Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute mentale · 10 anni fa

Ho bisogno di aiuto, non so più cosa fare...?

Diversi mesi fa ero fidanzata con un meraviglioso ragazzo che purtroppo se ne è andato troppo presto. Ho provato di tutto per riprendermi. Ho accolto un animale in casa, sono pure sotto farmaci contro l'ansia, ma non riesco a riprendermi. La notte non riesco a dormire, piango, urlo... quando sono sola bisbiglio il suo nome, o quando sono con il mio cane, ci parlo come se fosse lui sotto un'altra forma. Io vorrei tanto poter parlare con qualcuno, chiedere consiglio e sinceramente non so nemmeno esattamente perchè ho deciso di esporre il mio problema qui. Magari, voi, estranei alla situazione vedrete tutto in modo chiaro, e saprete darmi consigli su cosa devo fare, come devo comportarmi e perchè sto reagendo in questo modo.

La scuola è iniziata da 3 giorni, e io non volevo neanche tornarci. Sono perennemente annoiata, non voglio uscire, non volgio conoscere nessuno.. E poi la mia voglia di studiare è svanita, non so che futuro avrò, se mai mi diplomerò nè tantomeno se andrò all'università.

Più di una volta ho pensato di lasciarmi, come dire, "morire", ma l'unica cosa che mi ha fermata, non sono stati gli affetti che mi circondavano, ma il fatto di non sapere dove lui si trovi.

Il dolore continua a logorarmi, ma voglo dire basta a questo tormento. Chiedo aiuto a voi, affidandomi alle vostre esperienze personali e non... Grazie.

1 risposta

Classificazione
  • Lovely
    Lv 5
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao.

    Mi spiace per la tua storia e per come stai. Ma in un certo senso ti comprendo.

    Anch'io sono rimasta ancorata, al ricordo di un ragazzo con cui sono stata insieme quasi 1 anno, durante la separazione, e con il quale ho riscoperto il mondo, le gioie della vita e tanto altro.

    Quando è finita la storia, sono caduta in uno stato depressivo molto forte. Nonostante lo fossi già per lo stress della separazione. Ho passato giorni a letto a piangere di continuo. A stare in camera mia al buio, giorno e notte.

    Sono passati ormai 5 anni, da quando è finita la storia, ma io ce l'ho ancora nel cuore, perché ero perdutamente innamorata di lui. E credo che non lo dimenticherò mai. Mi ha dato tutto quello, che non mi ha dato il mio ex, in 16 anni di storia.

    Poi comunque, la depressione è andata avanti anche per altri motivi, e si sono aggiunti poi l'ansia e gli attacchi di panico, e le crisi di pianto.

    Sono stata in cura in diversi posti, ma mi hanno solo peggiorato la situazione. Perché non hanno saputo darmi, la cura giusta per il mio problema.

    Non sono felice, se questo può esserti di conforto, non ho più l'entusiasmo in niente come una volta, non riesco ad innamorarmi, non ho voglia di fare nulla, e anch'io più volte, mi sono lasciata andare a me stessa. Anch'io esco di casa il minimo indispensabile, e ormai è quasi 1 anno, che non esco con un uomo. Non vedo futuro davanti a me. Ho perso l'autostima di me stessa e la fiducia negli altri.

    Ora ho trovato un centro, un distaccamento di un Ospedale, che sembra stiano impostando la cosa in un modo più serio e diverso.

    Fra pochi giorni mi dovrebbero chiamare per un ricovero, per individuare la cura a doc per me.

    Quindi quello che ti consiglio, è di farti aiutare da degli specialisti, psichiatri e psicologi. Perché anche tu, non hai elaborato questo tuo momento personale, e non sei in grado di farlo da sola.

    Se dove ti danno i farmaci, non vedi miglioramenti, cambia struttura. Non far passare il tempo. E poi solo i farmaci da soli, non possono aiutarti.

    Tu hai bisogno di trovare anche una figura di un psicologo, che ti dia fiducia, e con cui tu possa parlare. Perché tu, hai bisogno di tirare fuori questo dolore, e trovare delle risposte, che solo loro sanno darti, per poter andare avanti.

    Oppure, per esempio....io ho trovato e trovo conforto e mi sento meglio, quando parlo con il parroco della mia parrocchia.

    Non è il solito prete. Ma è una persona stupenda, direi un angelo. A parte che ama molto i giovani, ed ha aiutato molte persone, ma poi si comporta come una persona normale. Và in moto. Lo vedi vestito normale, per dire a tagliare l'erba delle siepi. E' sempre sorridente. Ha una parlantina che non ti dico. E' una persona molto colta e intelligente. Già anche solo vederlo, ti dà un pò di sollievo.

    Quindi nei miei momenti di sconforto totale e crisi, mi sono rivolta a lui e non me ne vergogno.

    Come vedi, l'aiuto e la forza per andare avanti, a volte la si può trovare anche in persone, che non sono medici.

    Io spero e ti auguro con tutto il cuore, di trovare qualche persona speciale e di cuore, che sappia aiutarti e tirarti fuori da questo maledetto tunnel.

    Fammi sapere. Scrivimi pure via mail. Tienimi aggiornata e se hai bisogno di sfogarti o di un consiglio, io ci sono.

    Un forte abbraccio.

    LOVELY

    Fonte/i: me stessa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.