L'altra volta ho chiesto chi è il bravo marzialista, adesso chiedo chi è il grande marzialista?

No, perchè c'ho un amico carissimo, mio fratello maggiore di Kung Fu da sempre, che una volta in una birreria fu pesantemente insultato in forma continuativa e provocatoria da uno che voleva platealmente fare a bòtte..

Ora questo mio amico, dovete sapere che è una belva, un freddo killer del uin ciu, e noi stavamo aspettando con calma e curiosità lo spettacolare momento in cui il povero disgraziato incosciente fosse stato gonfiato come una zampogna... E invece NIENTE :o( ...il mio amico si limitò a rispondergli "si vabbè e allora"?.....dopo 4-5 volte di questa manfrina, quello ha girato i tacchi e se ne è andato. Un comune amico lì presente ha sentenziato: "oggi ho visto un grande marzialista".

Vi confesso che se fosse capitato a me, per la metà delle cose dette....hmm...

Aggiornamento:

NB E' appena il caso di dirvi, che più tardi il ns amico, ci ha confessato che aveva già il colpo in canna caricato a pallettoni...

12 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    Non so te ma a Napoli se puoi evitare, evita, e puoi sempre evitare se vuoi. Anche perché un pugno lo puoi parare un colpo di pistola no. E non scherzo perché in alcune zone se litighi con la persona sbagliata e le fai subire l'umiliazione di essere stato picchiato potresti essere ricercato da alcune persone che non te la faranno passare liscia. Evitare di usare le mani non è un atto di coraggio, è un atto di coscienza.

    Fonte/i: Esperienza di amici
  • 8 anni fa

    E' stato bravo...

  • Roki
    Lv 6
    8 anni fa

    @ Alessandro: una parola non ha mai ucciso nessuno.

    Nella mia famiglia paterna sono tutti cacciatori tranne me, ma non perchè ho qualcosa contro la caccia anzi! E' solo che mi fa fatica prendere il porto d'armi. Come potrai immaginare circolano sempre storie di avventure nel bosco, da quello che ha ammazzato il capriolo gigante a quello che ha visto gli alieni...

    Mio nonno raccontò una volta l'avventura di un suo amico. Questa persona sempre molto modesta e umile aveva la sola passione per la caccia, dopo che gli era morta mezza famiglia per guerra e cose carie, dopo il lavoro si dedicava all'unica cosa che amava fare, la caccia, sempre tutto in regolare, documenti e permessi. Tra l'altro era anche un discreto cacciatore ma aveva un problema odiava quelli della venatoria, ex fascisti che presumibilmente si erano divertiti con lui e la sua famiglia in tempo di guerra, ma lui non gli dava mai peso, non gli considerava, abbassava la testa e se ne andava.

    Un giorno nel bosco tre di queste guardie lo fermarono nel bosco, il suo luogo, la sua terra, il suo rifugio, la sua vita, gli chiesero il porto d'armi, lui alzò il fucile glielo puntò al viso e disse

    :- Il porto d'armi ce lo qui, proprio sulla canna del fucile, chi è addetto tra voi tre a controllarmelo?

    Non gli dissero più nulla e lui continuò nella sua instancabile e solitaria caccia ai fagiani.

    Che grande marzialista.

    osu

  • Gaoth
    Lv 5
    8 anni fa

    Vittorio acciaio, che quoto, ha detto esplicitamente quello che ho cercato sempre di dirti in maniera un pò più implicita. Dalle mie parti funziona così. Evitare vuol dire campare, quindi intelligenza. Non grande marzialista o altro.

    Fonte/i: Ci metto mezzo secondo a stendere una persona. Il problema sono i giorni a seguire.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 5
    8 anni fa

    mamma mia sempre le solite frasi fatte di risposte che ti devo aspettare.il suo gesto comuqneu non è da "grande marzialista" ma da "grande uomo" cosa ben diversa.un grande marzialista quello che pratica senza secondi fini,quello che pratica intensamente o quello che semplicemente ama la sua arte in ognuno di nopi o meglio di voi(io faccio muay thai e kick)ce un grande marzialista.basta solo scavare nel profondo(molto profondo nel tuo caso),ciauz

  • 8 anni fa

    Per fare il narzialista grande ci vuole l'arte marziale grande oppure basta il penello cinghiale?

    Alessandro la tua e la corsa agli Armamenti se lui usa una spranga io uso la pistola , se lui ha la pistola io il mitra.

    Altro modo e quello che io chiamo "Cè l'ho più gorsso di te", capisco che magari da giovane ti rompe le palle che uno arrivi e ti insulti tanto per farlo , ma il bello delle arti marziali e lasciar scorrere.

  • 8 anni fa

    un "grande" marzialista?

    eccoti servito...

    http://3.bp.blogspot.com/_QtH2zTVl70M/THXPtT4GKGI/...

    Fonte/i: buuu! scontatissima!
  • ha vinto senza combattere insomma

  • 8 anni fa

    @Vittò : "Evitare di usare le mani non è un atto di coraggio, è un atto di coscienza" . Sì lo è ma non per i motivi che hai citato . La vostra mentalità o coscienza qui dove abito io verrebbe letta in modo un pò diverso.

    Fonte/i: "se io posso cambiare, e voi potete cambiare... tutto il mondo può cambiare"
  • Anonimo
    8 anni fa

    questo è avere buon senso, certo ci vuole anche tanta pazienza..il tuo amico ci è riuscito, complimenti a lui, io booh, mi ci devo trovare...certo uno deve essere molto sicuro i sè per non dar peso agli insulti, e il tuo amico ha dimostrato carattere a palate, altro che onore come ha detto qualcuno, è come la storia di marty mcfly( e chi non mi ha capito faccia ammenda e vada a vedersi ritorno al futuro!!!)

    sarà che non mi capita mai he qualcuno mi venga a rompere i cogliòni, non perchè io sia grosso o incuta timore, ma perchè si vede che non la attiro sta gente, sono molto sereno e mi faccio gli affari miei, per cui penso che non si sentano minacciati e di conseguenza non attacchino briga..invece un paio di miei amici, delle brande e anche abb spaventosi a vedrli x strada, le attirano con la calamita ste persone, senza nemmeno andarsela a cercare..

    fatto sta che non mi capita non dico di litigare, ma nemmeno di alzare la voce con un estraneo (o cmq qualcuno che non sia mio fratello XD) da un' eternità...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.