michy ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 9 anni fa

"Armi Bianche" sono legali?

Salve, sono un appassionato di armi da esposizione ma prima di acquistarne ho pensato di chiederne la legalità ai carabinieri di mia residenza.

Loro mi hanno detto che è illegale e che rischiavo la galera nell'acquisto di tale merce.

Intimorito da tale risposta ho chiesto altre opinioni e mi è stato detto che basta farne denuncia e non si passano pericoli legali.

Onestamente voglio evitare problemi legali quindi vorrei sapere veramente qual'è la legge a riguardo e se posso o non posso acquistare coltelli,spade,asce,katane ecc.. Per favore datemi una risposta precisa e aggornata al 2011. Massimo voto al migliore

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    I coltelli non sono considerati "armi" e non vanno denunciati ...

    diverso il discorso per pugnali, bainette e spade ...

    Se come dici sei "appassionato di armi da esposizione" il problema NON SI PONE in quanto in ITALIA, proprio per i "nostri problemi legislativi" (UNICI IN EUROPA), le spade vendono prodotto in LEGA non affilata (E NON AFFILABILE).

    Anche molti militari per evitare problemi dopo il congedo (la spada d'ordinanza deve essere denuciata e ri-denunciata ad ogni cambio di domicilio ... con relativi bolli ...) hanno in realta' "spade da esposizione" ...

    QUINDI : le katane o spade che vedi in libera vendita in ITALIA sono generalmente NON AFFILATE

    (vai ad sempio sul sito http://www.sartore-sas.com/catalogo.php?search=aWR...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Per quanto riguarda coltelli e pugnali ti rispondo qui:

    E' necessario precisarne le rispettive caratteristiche e la terminologia di base del coltello e del pugnale. Un coltello è composto da due parti fondamentali: il manico od impugnatura e la lama.

    La lama è generalmente una striscia di acciaio piatta, con facce parallele o formanti un cuneo, che su di un lato viene affilata in modo da creare il cosiddetto tagliente. L'estremità del tagliente è detta filo, che può mancare in alcuni coltelli. Il lato opposto al tagliente si chiama dorso o costa della lama e può essere piatto, arrotondato, seghettato, misto.

    La lama può terminare in una punta, rettilinea o ricurva verso l'alto od il basso, od essere più o meno arrotondata oppure tronca.

    I pugnali si differenziano dai coltelli per avere due taglienti e due fili e una punta a lancia, vale a dire simmetrica su entrambi i lati. Il principio generale è che i coltelli sono da considerare sempre strumenti atti ad offendere salvo che in concreto le loro caratteristiche specifiche, e in particolare, quelle della lama, dimostrino che essi non sono idonei ad alcun uso ragionevole diverso da quello dell'offesa alla persona. Si presume quindi che un coltello sia uno strumento, salvo che particolari caratteristiche lo facciano identificare come arma propria. I coltelli possono essere detenuti tranquillamente presso la propria dimora o abitazione ma possono essere portati fuori dalla propria abitazione solo se sussiste un giustificato motivo. Al contrario dei pugnali che per essere detenuti necessitano della preventiva autorizzazione delle autorità competenti.

    Per altre domande di questo genere puoi dare un'occhiata su questo sito: http://www.soluzionegiuridica.it/layout_html_stand...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    TU RISKI LA GALERA PENSA IO : un coltello a farfalla(MOLTO MA MOLTO ILLEGARE) 2 tirapugni uno normale e uno cn lama e una bella katana molto affilata ps sn kollezionista di armi illegali =) nn le ho msi usate apparte le skazzotiera klassika

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Chiaro e semplice, per quanto ne so io.

    La legge vuole che tu DICHIARI qualsiasi possessione di arma bianca.

    Esempio: se la polizia dovesse entrare in casa tua perché gli scappa la cacca, e mentre sono seduti sulla tazza vedono la tua katana da 1000 euro appartenuta a Oda Nobunaga, oppure un machete, o semplicemente un coltello militare, possono arrestarti A MENO CHE non dimostri, tramite documenti, che tu hai DICHIARATO le tue armi bianche alla questura.

    Ma parliamoci chiaro...... perché le forze dell'ordine dovrebbero entrare in casa tua, se nessuno dice loro che possiedi armi bianche non dichiarate?

    Inoltre, se proprio vogliamo essere precisi, è legale andare in giro con armi bianche purché la questura abbia esaminato il caso e lo ritenga opportuno.

    Non sto scherzando, questo è un fatto vero. Nella mia città un ragazzo va in giro col bokken, la katana di allenamento in legno (legno che può aprirti il cranio in due però).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    a quanto so puoi tenerle a casa come esposizione quindi se non ci vai in giro non ti fanno problemi ... cioè se esci con una katana tipo higlander ti arrestano ma se la tieni a casa nessuno ti dirà nulla

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    CHISSENEFREGA.:è leggittimo possederne dopo averle pagate con i soldi guadagnati dal proprio lavoro legale|

    IL PROBLEMA , RISOLVIBILE , SUPPONGO è CHE LA CLASSE POLITICA ROVINA LA LEGGE PIù GIUSTA : QUELLA DELLA LIBERTà DI OGNI SINGOLO INDIVIDUO

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.