Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportCalcioCalcio Italiano · 9 anni fa

hamsik considerando le sue caratteristiche tattiche e tecniche vi ricorda qualche giocatore del passato?

o qualche campione già affermato? se si ,chi?

a me ricorda in parte frank lampard, entrambi dotati di grande tecnica, di ottimo senso di inserimento e fiuto del gol,nonostante siano diversi come centrocampisti anche per ruolo....considero lampard più tecnico e superiore allo slovacco, ma sotto l'aspetto realizzativo e nei tempi di inserimento sono molto simili....

Aggiornamento:

=D coso lo so! (la mia modestia!)

Aggiornamento 2:

si semp ò megl! mi sento proprio in vena di complimenti! e ovviamente già sai! si semp ò ....!

(puntini messi a caso)

Aggiornamento 3:

@ιℓ ¢ιgиσ ∂ι υтяє¢нт del piero è sempre stato il mio idolo calcistico e lo sarà per sempre,l'ho sempre "amato"....uno di quei calciatori che ti fa venire i brividi ammirandolo!

cmq la tua risposta è assolutamente stupenda,la definizione " Bobby Charlton in miniatura" mi è piaciuta molto...e credo sia superficiale dire che concordo pienamente con il tuo discorso.

ciao e buona serata =D

12 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    I "Campioni", nel calcio come negli altri sport, rappresentano dei modelli esemplari, dei prototipi ai quali ispirarsi, delle figure che eccellono e che mostrano agli altri modi nuovi ed originali di riuscire in determinate discipline o gesti tecnici. Insomma, ognuno a modo loro, scoprono e fanno vedere al mondo"come si fa"; poi gli altri cercano di ripeterne gesta e movenze, nella speranza di ottenere gli stessi risultati.

    Dunque, i Campioni non andrebbero paragonati tra loro, ma dovremmo evidenziarne le differenze; proprio in quanto prototipi originali e modelli ideali da imitare. E ad Hamsik possiamo ben assegnare il titolo di "Campione" nel calcio.

    Ma come non cedere alla tentazione di riscoprire in taluni grandi giocatori caratteristiche e atteggiamenti che ci evocano emozioni passate suscitate da chi li ha preceduti ? E' una suggestione naturale ed inveitabile, che ci rafforza quel senso di continuità e di tradizione che rende ancora più affascinante la storia di questo straordinario sport.

    Perciò, non mi sottrarrò nenache io alla risposta a questa bella ed originale domanda su un giocatore che tanto si sta facendo valere in questi anni. Concordo con qualche analogia tra Lampard ed Hamsik; altre caratteristiche me lo fanno accostare anche un pò a Gerrard. Diciamo che ha la determinazione del secondo e gli inserimenti del primo...

    Però visto che la domanda fa riferimento anche al passato mi permetto di accostarlo ad un altro grande centrocampista che univa tecnica e corsa, senso tattico ed inserimenti: il croato Zvonimir Boban. Slovenia e Croazia confinano ed entrambe rappresentano terre di frontiera: una cerniera geografica e culturale tra un' Europa occidentale dove si sono condensate negli ultimi secoli risorse economiche ed avanguardie culturali; ed una Orientale che invece ha mantenuto e miscelato culture di più varie estrazioni; che risentono di tradizioni e credenze antiche e variegate; magiche ed ancestrali, orientaleggianti e gitane; spesso pericolosamente in contrasto tra loro e con il resto del mondo. In queste nazioni-cerniera sono cresciuti Zvonimir Boban e Marek Hamsik. Il primo ha vissuto gli anni della deflagrazione jugoslava e la prima parte della sua carriera è stata permeata dai contrasti sociali e politici che infiammavano la sua terra. Il secondo, nato circa 20 anni dopo, ne ha invece vissuto gli effetti: giovani nazioni alla ricerca di stabilità e crescita che oscillano tra tradizione e sviluppo. Entrambi sono arrivati in Italia con un "fuoco" interiore che li ha aiutati ad emergere. Entrambi consapevoli che il talento non basta, che nella vita bisogna lottare, stringere i denti, esaltare le proprie doti per vincere la disputa, per non essere colui che rimane a terra. Ragazzi temprati dal fatto di essere cresciuti nella consapevolezza della precarietà della pace e nel sogno di migliorare la loro condizione. Boban ed Hamsik: entrambi arrivati in Italia giovanissimi ma determinati a combattere per imporsi sin dal primo giorno, entrambi privi di quel sentimento che spesso attanaglia la maggior parte dei loro coetanei occidentali. La paura di non farcela. Entrambi impegnati in una continua guerra contro i più ostici tra gli avversari: i loro limiti.

    In campo li accomuna la struttura fisica, l' eleganza abbinata al movimento, la scelta di tempo negli inserimenti, la naturale sapienza tattica ( che in Hamsik sarà più visibile tra qualche anno ). Classe e temperamento, fantasia e nerbo, personalità e...goal. Stilisticamente più raffinato Boban, più abile nel gioco senza palla Hamsik. Ma sono dettagli. Se proprio devo accostare "Marek-iaro" a qualche campione del passato, scelgo senza dubbio lui: l' intelligente, battagliero, colto ed eclettico croato Zvonimir "Zorro" Boban.

    Un carissimo saluto

  • 9 anni fa

    Ciao Azzurrina

    Se vai su questa domanda ho postato per te, e per tutti i tifosi del Napoli e gli amanti del bel calcio, due splendide sfide europee anni 80 dove potrai ammirare, per 210 minuti (due sfide da 90' più 30' di supplementari) Maradona ed altri mitici giocatori dell'epoca.

    Due Juventus - Napoli, in Coppa Uefa, da antologia

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ap...

    Ciao

    Sulla domanda devo pensarci, al momento non mi viene un paragone

  • Controllo palla alla Gullit, e me lo ricorda anche per come imposta il fisico durante un' azione

    ---> http://www.youtube.com/watch?v=5JgR0DCHXuY

    Youtube thumbnail

    Ovviamente tutt' altra cosa il calcio di allora con quello di oggi, ma mi è venuto in mente subito lui :)

  • Anonimo
    9 anni fa

    per certi versi direi di si.deve migliorare ancora molto sotto l'aspetto della personalità vedremo. dei tre meraviglia del NAPLES è quello che mi esalta di meno.

    azz modestia....chel è over. :)

    Fonte/i: semp a N. 1.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 anni fa

    Un giocatore incompleto non prende palloni d'oro e non lo paghi ninety 5 mln. Guarda i risultati del R Madrid quando non gioca e poi riguarda l. a. domanda. Tatticamente un genio e sà sempre come svilupperà l'azione in line with capire come gioca devi vederlo dal vivo Ciao

  • Anonimo
    9 anni fa

    Beh, il paragone di Marekiaro con Frank, è ormai un po' sulla bocca di tutti, e mi sembra un po' scontato ribadirlo, pur essendo giusto, visto che entrambi hanno un'ottimo dinamismo ed una discreta visione di gioco, oltre ad un innato senso realizzativo per essere dei centrocampisti, scandito da un'ottima tempistica negli inserimenti senza palla.

    Paragonandolo a degli Dei calcistici, quelli che sono entrati nell'Olimpo del calcio, lo definirei un Bobby Charlton in miniatura. Calciatore polivalente, bandiera dello United con 758 presenze, Campione del Mondo con l'Inghilterra nel 1966 e Pallone d'Oro nel medesimo anno. Wikipedia lo definisce, erroneamente, un attaccante ma, lui, in realtà, era un mediano "a tutto tondo", rapido, potente, abile tecnicamente ed implacabile sottoporta, 49 reti in 106 presenze con l'Inghilterra testimoneano il suo affine senso del goal. E le statistiche di Marekiaro sono molto simili, a livello di media realizzativa, allo quelle dello stesso Charlton. Stesse caratteristiche e, chissà, che Hamsik non riesca a percorrere una carriera simile a quella dell'inglese?

    Un saluto.

    P.s.: Levami una curiosità, ma tu, prima, non eri juventina, con tanto di avatar con Del Piero?

  • Anonimo
    9 anni fa

    koncordo

  • Paolo
    Lv 7
    9 anni fa

    Lontanamente Skuravy del Genoa.

    Più da vicino Nedved della rubentus.

    Fonte/i: opinioni
  • Anonimo
    9 anni fa

    a me ricorda maldini perché difende come lui.

    Come attaccante mi ricorda maradona.

  • 9 anni fa

    concordo pienamente con lei frankie lampard...un nome una garanzia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.