Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoGoverno · 9 anni fa

peggio la proposta di legge prodi-Levi, o il famoso comma 69 di oggi?

per chi ha poca memoria:

"Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.

La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.

I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.

L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.

Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?

La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.

Il 99% chiuderebbe.

Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura"

cit. da una delle tante spiegazioni su internet su questo ennesimo gesto da regime dittatoriale.

Sono tutti uguali e noi invece di ribaltare ribellarci continuiamo a fare fanatismo da stadio su destra o sinistra, berlusconi o non berlusconi.

1 risposta

Classificazione
  • Heinz
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Cosa vuoi che ti dica che Berlusconi è cattivo e tutti gli altri sono buoni? Sono tutti la stessa cosa, vogliono tutti il potere senza contraddittorio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.