Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 8 anni fa

Questa è solo una storia da leggere e commentare, 10 punti al miglior commento?

Premetto che è molta lunga da leggere e che non è una domanda per bimbiminkia o ragazze facili. Poi se siete persone mature accetto qualsiasi critica, qualsiasi consiglio e qualsiasi cosa.

Ho 17 anni. Dopo aver avuto qualche storiella da bimbominchia e una sessantina di pali, all'età di 15 anni incontrai la ragazza che mi fece innamorare. Ci vorrebbe un libro per spiegare l'amore che provavo per lei. In sintesi, posso dirvi che una volta scrissi un foglio su come mi sarebbe piaciuta e dopo qualche annetto lei arrivò davvero. Beh, perchè finì? Forse perchè dimenticai di scrivere per sempre... Non è vero. Finì perchè sono un c*oglione. O almeno lo ero, perchè da quest'esperienza sono maturato. Lei era la classica tipa casa e scuola (non chiesa!), quella che non piace a nessuno perchè ha la testa tra le nuvole (è una sognatrice). Poi quando si toglie gli occhiali e mette un filo di trucco col lucida labbra fa perdere la testa ai ragazzi. Beh, io mi accorsi di lei e ai miei 15 e ai suoi 13 anni ci mettemmo insieme. Durò 17 mesi. Sapevo apprezzare tutto di lei, la sua naturalezza, la sua ingenuità, il suo cuoricino da sognatrice e anche i suoi difetti. In fondo erano generati solo dall'immaturità.

Io ho sempre sbagliato nei suoi confronti ma lei non riusciva a fare a meno di me. Poi ha iniziato a tirare fuori la c*azzimma e me l'ha fatta pagare. Mi ha abbandonato, ha pianto per non più di una settimana ma poi mi ha cancellato. Ho provato a chiederle perdono, scusa, le ho giurato di aver capito, di essere cambiato, che non avrei mai più commesso gli stessi errori. Avevamo tutto in comune, anche i gusti musicali, volevamo stare per sempre insieme. Sia nella mia che nella sua famiglia tutti gli amori sono iniziati in giovane età. Credevo che sarei stato l'unico per lei e lei l'unica per me, invece mi ha spezzato il cuore dicendomi: ''Non preoccuparti, ce ne saranno altri''. Non un altro ma ''altri''. Infatti dopo 20 giorni andò in vacanza in Calabria cercò di conoscere gli altri ragazzi. Il bello è che come avevo previsto nessuno la c*agava perchè non ha un carattere che chiama l'attenzione e solo uno come me può apprezzarla completamente. Me ne sono fatto una ragione perchè non posso farci niente, ormai gli errori li ho fatti e lei non vuole perdonarmi per un semplice motivo: ha solo 15 anni, è immatura.

Io ho pianto per 2 mesi, sono sceso 7 chili perchè non mangiavo, sono stato nervosissimo, ho fatto notti di insonnia e attacchi di panico. Ho tentato il suicidio ma ora sono giunto alla conclusione che la mia vita non vale meno della sua assenza. All'inizio l'avevo s*chifata per il fatto che si era subito messa a conoscere altri ragazzi, ma poi l'ho perdonata dentro me perchè ho capito che lei in fondo vuole solo essere felice. Alla fine me lo sono meritato. Intanto vivo nel suo ricordo. Ce l'ho nella mia scuola e ogni mattina la vedo perchè per entrare devo passare per la sua classe. Sono finiti gli attacchi di panico, sono finite le lacrime per lei, HA DISTRUTTO LE MIE ILLUSIONI MA NON LA MIA VITA. Dubito che se conoscerò un'altra ragazza sarà come lei. Per me mai nessuna sarà come lei. Credo che l'amerò per sempre (per me l'amore è unico ed eterno), ma avrò altre cotte. Forse troverò di meglio, forse no. In qualsiasi caso è proprio vero, non si muore per amore. Ve lo dice uno che ogni notte, con il cuore a 150 battiti al minuto e la sensazione di un vomito che non arrivava, preso da una sensazione di illusionismo, usciva fuori al balcone ma non si buttava.

DISTRUGGI LE TUE ILLUSIONI, NON LA TUA VITA

Aggiornamento:

@Eclissi di sole ho già provato a parlarle e ho specificato che non mi ha perdonato

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    come sei dolce! di solito i ragazzi che conosco io sono tutti menefreghisti, non se ne fottono niente se un ragazza ci sta male per lui,è stato solo un gioco successo nel mio caso voleva stare con me solo per reputazione..ma piano Piano me ne sono fottuta anche io di lui ora siamo solo amici niente di più quasi non ci parliamo.sei stato molto forte a dimenticarla bravissimo! sei un buonissimo ragazzo se scrivi queste cose! la tua storia mi ha colpito molto..ciaociao =)

  • MI hai fatto emozionare e venire i brividi con le ultime frasi.. innanzitutto una sola cosa: non fare cavolate perchè la vita è una sola.. non buttarla via così.. scrivi a lei una lettera come quella che hai scritto qui.. o cerca di parlarle negli occhi dicendole queste cose, riavvicinati a lei.. dedicale una canzone profonda insomma cerca di riaverla.. Tu per lei hai perso la testa.. hai sbagliato si, ma un errore si può perdonare, infondo siamo umani.. e anche lei avrà fatto qualche errore..

    In bocca al lupo!

  • Kiko
    Lv 7
    8 anni fa

    è uno sfogo autobiografico, se c'è una morale è che relazioni finiscono prima o poi, e specie nell' adolescenza quello che piaceva ieri domani non interessa nemmeno più, bisogna accettare questa incertezza. Quello va un po' meno bene è l' accusa che le muovi: lei non ha distrutto le tue illusioni, che una ragazza non ti ami più ti può rendere triste perchè ti manca il suo affetto, null'altro, ma quando una persona lascia un altra è perchè è finito l'affetto che provava, per cui non è un atto volontario, un gesto contro di te che vada condannato, succede che una persona lasci perchè ogni relazione ha il suo inizio e la fine, non sappiamo nè quando nè perchè l'amore termini, ma nel momento che ci si mette assieme accettiamo questo rischio.

  • 8 anni fa

    troppo lunga la storia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.