b
Lv 5
b ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 9 anni fa

CI PIACCIONO I FILM DI quentin Tarantino?

Se si cosa vi piace

Se no cosa non vi piace

Aggiornamento:

Scusate ho scritto di fretta e non me ne sono accorto vi piacciono

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    E' vero ciò che si dice su Tarantino, o si ama o si odia. Ma è così per tutti i grandi registi. Perchè di grande regista, e sceneggiatore, si parla. Grazie proprio alla sua dote come scrittore, i film di Quentin puntano principalmente sui dialoghi, che letteralmente appiccicano l'attenzione dello spettatore allo schermo (ricordo di un sondaggio su Inglorious Bastards, che affermava che il film era quello più seguito e il meno noioso di quell'anno), poi ovviamente la violenza, a volte tanto eccessiva quanto affascinante (Kill Bill), le inquadrature (quella a cui è più affezionato è quella dal basso, usata spesso in situazioni atipiche e di sorpresa, come l'apertura di un bagagliaio di una macchina, o come occhio stesso di un personaggio a terra), la scelta degli attori e i loro ruoli. Ricordate un ruolo banale nei film di Tarantino? Magari demenziale, a volte, ma mai banale. Tarantino è secondo me uno dei migliori registi moderni, perchè ha il coraggio e l'originalità che manca in gran parte a tutti gli altri addetti ai lavori di Hollywood (sarà per questo che viene categoricamente snobbato agli Oscar?). Unica pecca, secondo me: Jackie Brown.

    Se ti interessa, sta per iniziare le riprese di un remake di un western, Django Uncharted, previsto per la fine del 2012, mentre nel 2014 uscirà il terzo e ultimo, nonche attesissimo, capitolo di Kill Bill.

  • 9 anni fa

    Partirei (tra l'altro è una frase dello stesso regista) che il cinema di Tarantino (così come quello di Kubrick, sebbene diverso) o si ama o si odia: detto ciò, sarei propenso a dirti che di questa tipologia registica di film, apprezzo molto l'atmsofera variegata e pervasa di un ché di sonnolento e di vago; indubbiamente, poi, anche la violenza, stella portante dei film; e soprattutto il tipo di impostazione attoriale che il regista (nel nostro caso Tarantino) riesce a dare agli interpreti (un esempio grandioso potrebbe essere, infatti, Melanie Laurent in "Bastardi Senza Gloria" o lo stesso Samuel L. Jackson in "Pulp Fiction", attori che si sono evoluti grazie ad un regista).

    Spero di averti fatto capire come la penso.

    Ciao ;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.