Ma cosa succedeva se??

...se qualche tedesco o comunque sia nazista simpatizzava con un ebreo?

cioè...veniva destinato anche lui alla morte?

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il principale teorico nazista Alfred Rosenberg (ebreo) scriveva: “Il sionismo deve essere rigorosamente sostenuto, di modo che un contingente annuale di ebrei tedeschi sia trasferito in Palestina”.

    Fonte: A. Rosenberg, Die Spur des juden im Wandel der Zeiten, Monaco, Lehmann, 1937, p. 153

    ADOLF EICHMANN, ebreo nato a Haifa, parlava YDDISH, la sua famiglia si trasferì in Germania a SOLINGEN, poi a LINZ. L’istruttore di EICHMANN era l’ebreo LEOPOLD VON MILDENSTEIN, un ufficiale delle SS, grande ammiratore del sionismo.

    HERMAN GOERING, ebreo, la moglie ebrea col nome SONNEMAN

    RUDOLF HESS, nato in Egitto da una madre ebrea con passaporto britannico. All’università di MUNICH (scienze) HESS era assistente del professore ebreo HANSHOFER (MARRANO) sposato con una ebrea. HESS e HANSHOFER erano membri della società segreta “THULE”.

    ADOLF FRANKENBERGER SCHICKLENGRUBER HITLER, era nipote dell’ebreo FRANKENBERGER, di origini ebree ungheresi.

    All’inizio del 1938, Adolf Hítler ordina ad Hans Frank (cognome noto …?!), ministro del Reich, di raccogliere, tutta la documentazione riguardante la nonna, Maria Anna Schicklgruber (ebrea).

    Questi i risultati: « ... La signorina Schicklgruber, negli anni attorno al 1830, lavorava a Graz presso una famiglia di ebrei di nome Frankenberger. Quando, a un certo punto, la donna rimase incinta, Frankenberger padre cominciò a pagarle, per conto del proprio figlio che a quell’epoca aveva 19 anni una pensione per gli alimenti. La Famiglia Frankenberger e la nonna di Hitler hanno mantenuto per anni una corrispondenza dalla quale si deduce che gli interessati sapevano, e riconoscevano tacitamente, che il bimbo della domestica era stato concepito in circostanze tali che obbligavano i Frankeriberger a pagare quella pensione.

    (H. FranK, Im Angesicht des Galgens, Monaco di Baviera 1953).

    Altri ebrei sono: SHRONERER, VIKTOR ADLER, HINRICH FRIEDJUNG, PORZER, Dr. LUEGER, famoso per il suo detto: “io decido chi è che ebreo!”, KARL WOLFF, tutti nazisti e membri della organizzazione segreta “THULE”, che aveva il quartier generale in MUNICH, nell’HOTEL “QUATTRO STAGIONI” fortemente finanziati dai “LOGEN BROTHERS” e altri.

    Qui bisogna menzionare altri capi ebrei della “THULE”: Dr.BERGER, ADAM GLAUER, SEBOTTENDORF famoso per il suo detto: “I MEMBRI DELLA THULE FURONO I PRIMI A MORIRE PER LA SVASTICA”.

    I maggiori finanziatori del partito nazista tedesco erano tutti ebrei, alcuni di loro perfino eletti “ARIANI ONORARI”. Questi sono i nomi di alcuni di loro e delle loro banche:

    BANK HOUSE MENDELSON & Co., KUHN - LOEB & Co., J. MORGAN &Co.;

    SAMUEL & SAMUEL, WARBURG, il finanziatore ebreo SCHRODER.

    Il finanziatore ebreo PAUL SILVERBERG, il finanziatore ROTHSCHILD.

    ROTHERMERE, un ebreo di nome STERN, proprietario in Inghilterra di una catena di giornali. ERHARD MILCH, ebreo direttore della LUFTHANSA.

    PHILIP LENARD, ebreo figlio di un mercante ebreo.

    DAVID LENARD, GAUSS, ABRAHAM ESAU, etc.

    Fonte/i: Questi documenti si trovano presso il Memoriale dell’olocausto (Yad Vashem) a Gerusalemme, classificati con il numero E 234151-8.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Sono circolate talmente tante leggende (vedi Sapone fatto con grasso di Ebrei o paralumi di pelle umana) per far si che girino ancora certe favole: Reinhardt Heydrich si vocifera fosse ebreo. Probabilmente è anche più di una voce. Alcuni gerarchi del Terzo Reich avevano probabilmente antenati ebrei. Addirittura è stato pubblicato un libro (di cui ora non ricordo il titolo) che dimostra come molti ebrei militarono addirittura nelle Waffen-SS. Ciò che il Nazismo voleva era l'espulsione di tutti gli ebrei: solevano distinguerli in due categorie. I Sionisti facevano comodo anche a loro poiché essi desideravano uno stato tutto ebraico il che si sposava perfettamente con quello che voleva il Nazismo ossia l'espulsione di tutti gli ebrei dal Reich. Un Nazista non simpatizzava solitamente con un ebreo perchè erano visti come nemici della Patria. Eppure vediamo come alcuni ebrei erano ai vertici. Forse pure il medico di Hitler lo era. Trai le tue conclusioni =)

  • 9 anni fa

    Basta fare una piccola ricerca in internet per verificare che non tutti i nazisti erano estremisti e che in vari casi hanno aiutato ebrei, zingari, ecc. Non era la norma ma non erano nemmeno tutti carnefici.

  • Anonimo
    9 anni fa

    si, se un nazista simpatizzava per un ebreo, o in casi estremi si innamorava di quest'ultimo veniva fucilato perche considerato impuro e quindi non ariano.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    se uno simpatizzava e ,gari difendeva gli ebrei o ne sposava

    uno od una, veiva condannato d un campo di concentramenro

  • 9 anni fa

    si, era ovvio inoltre era considerato anche peggio degli ebrei perchè aveva stretto rapporti con loro e aveva ''contaminato'' la sua purezza

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.