Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Credete che niente succeda per caso?

13 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Effettivamente NULLA avviene per caso.

    A partire da una particella subatomica

    che rimbalza e viene attratta o respinta

    dalla materia circostante e proseguendo

    con galassie e sistemi solari tutti in

    movimento secondo ferree leggi.

    Anche i nostri pensieri funzionano

    richiamando la memoria ed elaborando i

    concetti attraverso reazioni elettrochimiche

    ben definite, tanto che effettivamente trovandoci

    nelle stesse precise condizioni di memoria,

    conoscenze, stato d' animo, capacità di

    valutazione e di elaborazione mentale, ecc. tutti

    giungeremmo, esattamente con le stesse

    eventuali titubanze a raggiungere la stessa

    decisione. ALLA FACCIA DEL LIBERO ARBITRIO !!!

    Stessa cosa che succede la pallina dell' estrazione

    del lotto, che può farci arricchire per il resto della

    vita, la quale pur influenzata da milioni di parametri che

    non siamo in grado di misurare e predeterminare e

    men che meno stabilire il risultato aprioristicamente,

    compie dei precisi movimenti che solo quelli

    avrebbero potuto essere.

    Quindi sicuramente NIENTE e NULLA succede per caso!

    Non per questo, come invece ho sentito sbrigativamente

    affermare da qualcuno, possiamo affermare che esista

    la reincarnazione o altre fantasie...

    ma questo è tutt' altro discorso !

  • 10 anni fa

    Quoto Capra

  • 10 anni fa

    io credo che qualcosa bisogna lasciarla anche al caso e alla coincidenza, non si può vedere tutto come un segno del destino o volontà divina.. anche quando ti cade per terra una forchetta o ti si buca una gomma.... altrimenti diventa un'ossessione, se non si trasforma addirittura in superstizione... il determinismo a tutti i costi può solo farci vivere male.

    però, a livello più ampio e generale, nel contesto degli eventi storici dell'uomo, niente può sfuggire a Dio, e questo non vuol dire che Dio approvi e sostenga tutto quello che avviene nel mondo, altrimenti si renderebbe complice anche lui, però può prevedere tutto, e niente lo può cogliere impreparato o danneggiarlo, e quando lo riterrà opportuno interverrà per sistemare le cose... sia per chi crede nel paradiso in cielo o in terra, comunque sia non lascierà che per sempre la vita delle sue creature sia in mano della cattiveria degli altri e in balia del destino avverso.... considera anche che spesso dietro a catastrofi ecologiche e climatiche c'è oltre all'inquinamento prodotto dall'uomo, anche errori umani di valutazione o di costruzione, e poi ci rimettono persone innocenti, ma non è volontà di Dio.... il discorso sarebbe ancora più lungo ma andrebbe sul teologico, non è il caso adesso di approfondire, comunqie hai capito più o meno come la penso..... ciao

  • Anonimo
    10 anni fa

    Bella domanda!

    Ti rispondo con il film che più di tutti sviluppa questa domanda, e io concordo con le conclusioni: 'Signs'.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    "Noto che anche chi afferma che tutto è predestinato guarda a destra e a sinistra prima di attraversare"

    Stephen Hawking

  • 10 anni fa

    In fondo si. Ma NON credo che tutte le nostre azioni siano decidse da Dio, anzi credo che quasi nessuna sia decisa da lui. Ci lascia liberi. Ma ogni nostra azione è conseguenza del percorso che abbiamo fatto e delle condizioni al contorno.

  • Anonimo
    10 anni fa

    secondo me nulla e' casuale, tutti gli eventi sono in qualche modo programmati, non inevitabili ma secondo una line dritta..

  • 10 anni fa

    tutto accade per caso..noi siamo il frutto della casualità accaduta in natura...

  • Anonimo
    10 anni fa

    si

  • Anonimo
    10 anni fa

    esatto.

    =========

    La razionalità e la scienza portano a Dio..

    (21 prove dell'esistenza di Dio)

    http://digilander.libero.it/ike710/

    (i più grandi scienziati sono credenti)

    http://dallaragioneallafede.blogspot.com/2009/11/s...

    http://dallaragioneallafede.blogspot.com/2009/11/e...

    "Trovi sorprendente che io pensi alla comprensibilità del mondo come a un miracolo o a un eterno mistero? A priori, tutto sommato, ci si potrebbe aspettare un mondo caotico del tutto inafferrabile da parte del pensiero. Ci si potrebbe attendere che il mondo si manifesti come soggetto alle leggi solo a condizione che noi operiamo un intervento ordinatore. Questo tipo di ordinamento sarebbe simile all’ordine alfabetico delle parole di una lingua. Al contrario, il tipo d’ordine che, per esempio, è stato creato dalla teoria della gravitazione di Newton è di carattere completamente diverso: anche se gli assiomi della teoria sono posti dall’uomo, il successo di una tale impresa presuppone un alto grado d’ordine nel mondo oggettivo, che non era affatto giustificato prevedere a priori. È qui che compare il sentimento del “miracoloso”, che cresce sempre più con lo sviluppo della nostra conoscenza. E qui sta il punto debole dei positivisti e degli atei di professione"

    (A. Einstein, Lettera a Maurice Solovine, GauthierVillars, Parigi 1956 p.102)

    (testimonianze sull'esistenza dell'aldilà..)

    http://medjugorje.altervista.org/doc/testimonianze...

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/con...

    http://www.genitoricattolici.org/dannata.htm

    http://www.genitoricattolici.org/pirata.htm

    http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/gloria%20...

    http://medjugorje.altervista.org/doc/aldila//kowal...

    http://medjugorje.altervista.org/doc/aldila/venuti...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.