Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 9 anni fa

chi alleva cani fa solo quello o fa anche altri lavori?

Chi fa l'allevatore dei cani fa solo quello o fa anche altri lavori ? cosa fa un'allevatore tutto il giorno? perfavore risposte serie!!!!!

6 risposte

Classificazione
  • Lulla
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    La maggior parte degli allevatori fa anche altri lavori (solitamente part-time) o convive con una persona che lavora.

    Allevando bene non si guadagna praticamente nulla e, considerati imprevisti, malattie e tasse, si è fortunati ad andare in pari a fine anno.

    Ci sono comunque certi allevatori che si sono fatti un nome in anni e anni di attività e possono permettersi di non lavorare; in questi casi hanno solitamente molti cani in grandi strutture, che non seguono da soli, ma con l'aiuto di alcuni dipendenti; l'allevatore in persona di solito si occupa di scegliere gli accoppiamenti e di seguire la preparazione dei cani su cui si vuole puntare (difficilmente riesce a seguire tutti i cani e le cucciolate...)

    Durante il giorno un allevatore serio deve dedicare del tempo a TUTTI i suoi cani, perciò deve pulire i box, controllare lo stato degli animali, farli muovere, socializzare con i loro simili, interagire con loro. Deve dedicare tempi diversi a determinati cani, come ore di attività e allenamento per i soggetti adulti in riproduzione, che devono essere preparati per le expo e per le attività cinofile a cui partecipano; o ore per l'educazione dei cuccioloni.

    Quando c'è una cucciolata, deve prima controllare che i piccoli e la madre siano sempre in un ambiante ottimale, aiutare la madre nell'allattamento (con biberon e latte apposito) se lei ha problemi, successivamente deve anche "imprintare" i cuccioli, facendogli conoscere nel miglior modo: persone, cani, animali, oggetti della vita comune (macchine, biciclette), ecc...

    Queste cose portano via circa 6/8 ore al giorno quando si è fortunati.

  • Anonimo
    9 anni fa

    fa un altro lavoro... a meno che non abbia un allevamento molto famoso e allora può mantenersi con quello.

    Ma un cagnolino solo che fa cuccioli... sono quasi più le spese che le entrate!

  • 9 anni fa

    facciamo quasi sempre un altro lavoro, di solito è una coppia che si prende cura dell'allevamento, così che quando uno lavora l'altro è in grado di gestire il tutto.

    calcolando che chi li fa seriamente nasce da un grande passione, l'entrate che si hanno difficilmente sono superiori alle spese, quindi è molto difficile campare solo con questo pur tenendo una linea etica che non scada nel passaggio da "allevatore" a "cagnaro".

    Bhe che dire, c'è da lavorare da quando esce il sole a quando tramonta se non anche dopo, prevalentemente giornalmente ci si occupa della pulizia, del mangiare, della socializzazione e delle attività fisiche che tutti i cani presenti devono fare, addestramento ed educazione dei vari soggetti, preparazione per lavoro o esposizione, poi periodicamente anche della manutenzione del posto, dei recinti, della gestione delle scorte di mangiare o mediche, delle varie expò, senza tralasciare le disinfestazioni per diminuire insetti e simili, manutenzioni straordinarie per rotture ect ect. questo solo parlando di cani adulti o cuccioloni, in caso di cucciolate... il lavoro inizia nel momento che si decide di fare la cucciolata, cioè cercando lo stallone giusto, studiando linee di sangue morfologia ect ect, poi preparando la fattrice prima della monta, dopo la monta e per tutta la gestazione e dal parto... bisogna monitorare i piccoli praticamente tutto il giorno e la notte per almeno 1 mese... sempre che la fattrice abbia latte e voglia di allattarli... se no biberon ogni 2 ore per le prime 2 settimane.. più pulizia continua della zona adibita al parto/crescita dei piccoli...

    ci sono anche altre cose ma credi averti dato abbastanza bene un' idea delle cosa da fare...

  • 9 anni fa

    quasi tutti quelli che ho conosciuto io fanno un lavoro e coltivano la passione dell'allevamento,solo alcuni dei grossi allevamenti professionali che magari sono in piedi da 20-30-40 anni riescono a vivere di questo, e spesso ce la fanno perchè comunque scendono a compromessi (ovvero tengono fattrici e stalloni di livello medio per gli accoppiamenti, gestendo anche i calori delle femmine, e pochi esemplari di alto lignaggio per le expo).

    L'allevatore medio, con pochi cani, si alza molto prima di andare al lavoro, si occupa dei cani, va al lavoro, rientra, si occupa dei cani, non va in ferie o ci va rarissimamente se ha qualche persona fidata a cui lasciare la responsabilità del canile; nei periodi di expo si fa in giro per l'italia (e per l'europa o il mondo)i weekend, spendendo valanghe di soldi in trasferte,iscrizioni dei cani,vitto e alloggio..insomma solo la passione può portarti a fare l'Allevatore.Quello con la A maiuscola, perchè a comprare qualche femmina e un paio di maschi e farli accoppiare di continuo e rivendere i cuccioli sono capaci tutti.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Ciao, fanno quasi tutti un altro lavoro e l'allevamento/expo sono una passione.

    Calcola che una femmina viene fatta accoppiare solo max i 6 anni, quindi, calcolando di saltare i primi calori, può fare 5 cucciolate in tutta la sua vita. Cani piccoli, es Maltesi, fanno 1/2 cuccioli e non di+ quindi, pur essendo il loro prezzo alto, in 6 anni con 1 fattrice ed 1 maschio puoi fare, diciamo, 12 cuccioli (ovviamente anche i due cani di base li hai pagati perchè se li vuoi belli vai sicuro che sei sopra i 1500€ l'uno) calcola il costo di una gravidanza (cibo e veterinario per la mamma ma anke per i cuccioli per 3 mesi) il fatto di avere in casa i cuccioli e, ovviamente, far fare expo almeno al maschio (quindi soldi di benzina e di iscrizione+tempo) + toelettatore etc...

    Diciamo che su razze più prolifere forse il margine aumenta ma le spese di base ci sono e sono tante!

  • 9 anni fa

    L'allevamento deve essere sempre controllato, deve sempre esserci il proprietario o un socio o almeno un dipendente che stia nella struttura. Se viene un controllo e non trovano nessuno il proprietario viene accusato di abbandono di animali e rischia il carcere.

    Dunque può anche fare un altro lavoro, a patto che qualcuno si occupi a tempo pieno dell'allevamento!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.