Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 10 anni fa

Bimbi ricoverati, consigli?

Siccome non riusciamo ad avere un appuntamento in tempi decenti con l'allergologo, e che qua la situazione sta peggiorando (oggi tutto il torace e il collo sono coperti da bolle dal diametro di 4-5 cm in aumento) stamattina ho sentito la pediatra che ha detto che mi farà fare un ricovero nei prossimi giorni.

Qualcuna di voi ha avuto i bimbi ricoverati per un breve periodo?

Dovrebbe trattarsi solo di un paio di giorni, ma a parte i cambi, cosa mi servirà?

L'ospedale è a Rimini, a 50 km da casa mia, e volevo evitare di fare su e giù 20 volte...quindi pigiamini, body, calzini, ciuccio, e poi?

Pannoli, latte, ecc sono cose che passano loro, o vanno portate?

Poi non saprei nemmeno cosa chiedere, ma facciamo così: ditemi voi quali sono state le cose più importanti da sapere in base alla vostra esperienza, consigli...cosa vi avrebbe fatto comodo sapere prima di un eventuale ricovero?

Più tardi mi chiamerà la pediatra per dirmi quando dovremo andare su...

Che casino, oltre a lui che sta male probabilmente perderò anche il lavoro del mattino, devo prendermi dei giorni e la cosa non era "contemplata" dal contratto, per così dire...500 pippini al mese che si involano...speriamo in bene.

Baci, Si.

Aggiornamento:

@ francy: per probelmi avuti in passato non accetto contatti, niente di personale, purtroppo non potendo scegliere da chi farsi aggiungere ho dovuto impostare su "nessuno"...

16 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Io sono stata ricoverata con i marmocchi almeno 3 o 4 volte.

    Allora, pigiamini, body, calzini, ciuccio, se prende il biberon portalo con tutto il necessario per lavarlo, straccio da cucina, asciugamani, pantofole, saponi, pannolini (alcuni ospedali li passano, ma non tutti), giochi, e se hai un lettore dvd portatile (il tempo in ospedale non passa mai). Il pigiamino prendilo leggero, di solito fa molto caldo.

    Portati qualcosa per farlo mangiare se a volte volesse dei fuoripasto, il mio sgranocchiava in continuazione perchè non gli piaceva molto il mangiare della mensa ospedaliera. Io per esempio portai dei succhi, delle brioscine, schiacciatine confezionate e della frutta fresca (le banane sono le più comode).

    Per ultime mi vengono in mente le monete, tantissime monete. Ti servono per prendere quello che vuoi alle macchinette automatiche.

    Un bacio e un grossissimo in bocca al lupo.

    Mi raccomando facci sapere.

    _________________

    Dimenticavo di dirti che la mensa ospedaliera passa sempre il cibo per il bambino, mentre per la mamma cambia da regione a regione. Da noi lo passano anche alla mamma, però il bambino sceglie, la mamma invece prende quel che passa il convento.... minestrine, purè, mele cotte.... niente di buono in ogni caso.

  • 10 anni fa

    Ciao!

    Il mio piccolo è stato ricoverato due giorni in pediatria a 5 mesi, l'ospedale era il S. Anna di Como.

    I pannolini li avevo portati io, insieme a cambi per due giorni abbondanti (body e pigiamini). In quel periodo allattavo per tutti i pasti, per cui eravamo "autogestiti", però so che l'ospedale forniva il latte artificiale e le pappe, oltre alle vitamine (nel mio caso Adisterolo). Io avevo portato un giochino semplice, perchè il mio bimbo era piccolino. Succedesse adesso (facciamo le corna hehehe) porterei qualche gioco in più per fargli passare il tempo, i calzini antiscivolo per farlo camminare un pochino, un librino di favole per farlo dormire.

    Una cosa fondamentale che avevo portato era tutta la cartella clinica del mio bambino (tutte le visite fatte, anche perchè è nato prematuro).

    A Como passavano i volontari dell'Abio per intrattenere i bambini mentre i genitori andavano a mangiare o a casa per qualche motivo, credo siano molto molto d'aiuto.

    Per quanto riguarda il lavoro ti capisco: io sono libera professionista, lavoro da casa.. ma da 5 giorni i miei bambini sono a casa dal nido per febbre e influenza, non sto combinando un tubo e mi sto angosciando sempre di più pensando alle scadenze che non riesco a rispettare!

    Quindi coraggio, prima siamo mamme e poi lavoratrici, ma ce la faremo!

    In bocca al lupo!

    Sara

    Fonte/i: Mamma di due gemellini di 10 mesi
  • ?
    Lv 5
    10 anni fa

    i pannolini portateli...non si sa mai! portagli qualche giochino e quaderni e atite per colorare...dovrebbero avere la sala giochi, ma non sempre hanno tutto!

    Porta cambi, ovviamente anche per te, qualcosa da leggere, pantofole, ecc...perchè spero che si tratti solo di due giorni, ma poi non si sa mai (a me da due giorni è passato a 4-5..perciò abbonda con tutto)

    informati se c'è illetto per la mamma, altrimenti preparati a dividere un lettino piccino piccino con alex, altrimenti prova a portarti un materassino gonfiabile o una sdraio.

    io ho preferito anche portarmi i saponi da casa, anche perchè spesso non li hanno, e posate di metallo!

    per ora non mi viene in mente altro

  • guarda io ti consiglio di chiamare, nel senso che io quando ho avuto ale ricoverato i pannolini me li passavano, 2 anni dopo quando è successo alla piccola i pannolini li abbiamo dovuti portare noi (stesso ospedale, reparti diversi ma credo sia stato più un taglio per motivi economici), il latte in entrambi i casi lo passavano a chi ne aveva bisogno e nel menù dei pasti poi puoi ovviamente scegliere cibo più adatto a lui, puoi chiedere minestrine, omogeneizzati (ma credo lui mangi già "normale")

    Quindi porta cambi e pannolini per lui e cambi per te, cose per l'igiene..in alcuni ospedali non passano la carta igienica..quello che secondo me è fondamentale con un bimbo dell'età del tuo è qualsiasi cosa possa distrarlo e intrattenerlo, se ama guardare i cartoni e hai un portatile portati qualche dvd, sembra esagerato ma diventa davvero difficile farli stare tranquilli per tanto tempo senza distrazioni esterne! da noi c'è una specie di nido dove si possono portare i bimbi se non sono contagiosi e la mamma può rimanere o lasciarli ed è un grosso aiuto per fare passare le giornate!

    poi consiglio..se è solo per un paio di giorni e rischi di perdere il lavoro non può restare con lui tuo marito (o tua mamma o tua sorella)? poi finito di lavorare vai tu e fai la notte (tanto hanno di solito un secondo letto per chi resta e dormi tranquillamente)..informati bene anche su queste cose perchè potrebbero volere solo un genitore e non altri parenti perchè se devono fare esami urgenti o invasivi ci vuole la firma di un genitore ma nel suo caso penso possa stare anche una nonna..

    --------------------------

    aggiungo di portare tante monetine come dice gloria per usufruire delle macchinette, da noi passano una bottiglietta piccola di acqua (o succo o quel che vuoi ma sempre una e sempre piccola) a pasto e sicuro non basta! oppure porta direttamente un paio di bottiglie grandi da casa!

    i pasti da noi li passano sia per la mamma (o chi rimane con il bimbo) che il bimbo (se ne ha bisogno, i miei erano neonati e prendevano solo il mio latte)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    dai almeno verrai a capo della situazione

    allora la mia è stata ricoverata a 7 mesi, mi passavano latte, omogeneizzato, brodo (in vasetto) e pannolini, il cibo non potevo portarlo da casa, tu dovrai provvedere da sola per pranzo e cena

    lei dormiva nel suo lettino, di ferro, io nel lettino vicino, certo si riposa male e il bambino ne risentirà, gli ospedali con pediatria hanno spazio gioco, almeno si svagherà un po'

    noi eravamo in reparto malattie infettive, aveva un virus, diarrea, vomito, perdeva peso, non potevamo uscire dalla stanza, meno male che era piccola

    ti devi potare abbastanza cambi per tutti e due, non si possono lavare i vestitini

  • 10 anni fa

    La mia piccola Silvia è stata ricoverata per breve tempo tre volte.

    Ricordo che faceva molto caldo, quindi non coprirlo né troppo né con pigiamini pesanti. Il cibo lo passavano (ma solo per lui, non per te), i pannolini forse erano i miei (ma non sono sicura). Quei ricoveri erano stati da pronto soccorso e non programmati e quindi non avevamo con noi giochi portati da casa. All'ospedale c'erano (una sala apposita), ma dato che secondo me meno toccava e meglio era, ho chiesto a mio marito di portarne anche qualcuno da casa (libri che le leggevo, fogli e colori, bambola, puzzle).

    Portati asciugamani e tutto l'occorrente per l'igiene personale tua e sua e non dimenticare anche per te ad es le pantofole...

    Un'altra cosa: per noi mamme c'erano delle poltrone, ma io solo la seconda notte ho capito che si allungavano e diventano comodissime! La prima notte l'ho passata raggomitolata a 90° con Silvietta spesso in braccio! Quindi se anche lì ci sono delle poltrone, prova a vedere se hanno più posizioni e scegli quella per te più comoda. Sembra una stupidaggine, ma perché non usufruirne pienamente?

    Speriamo che riescano a inquadrare finalmente il problema, così sconfiggerete definitivamente sta fastidiosa orticaria.

    In bocca al lupo

    Per il lavoro, non puoi usare il cellulare? es. cambiando il piano tariffario scegliendone uno che ti permetta di chiamare ad un costo accessibile. Certamente non potrai stare al telefono tutto il giorno, ma almeno riusciresti a tamponare un po' e mantenerti il lavoro.

  • Carmen
    Lv 4
    10 anni fa

    A noi non è mai capitato, però ho un nipotino che spesso sta male e ha fatto dei ricoveri con la mamma.

    Per quanto riguarda le cose che passa l'ospedale, bisogna chiedere, alcuni ti danno pannolini, latte, prodotti per l'igiene, altri chiedono che porti tutto.

    Per i cambi (body. calzettine, ecc.) regolati come a casa, tenendo presente che sarai lontana e dovrai averne in abbondanza per ogni emergenza.

    Non portare cose come copertine o cuscino personale perchè di solito non sono ammessi.

    In bocca al lupo.

  • ?
    Lv 4
    10 anni fa

    Noi siamo stati in ospedale solo una volta a 35 giorni di vita. Cistite acuta con febbre alta.

    all'epoca usavo il latte in polvere e hanno voluto una confezione intera e chiusa il biberon me lo davano loro quello usa e getta..i pannolini me li sono portati.

    mi ricordo che faceva un caldo terribile ed era fine ottobre. body mezze maniche e completi spezzati di cotone davvero si moriva..

    Porta dei giochi di casa, normalmente passano (almeno da noi) le associazioni giochi bimbi..ti portano un gioco e lo puoi tenere tutto il giorno, a volte c'è del personale che dedica il suo tempo per portare un po di allegria nel corridoio..

    e cmq potresti fare una telefonata in reparto, magari qualche info in piu possono darla.

    in bocca al lupo

  • Craig
    Lv 6
    10 anni fa

    Cavolo Silvia mi dispiace, ma forse è la soluzione migliore, perchè così gli faranno tutte le analisi e gli accertamenti dovuti e finalmente potrete venire a capo di questa situazione. Per l'ospedale portati diversi cambi completi, un paio di pantofoline o ciabattine, pannolini (perchè ogni ospedale ha le sue regole ed è meglio non rischiare), i suoi giochi o dvd preferiti (negli ospedali più nuovi ci sono tv con lettori dvd nelle stanze pediatriche), un paio di asciugamani, salviettine, bicchiere, tazza e posate (se non sei sicura che le forniscano in reparto), biberon e ciuccio. Ovvio che dovrai portare qualcosa anche per te. Io dormivo in camera con Riccardo e la notte mi mettevo una tuta da ginnastica, poi mi ero portata il necessario per sciacquarmi almeno la faccia.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Mi dispiace però penso e spero che sia "la volta buona" insomma la svolta che ci voleva per levarvi dai piedi questa orticaria, visto che non deve subire particolari operazioni (tipo tonsille etc) e quindi presumo nemmeno anestesie dovrai solo preoccuparti di tenerlo occupato e allegro, quindi portati dei giochini che gli piacciono e qualche librino da leggergli.... Di solito c'è la sala giochi, ma sono un pò "sgagherati" e comunque li toccano tutti, nella sala giochi a volte c'è la televisione, quindi i cartoni potete andarli a guardare li.

    poi che dirti solite cose ciabattine (per te e per lui) pigiamini abbastanza leggeri (dentro fa sempre caldo) ma anche un giubottino se magari dovete andare a piedi da un padiglione all'altro... tutta la biancheria.... e magari le cosine che è abituato a prendere tipo merenda di metà mattina, che magari non passano.. però per i cibi io mi informerei perchè a volte si devono portare tutti, altre non si possono proprio portare.

    La cosa più importante è riuscire a infondergli tranquillità....

    Per il lavoro dici che proprio non saranno comprensivi? è un bimbo di neanche due anni... dai secondo me potrebbero capire, sennò cerca di darti il cambio con tuo marito per cercare di tamponare...

    speriamo che si scopra la causa di sta benedetta orticaria

    Fonte/i: Sono stata ricoverata al Gaslini di Genova ma ero già grande, addirittura sforavo l'età massima, ma parlo per quello che ho visto avendo avuto compagni di stanza tutti piccoli piccoli.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.