dieta del coniglio può essere integrata al massimo con un cucchiaio di pellet d'erbe pressate delle marche Bunny, Oxbow, Genesis, Zupreem o JRfarm grainless, tali mangimi non sono dannosi ma non devono cmq esssere la base dell'alimentazione del coniglio, sono utili come "premio", o integrazione in caso di malattia o se il coniglio deve mettere peso, oppure nei cambi di alimentazione dei cuccioli.

    ti consiglio di togliere subiro il mangime che hai comprato e dargli tanto tanto fieno e anche erba fresca visto che puoi prenderla dal campo o dal giardino ed il coniglio a questa sarà già abituato essendo stato lasciato fuori, intanto procurati uno dei pellet d'erbe che ti ho indicato e prova a dare quello. Piano piano poi inserisci verdure ed insalate partendo da finocchio, sedano, radicchi, cicorie, indivie, catalogna, scarole, per poi offrire anche il resto delle verdure ed insalate che si trovano normalmente in commercio.

    - essere seguito da UN VETERINARIO ESPERTO IN ANIMALI ESOTICI per:

    °una prima visita di controllo per verificarne la salute che comprenda analisi delle feci per scongiurare parassiti intestinali e del pelo per verificare che non abbia parassiti dermici, infezioni fungine o rogna.

    visto che l'hai trovato in un campo il rischio di parassiti intestinali è davvero alto ti conviene portarlo per una visita il prima possibile, soprattutto se è cucciolo rischia parecchio.

    ° le vaccinazioni semestrali contro MIXO e MEV,

    sono due malattie gravissime con mortalità quasi totale(la MEV è addirittura incurabile) che si trasmettono tramite puntura di insetto e la mev addirittura per contatto con oggetti infetti, l'unico modo di proteggere i nostri conigli da questo rischi è tenerli sempre vaccinati.

    ° la sterilizzazione, indispensabile per preservare la femmina dall'altissimo rischio di tumori uterini e mammari (rischio che raggiunge l' 80% dei casi per animali con più di 2 anni).

    ° castrazione, molto consigliata per il maschio che a maturità sessuale potrebbe risultare stressato e territoriale fino addirittura a mostrarsi aggressivo.

    per il resto, i conigli sono animali meravigliosi che ti sanno ripagare con affetto e simpatia, sono molto intelligenti e vivaci, ti cercano, curiosano in quello che fai, ti corrono incontro, poi alcuni apprezzano le coccole e sono capaci di stendertisi addosso a farsi fare i grattini altri sono più indipendenti e non amano essere toccati ma si fanno capire ed amare cmq,

    se gli si dà la possibilità di esprimersi liberamente il coniglio ti conquista e ti a dare molto più di quello che avresti mai immaginato.

    in bocca al lupo

    Fonte/i: L'ACQUA FRESCA E PULITA DEVE ESSERE SEMPRE A DISPOSIZIONE, non ascoltare i disinformati che ti dicono che non serve è INDISPENSABILE PER L'IDRATAZIONE DEL CONIGLIO, soprattutto se ancora non mangia verdure, un coniglio in cattività non è un coniglio allos tato selvatico che trova erba fresca e bagnata ovunque, per il benessere del coniglio L'ACQUA è FONDAMENTALE E NON DEVE MAI MANCARE!!!!!! inoltre I MANGIMI MIX VENDUTI COMUNEMENTE SONO DANNOSISSIMI E MAI DEVONO ESSERE DATI, basta informarsi presso UN VETERINARIO ESPERTO IN ANIMALI ESOTICI INVECE CHE FIDARSI DEGLI ALLEVATORI...
  • 9 anni fa

    Ciao inanzi tutto DIMENTICA tutto ciò che il negoziante ti ha detto, perchè è totalmente ignorante nella gestione degli animali che vende. Ecco cosa devi sapere per una corretta gestione:

    - Deve stare 24h su 24 libero in almeno una stanza resa sicura per lui togliendo piante, medicinali, detersivi e inserendo i fili nei coprifili. Impara a fare i bisogni dentro la cassetta proprio come il gatto. Non va tenuto in gabbia come molti credono perchè può subire una paralisi degli arti posteriori, pododermatiti e obesità se sta chiuso nella gabbia.

    - L'alimentazione è basata esclusivamente su FIENO e VERDURA. Il fieno va lasciato 24h al giorno disponibile, la verdura va introdotta gradualmente partendo da sedano e finocchio. Un poco per volta tenendo d'occhio le feci: se va in diarrea sospendere e lasciare a soli fieno e acqua, se non passa entro un giorno vai dal veterinario. Starai per dire: "Ma il negoziante mi ha detto che la verdura gli fa male", non c'è niente di più sbagliato! Non è la verdura in se che fa male al coniglio, piuttosto a fargli male è il fatto che il suo stomaco abituato ai mix di semi non sa come digerire la verdura, tu dandogliene poco al giorno un tipo per volta fai si che il suo stomaco impari a digerire le fibre. Lascia perdere i mangimi che ti dicono i negozianti provocano gravi patologie dentarie quali: malloclusioni dentali e ascessi mandibolari. I denti del coniglio crescono 14 cm l'anno ovvero poco più di un cm al mese e per essere consumati a dovere l'animale deve nutrirsi di fieno e verdura che li limano grazie all'alto contenuto di sali minerali. No snack, mix di semi, pane secco che provocano blocchi intestinali e pericolose enteriti.

    - Il coniglio va vaccinato contro due malattie mortali mixomatosi e mev, la prima volta all'età di due mesi, successivamente il richiamo ogni sei mesi va fatto per tutta la vita del coniglio. ESCLUSIVAMENTE DA UN VETERINARIO ESPERTO IN ESOTICI. Non pensare " Se sta in casa non ne ha bisogno" poichè queste malattie sono trasmesse dalle zanzare che pungono un coniglio infetto e poi uno sano trasmettendo queste malattie, inoltre se nella tua zona vi è un 'epidemia la ASL può piombare a casa tua in ogni momento e chiedere di esibire il libretto vaccinale: se non ha le vaccinazioni ti abbattono il coniglio perchè potenziale focolare per l'epidemia, quindi non rischiare mi raccomando!

    - A sei mesi la femmina va sterilizzata per prevenire tumori - che colpiscono due coniglie su tre passati i due anni - piometrie, endometrie, mastiti tutte malattie mortali. Il maschio invece raggiunge la maturità a quattro mesi e se non presenta sofferenza psicologica ( non marca, non monta oggetti e persone) può essere lasciato intero.

    L'intervento è di routine e viene effettuato in anestesia gassosa. DEVI RIVOLGERTI AD UN VETERINARIO ESPERTO IN ESOTICI.

    - come fondo per la lettiera è ottimo il pellet di faggio per le stufe, assorbe la pipì e trattiene molto bene gli odori

    - Non prenderlo in braccio loro lo odiano, molto meglio se quando è in giro ti siedi per terra con un pezzetto di verdura tra le mani e aspetti che venga lui in braccio a te in questo modo capisce che di te si può fidare.

    - Non fargli il bagno, morirebbe per lo spavento.

    Molto probabilmente lo hanno abbandonato, in ogni caso il coniglio è un animale sociale e si affeziona tantissimo alla propria famiglia, l'importante e che sia libero di girare almeno per una stanza in modo che possa interagire con voi.

    Per altre informazioni:

    - http://latanaditamburino.splinder.com/

    - http://www.lavocedeiconigli.it/

    Fonte/i: Ho una coniglia da sei anni e mezzo
  • 9 anni fa

    Ciao! Sì molto probabilmente è u coniglio nano, comunque sia:

    1) Fai sparire subito il mangime: anche se sulla confezione c'è scritto che è fatto apposta per loro non è così, anzi, gli fa malissimo! A lungo andare gli provoca problemi ai denti e allo stomaco... i conigli sono erbivori e vanno alimentati ad erba fresca o, in mancanza di questa, a fieno e verdure: le più indicate sono sedano e finocchio. La frutta e le carote invece vanno date solo una o 2 volte la settimana, perché sono molto zuccherine e lo/la fanno ingrassare.

    2) Devi tenerlo libero 24 ore su 24: in casa devi coprire eventuali fili elettrici con dei copricavi per evitare che li rosicchi e devi tirare su le tende, se puoi; in giardino invece dovresti costruirgli un recinto con la rete che va anche un metro sotto terra, sennò scavando il coniglio scappa. Il recinto in un posto all'ombra, mi raccomando: i conigli muoiono spesso per i colpi di calore!

    3) Sì, si affeziona, ma ci vuole tempo: tu mettiti seduto a terra e tendigli del cibo chiamandolo dolcemente: i primi giorni ti ignorerà, poi inizierà a cercare di portarti via il cibo per mangiarselo in un angolo, e infine si fiderà e mangerà dalle tue mani;

    4) Non ha bisogno del bagno perché si tiene pulito da solo, e mi raccomando non prenderlo in braccio: non gli piace, perché in natura sono i predatori che lo sollevano da terra per mangiarselo! Se è piccolo una volta preso si immobilizza, ma se è adulto vedrai come te lo fa capire a modo suo che non vuole!

    5) Ha bisogno di 2 vaccini semestrali contro 2 malattie molto pericolose, la mev e la mixomatosi: questi vaccini vanno fatti per tutta la sua vita, e devono essere eseguiti da un veterinario esperto in animali esotici, perché quello per soli cani e gatti ha studiato il coniglio solo come animale da macello e rischia di darti suggerimenti e cure sbagliati che potrebbero rivelarsi fatali per l'animale! Qui trovi una lista di veterinari competenti, insieme a tantissime altre informazioni sulla gestione dei coniglietti: www.lavocedeiconigli.it

    Fonte/i: ho 2 conigli
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    i conigli sono animali bellissimi ma devi dargli tempo ed affetto.

    consigli:

    1) può mangiare frutta e verdura ed il mangime a posta

    2) può abituarsi soltanto se non gli fai pressione ma lo curi in modo adeguato

    3) abbine cura, liberalo sotto il tuo controllo quando si abitua a te. per il resto segui i consigli di giuly non mi inporta se non mi sciegli come miglior risposta l' importante e che tu abbi ura di quel coniglietto e se non ha un nome puoi chiamarlo ...beh, prima devi sapere il suo sesso.

  • 9 anni fa

    allora, ti dò dei consigli: il coniglietto, di solito, fà sempre i bisogni in un punto, quindi aspetta un pò e per comodità puoi mettere nell'angolo in cui la fà una cassettina igienica(ci sono apposta per essere attaccate alla gabbia) con un fondo di tutolo di mais o pellet( nei negozi di animali ci sono)il mangime va bene, basta che sia il suo apposito, per l'acqua... io non la metto MAI nella gabbia del mio coniglietto, avrebbe come effetto quello di gonfiare il coniglio e di farlo morire, sostituisci subito l'acqua a della verdura, frutta fresca o erba(trifogli,tarasacco/ insalata matta), ben lavata(carote, sedano, mele) non ho mai visto un coniglio selvatico abbeverarsi in un ruscello, e poi se proprio quello che hai trovato l'ha trovato in libertà, per non farlo soffrire conviene mantenere la sua alimentazione, non credi?!.

    Per il cambio di ambiente sarà spaesato, anche perché, forse, non è venuto quasi mai in contatto con gli umani, aspetta qualche giorno e vedrai;) all'inizio avvicinati cautamente, pianopiano, per evitare spaventi e morsi da parte sua, una volta abituato può girovagare per casa e per il giardino, basta che sia recintato bene e che tu sia lì con lui per le prime volte e vedi come si comporta, impara a conoscerlo, può essere una bella attività da fare :), sì, anche se non sembra, il coniglio è un animale che si affeziona molto al proprietario, il mio si lasci coccolare moto volentieri da mè :),poi dipende tutto da come lo tratti, come ti comporti con lui, con un pò di pazienza ti si affeziona, vedrai

    p.s. la vita media di un coniglio è di 7/8 anni, sei pronto a prenderti questa responsabilità?? ciaooooo:)

    Fonte/i: esperienza personale e di un amico di mio papà che ha allevato moltissimi coniglietti nani
  • 9 anni fa

    io ti consiglio di farlo in umido, con accanto pomodoro e olive ...dicano che è buono!!

    Fonte/i: mangiatore di conigli
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.