Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoFai-da-te · 9 anni fa

Come invecchiare il pacciame?

Salve, amici, uno dei miei grandi sogni è quello di avere una fattoria stile americano e una bella e curiosa tradizione di quei paesi (Kansas, Tennessee es...) è quella di invecchiare il pacciame nei barili... per chi non lo sapesse il pacciame è quello strato di foglie secche e pezzetti di legno che si trova alla base degli alberi... si usa per contornare i vasi di piante (trattiene l'umidità, mi pare di aver capito), come decorazione casalinga, alla Festa del Mais ecc... chi sa come fare per invecchiarlo?

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Vi sono molti metodi di pacciamatura, se desideri limitare le erbe infestanti, devi utilizzare delle cortecce di conifere, data la loro costituzione, hanno lunghi tempi di decomposizione , limitano il proliferarsi di malerbe tendono un certo grado di umidità del terreno, in alternativa puoi utilizzare delle pietre laviche, altro metodo è quella di utilizzare della paglia di riso o altra graminacea anche queste hanno tempi lunghi di decomposizione e servono principalmente per la protezione invernale dell'apparato radicale (rose altri arbusti piante e fiori)

    Il metodo di pacciamatura che hai descritto nella domanda (con la speranza di averla correttamente interpretata) sono due, il primo si avvicina ad una pacciamatura con materiale organico decomposto, se metti delle foglie o altro materiale in un contenitore non aerato, hai una lenta trasformazione (anaerobica) e probabilmente avrai un proliferare di muffe, il compost sarà inutilizzabile per alcuni mesi dopo lo stoccaggio dovrà essere posto all'aria in modo da eliminare molta della umidità e le relative crittogame..altrimenti se verrà subito utilizzato (sicuramente avrà un odore insopportabile, inoltre sarà portatore di crittogame, deleterie per qualsiasi pianta.

    Credo che i tuoi amici americani, se utilizzano dei barili per questo metodo di invecchiamento sicuramente praticheranno dei fori (molti) per ottenere un corretto prodotto finale atto per gli scopi da te indicati.

    Lo stesso dicasi per i legni, per poterli utilizzare devono stare accatastati all'aperto, oppure arieggiati in modo che l' ossigeno possa innescare un corretto processo di invecchiamento.

    Le foglie e i legni devono essere posti in un contenitore arieggiato ogni 20 giorni vanno accuratamente miscelati in modo che il processo di decomposizione li trasformi in Humus, per ridurre i tempi puoi somministrare all'inizio del processo dei concimi azotati: urea, ammoniaca etc.

    Ciao spero di esserti stato d' aiuto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.