Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportAttività all'apertoCaccia · 8 anni fa

funzionamento fucile??????????????

Salve mi spiegate gentilmente, il funzionamento di sparo( tragitto del proiettile e tutti i meccanismi che si attivano) di un fucile automatico? grazieee

3 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Ci sono diversi tipi di sistemi di chiusura.Vengono chiamati sistemi di ritardo di apertura,perchè i fucili automatici o semiautomatici hanno cartucce molto potenti e quindi la pressione nella camera di scoppio è elevata e se l'otturatore(dopo ti spiego bene tutte le aprti,questa è una sintesi) non fosse vincolato in nessun modo si aprirebbe troppo presto rilasciando l'energia e diminuendo il potenziale del proiettile.

    Le parti principali sono:

    Otturatore=serve a sigillare la camera di scoppio evitando la fuoriuscita dei gas.

    Culatta=Parte che contiene l'otturatore che arretra permettendo 'espulsione del bossolo e il caricamento della cartuccia successiva.

    Canna="tubo" di acciaio unito ad altri metalli per formare leghe adatte.

    Percussore=piccolo cuneo che va a colpire l'innesco del bossolo accendendo la polvere da sparo.

    Cane=oggetto che viene rilasciato quando si preme il grilletto e va a colpire il percussore che colpisce l'innesco.Avvolte è sostituito da una molla(come nelle Glock)

    Estrattore=piccolo "uncino" che esplelle il bossolo vuoto prendendolo per il rim

    Esistono diversi tipi di chiusure per armi automatiche,quindi ti spiegherò i piu usati.

    -A recupero di gas:usato nell'Ak-47 e nell'M16\M4,è il piu usato in assoluto.

    Quando si inserisce il caricatore si tira la leva di armamento che fa arretrare la culatta e l'otturatore(cosa che poi verrà svolta senza ausilio umano) che arretrando carica il cane e avanzando porta in canna la cartuccia e poi sigilla la camera di scoppio.Premendo il grilletto il cane scatta colpendo il percussore che colpisce l'innesco.I gas generati spingono il proiettile lungo la canna rimanendo dietro di lui(in questo momento l'otturatore e la culatta sono vincolati alla canna e mantengono la pressione).Poi i gas incontrano una piccola canna secondaria posta sopra quella principale,il proiettile prosegue mentre i gas vanno li e tornano indietro fino ad arrivare a spingere indietro l'otturatore.Qui l'estattore fa il suo lavoro espellendo il bossolo,poi l'otturatore ricarica il cane e poi mette in canna il colpo successivo.Appena l'otturatore si chiude un meccanismo rilascia il cane e il gioco continua.Ecco un video

    http://www.youtube.com/watch?v=M7GTZ0DixqA

    Youtube thumbnail

    -Chiusura a ritardo di rulli:creata e usata principalmente dai tedeschi,ad esempio l'incrdibile MG42 della II guerra mondiale,piu recentemente è stato usato dalla Heckler & Koch,nel G3 e nell'MP5.

    é il mio preferito.Ai lati dell'otturatore ci sono 2 rulli che si incastrano in 2 incavi nel fusto dell'arma.

    Quando si spara,la pressione dei gas crea attrito tra questi rulli e gli incavi,che quindi bloccano l'otturatore.Quando la pressione diminuisce,anche l'attrito diminuisce,e quindi l'otturatore riesce ad arretrare compiendo il lavoro di prima.Questo tipo di chisura offre svantaggi(per funzionare bene deve essere calibrata alla perfezione l'insenatura nel fusto,e quindi servono macchine precise e mettalli duri,questo complica la fabbricazione e la manutenzione) e pregi(l'energia viene sfruttata tutta perchè al contrario dell'altro sistema i gas vengono usati solo per spingere il proiettile e non l'otturatore,in piu offre una velocità di fuoco molto alta[ad esempio l'MG42 arriva a 1500 colpi al minuto con un calibro enorme,l'MP5 non è da meno] e il rinculo è percepito meno).

    Non ho trovato video ma foto

    http://www.armietiro.it/i-sistemi-di-chiusura-a-ru...

    Si vedono bene i 2 rulli ai lati.

    Poi ce ne sono altri che però sono modificazioni del primo tramite bielle o altri vincoli in caso di munizioni troppo pesanti.

    Spero di averti aiutato un po,avrei voluto scrivere altre cose ma non avevo tempo,se vuoi chiedimelo per mail.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Le cartucce sono contenute nel caricatore. Sono premute verso l'alto da una molla e trattenute dai labbri. Per iniziare il tiro, si "arma" (si tira indietro) un meccanismo detto "carrello/otturatore", e lo rilascia: esso ha una molla che lo rimanda in posizione. Così facendo, esso sfila una cartuccia dai labbri del caricatore, e la mette in camera ("avere il colpo in canna"); la forma del meccanismo fa sì ke l'otturatore gira e si blocca in sicurezza (ruota su se stesso, si alza, o altro modo) per tenersi chiuso al momento dello sparo. Il grilletto libera il cane (interno, nn visibile come nelle pistole) ed esso pikkia sul percussore, il quale pesta la capsula della cartuccia, che spara. Il proiettile si separa dal bossolo ed accelera in poki millesimi di secondo da zero ad anche 1000 metrisecondo; è seguito da gas caldi ad alta pressione ke si espandono. In prossimità della bocca, essi vengono in minimissima parte prelevati da una "valvola", ke li immette in un tubo parallelo alla canna, sopra o sotto di essa, contenente uno stantuffo controllato da molla e collegato al carrello/otturatore. La pressione spinge stantuffo e carrello, e si ripete il ciclo: l'estrattore (fatto a gancio) dell'otturatore trascina seco il bossolo (si è agganciato sin da prima alla cava del fondello, quel solco anulare che si vede) e lo espelle facendolo urtare contro una sporgenza detta espulsore. Al che intanto la molla si ridistende, l'otturatore che arretrando ha riarmato il cane torna in avanti e mette un altro colpo in canna. Se premi ancora il grilletto, lui si riconnette alla catena di scatto e ripeti il tiro: se giri (arma da guerra) un apposito selettore su "raffica", il meccanismo rimane innestato e basta tenere premuto il grilletto che il ciclo si ripete a velocità decisa in sede di progettazione dimensionando le parti in maniera opportuna, e fino alla fine dei colpi. All'ultimo colpo esploso, l'elevatore posto nel caricatore tocca un aggeggino che blocca l'otturatore in apertura. Volendo, lo si preme e l'otturatore si chiude lo stesso.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    funziona e basta....questo è il mistero della vita:)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.