Per i vegetariani,curiosità?

Parto dal presupposto che la mia non è una critica e neanche una accusa.

Le domande che vi pongo sono una semplice curiosità e mi aiutano a capire i pensieri di persone che hanno deciso di non mangiare più carne.

1) Per quale motivo non volete più mangiare carne?

Secondo il mio parere la fauna e la flora sono entrambe essenziali per il giusto equilibrio del pianeta terrestre.

Quindi per quale motivo uccidere una pianta dovrebbe essere meglio che un animale?

Entrambi sono esseri viventi... Ok che la pianta non ha un cervello però è pur sempre un essere vivente.

2) Come mai si rifiutano anche il latte e le uova?

Questi 2 prodotti vengono creati senza bisogno di sopprimere nessun animale.

Dovrebbero essere considerati come i frutti di un albero che vengono mangiati senza bisogno di abbatterlo o no?

Grazie per le vostre risposte e chiarimenti.

Aggiornamento:

@ Pic: avendo amici vegetariani sò che vi scaldate in fretta :)

11 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Mattia, perdonaci se spesso ci scaldiamo ma non sai quante volte ci vengono chieste le stesse cose eheh

    Se le curiosità nascono da un reale interesse di conoscere e non giudicare io non mi stancherò mai di ripetermi, perché, essendo stata anche "dall'altra parte" mi rendo conto dell'enorme disinformazione che c'è dietro a questo argomento, e chissà...magari qualcuno potrebbe aprire gli occhi e vedere la questione sotto un altro punto di vista. Ti risponderò "brevemente":

    1) Ho smesso di mangiare carne perché fondamentalmente sono contro ogni forma di ingiustizia.

    Gli animali, pur appartenendo ad un altra specie, hanno gli stessi identici nostri diritti e bisogni, e noi non siamo NESSUNO per privarli di questo, soprattutto in nome del dio palato e del nostro egoismo.

    Per quanto riguarda le piante credo anch'io che in qualche modo, pur non avendo un sistema nervoso, soffrano. Ci son studi che pare lo dimostrino. Ma, ammetterai anche tu stesso, che non è la stessa cosa. Non vengono private della loro libertà e imprigionate un'intera vita in condizioni assolutamente atroci. E ci sarebbero mille altri esempi, sì ok, ci sono le serre...ma paragonale ad un allevamento intensivo di polli. Ad ogni modo, scegliendo di non mangiare animali che a loro volta si nutrono di piante, indirettamente contribuiamo meno al loro sterminio;)

    2) Questa è purtroppo un'affermazione che fanno in molti..penso che se vi faceste stregare meno dalle pubblicità in cui la mucca corre felice in un paesaggio idilliaco ed è contentissima di donare il suo latte, capireste i nostri motivi.

    -La mucca da latte viene continuamente ingravidata artificialmente. Non appena partorisce, dopo poche settimane, le viene strappato via il suo vitellino (il latte doveva andare a lui, non a noi!), il quale viene rinchiuso in recinti minuscoli, alimentato con latti artificiali e con diete prive di ferro. Deve diventare anemico, ecco perché la sua carne è bianca. Dopo pochi mesi viene macellato. Per la mucca il distacco dal figlio è un forte stress psicologico ed emotivo (sì, anche gli animali da fattoria hanno sentimenti, probabilmente proprio come il tuo cane o gatto). Le mucche da latte sono gli animali più maltrattati nel mondo della carne. Le loro mammelle vengono portate allo sfinimento, devono produrre quantitativi di latte 10 volte superiori alla normalità, e per queste vengono selezionate geneticamente. Pesano talmente tanto che non riescono più a reggersi in piedi, talvolta subiscono anche delle fratture agli arti. Poi subentra l'acidosi a causa della dieta iper proteica, che causa zoppia, e anche le numerosi mastiti (infiammazioni dolorosissime delle mammelle). Quando non servono più, vengono trascinate con la forza (non stanno più in piedi) sui camion e mandate al macello. La mucca ha attorno ai 5 anni quando muore, in natura vivrebbe fino a 20 anni.

    -Per le uova: le galline ovaiole passano l'intera vita in gabbia minuscole dove non riescono nemmeno a muoversi: le loro ali si atrofizzano, le zampe si deformano poichè crescono a contatto col pavimento della gabbie. per aumentare la produttività alcune razze vengono manipolate geneticamente e questo comporta gravi problemi a spine dorsala e ossa.. Dopo i 2 anni, quando smettono di produrre uova, vengono macellate. In natura vivrebbero molti anni in più. Negli allevamenti di galline ovaiole i pulcini maschi, poichè non servono, vengono gettati in un tritacarne vivi per diventare mangime.

    Su internet c'è pieno di filmati che ti mostrano tutto ciò.

    Dopo queste spiegazioni spero che ci capirai di più;)

  • 9 anni fa

    Allora visto che sembri in grado di usare internet, vai e usalo!

    Le tue domande sono di un'originalità agghiacciante, ci sono milioni di domande come la tua e trilioni di risposte.

    Tu non cerchi risposte, cerchi appigli di sicurezza, cerchi la coperta di Linus che metta a tacere i tuoi dubbi e ti dica che finora non hai sbagliato un colpo.

    Se cercassi risposte vere non saresti qui, dove la gente viene solo a far futili polemiche.

    Caro Mattia perchè non pensi alla ragione per cui ci scaldiamo, forse siamo termocoperte? puoi aprire un'altra domanda qui per scoprirlo...

    @Dana:

    "amo gli animali "

    ... sono così succulenti!

    "Prima di tutto L'essere umano, per natura, mangia carne,..."

    ... la carne prima di tutto!

    "... e non vedo la ragione per cui per un leone sia lecito uccidere un altro animale per nutrirsi e per noi no."

    ... si chiama evoluzione cara, quella cosa che dovrebbe elevarti al di sopra delle bestie.

    "Io sono assolutamente contraria a qualunque tipo di maltrattamento o sfruttamento degli animali."

    ... l'allevamento chiaramente non è sfruttamento -.-"

    "Ritengo però che l'essere umano abbia bisogno di carne per il suo fabbisogno,..."

    ... attenta sei in mezzo a persone che vivono senza carne da anni, ma la differenza sta tutta lì nel ritenere o meno... robe da matti -.-"

    "sono orribili le condizioni degli allevamenti"

    ... ma quindi l'allevamento è sfruttamento? Un'ispirazione improvvisa, o un momentaneo calo di B12?

    ... poi sta tiritera del trattare in modo umano, perchè adesso li trattiamo in modo alieno? Finchè gli umani penseranno di essere l'elitè del regno animale non credo che cambierà mai nulla... Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.

  • ogno giorno un mangiacarne si alza e cerca di riciclare leminchiate dei predecessori (e dei successori)

    ma son d'accordo con te e ti dirò che è da quando frequentavo le elementari e che ci propinano la storiella del rispettare tutti gli esseri viventi, cheancheinegri sonoesseriviventicomenoi, ogni volta vedo qualcuno delle associazioni umanitarie che si ripete con la storia che ci vuole giustizia non solo per noi occidentali ma per tutti gli esseri viventi.....io sbotto: Checazzo! Se la bistecca che ti sei mangiata a pranzo era un essere vivente allora facciamo bene "noi occidentali" a sparare a vista sulle massenegre e sugli involuti arabi, perchè li rispettiamo tanto quanto gli altri esseri viventi, tutti uguali, allo stesso modo. Nessuna distinzione più!

    Io ricco occidentale potente rispetto ilnegro quanto la povera signora dell'associazione umanitaria rispetta il cavallo.

    Ti seguo alla parola signor Mattia. Per quale motivo uccidere un animale dovrebbe essere peggio di uccidere una pianta e, secondo questa stessa logica che avrete ben compreso, per quale motivo uccidere un umano dovrebbe essere peggio di uccidere un animale? E come si diceva: entrambi sono esseri viventi. Si, la pianta non ha un cervello ma a parte questo trascurabile motivo completamente futile e irrilevante ai fini di una dottissima disquisizione, cioè sono esseri viventi: mettiamo cazz* i e mazzi assieme e basta, hanno pur sempre la stessa desinenza.

    Ciao, sono contento finalmente di trovare qualcuno che ragiona acutamente.

  • Anonimo
    9 anni fa

    ahahahah quanta prudenza e cautela per paura di offenderci, abbiamo una così cattiva reputazione?

    ---

    testa di càzzo, sei manco in grado di scrivere: "so" senza accento.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Ciao :)

    1) perché quando vieni a contatto con la cruda realtà dei fatti, ti accorgi che qualcosa in questo mondo non funziona bene. Lo sfruttamento animale è andato oltre ogni limite, e io non sono contro gli onnivori, sono contro il sistema che convince gli onnivori ad andare verso la scelta sbagliata. Se uno apre gli occhi, molto difficilmente poi li richiude. Io ero pronta per fare questa scelta, e l'ho fatta, ed è stata la migliore della mia vita. Chiaramente la perfezione non è di questo mondo, hai ragione a dire che le piante hanno pari dignità degli animali, ma già riducendo il dolore di questi ultimi (dolore fisico e psicologico che le piante non provano) è un grande passo avanti per il proprio spirito, la propria coscienza, per il mondo intero. (i filosofi antichi erano tutti vegetariani, giusto per sottolineare l'importanza che essere in accordo con la natura possiede).

    2) non sono vegana, sono vegetariana, quindi seppur in quantità limitata continuo a nutrirmi di latte e uova, ma li compro biologici per limitare "i danni". Le condizioni di vita di vacche e galline sono a dir poco pessime, disumane. Ti piacerebbe se tua madre o tua sorella stessero rinchiuse in un luogo freddo e sporco per dieci mesi, con delle mungitrici meccaniche attaccate alle mammelle giorno e notte, col pus che si crea intorno per queste torture? E ti piacerebbe avere un becco che ti tagliano prontamente per non beccarti con le altre galline, vivendo in una gabbia grande come un foglio per stampante, alla luce artificiale perpetua per produrre incessantemente?

    Ora dimmi, è questa la natura? Trovo che essere vegetariani lo sia di più, purtroppo le fattorie di una volta sono un'utopia, l'unico modo per ribellarci a questo massacro è il vegetarismo, non ci sono altre storie che tengano.

    Spero di esserti stata utile :)

  • Anonimo
    9 anni fa

    1) Per quale motivo non volete più mangiare carne?

    Secondo il mio parere la fauna e la flora sono entrambe essenziali per il giusto equilibrio del pianeta terrestre.

    Quindi per quale motivo uccidere una pianta dovrebbe essere meglio che un animale?

    Entrambi sono esseri viventi... Ok che la pianta non ha un cervello però è pur sempre un essere vivente.

    mangiare carne non serve e anzi fa male e quindi mangiando solo vegetali si sta molto meglio.

    parli di equilibrio, ma se è l'uomo il primo a mandare all'aria gli equilibri in ogni ambito?!?!?

    discorso piante: sono esseriviventi manon provano dolore come un animale e poi è necessario mangiare vegetali altrimenti si muore

    2) Come mai si rifiutano anche il latte e le uova?

    Questi 2 prodotti vengono creati senza bisogno di sopprimere nessun animale.

    Dovrebbero essere considerati come i frutti di un albero che vengono mangiati senza bisogno di abbatterlo o no?

    perchè per produrre latte e uova sisfrutta comunque l'animale e la produzione di latte e uova rientra sempre in quel ciclo produttivo che fa uccidere l'animale.

    e anche perchè latte e uova non fanno bene,

    unica eccezione potrebbe essere avere uovada galline tenute bene all'aperto dietro casa e senza ucciderle, anche se non servirebbe lo stesso mangiare uova.

  • Mary
    Lv 5
    9 anni fa

    Ciao rispondo alla prima, non mangio carne perchè amo troppo gli animali le piante sn essere viventi ma senz sentimenti snza paura, ti assicuro che l '80% della gente che vive nel mondo se dovesse uccidere egli stessa l'animale da poi mangiare nn avrebbe il coraggio, uccideresti un coniglietto che trema perchè ha paura del dolore che subira o un vitellino una mucca tutti animali che hanno sentimenti le piante nn hanno sentiwmenti, se fai qualche ricerca sul web leggerai chiaramente che l'uomo non è nato x essere un carnivoro poichè nn è dotato di lunghi canini affilati come i carnivori che la lunghezza del nostro pancreas è uguale a quello degli erbivori e che il nostro fegato ci mette 5 volte in più a smaltire i prodotti dannosi per l 'organismo che si trovano nella carne rispetto ad un carnivoro.

    rispondo alla seconda: io non mangio uova perchè non mi piacciono ma bevo latte consumo burro e indosso lana non sono vegana ma vegetariana alla seconda domanda ti possono rispondere soli i vegani. Ciao

    La domanda che invece mi pongo io perchè uccidere esseri viventi se si può vivere benisimo senza mangiare la loro carne e con una salute migliore?

  • Anonimo
    9 anni fa

    1)Non mangio carne per vari motivi.Prima di tutto mangiare carne non fa tanto bene,ovviamente parlo di mangiarla quasi tutti i giorni.La carte è ricca di proteine ma anche di grassi animali e colesterolo.Ci sono molti sostituti della carne alcuni anche completi sotto l'aspetto proteico.Non mangio carne perchè andrei contro l'ambiente,per creare i pascoli per gli animali vengono bruciate ettari di foreste.Inoltre gli animali si trovano in una situazione degradante e poco igienica,e muoiono di morte violenta e dolorosa.Senti noi siamo esservi viventi se non mangiamo moriamo,quindi uccidere un animale o una pianta per mangiare non è sbagliato,questo è ovvio.

    2)Si rifiutano il late e le uova quando si diventa vegani.Le galline e le mucche vengono trattate in maniera pietosa,le galine vengono messe in gabbie piccolissime con luci artificiali che le fanno rimanere attive per produrre le uova ma ste povere creature devono pur dormire,poi le mucche sai perchè fanno il latte?Perchè partoriscono il vitellino,che subito viene seprarato dalla madre e ucciso.

  • Anonimo
    9 anni fa

    ok dette tutte queste cose ora puoi tirare le somme, dillo:

    sì ma tnt io non smetterò mai di mangiare CARNE xè e tr buona è poi l'ho sanno tutti ke fa bn EH EH EH X°D

    dillo, ti prego, DILLO

  • Anonimo
    9 anni fa

    Non lo so perche non mangio la carne. Non mi piace/abitudine/mi fa senso/non ne sento il bisogno/non mi manca.

    Delle piante che soffrono non ci credo.

    Lascio la 2 ai vegani

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.