Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Potrei avere una lieve forma di psicosi?

Buonasera a tutti, la domanda è molto seria, rivolta soprattutto a psicologi o a persone che comunque studiano psicologia o hanno un nesso con tale disciplina in qualche modo...

Il fatto è che faccio fatica sia a concentrarmi su una persona che sta parlando (attenzione molto ridotta, difficoltà di apprendimento), sia a provare sentimenti autentici, alcune volte è come se vivessi nell'apatia...

Ho letto che sono sintomi che potrebbero condurre ad una lieve forma di psicosi, e uno psicoterapeuta che conosco mi ha detto che certe cose (se lasciate allo sbaraglio) in un futuro nella peggiore delle ipotesi POTREBBERO tramutarsi in una forma di psicosi più marcata.

Aggiornamento:

@Ladyluna: depressione? Ma scherzi? Scusami ma io che vivo la cosa in prima persona ti dico che anche se tutt'ora non sono per niente felice, non sono depresso...

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Non sono psicologa, ma studio psicologia; a me sembra che ridotta attenzione e capacità di apprendimento siano un po' troppo poche per condurre ad una psicosi.

    Sono talmente aspecifici che potrebbero denotare moltissime cose, molte delle quali perfettamente "normali": tristezza o lieve depressione (spesso associate a cali di attenzione e conseguente difficoltà di apprendimento), disattenzione, distrazione, disinteresse..

    Io non mi preoccuperei..

  • Anonimo
    9 anni fa

    Dovresti rivolgerti ad un specialista... qui i pareri delle persone sono relativi e ci sono casi e casi.. sarebbe meglio che il tuo caso sia esaminato nello specifico da uno specialista...

  • 9 anni fa

    E' solo un periodo no della tua vita, nulla a che vedere con forme psicotiche, lì si parla di altra roba che non stò a descriverti, parlerei invece di nichilismo.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ciao. da come hai scritto nella domanda leggo "" faccio fatica sia a concentrarmi su una persona che sta parlando"" questo significa che secondo me bisognerebbe avere una seconda mente dove si dovrebbe incanalare tutti i pensieri più negativi per lasciare la prima libera e vedremo subito tt il risultato. ma visto ke l'uomo è sprovvisto di ciò l'unica cosa ke possiamo fare è cercare di crearcela noi. quando dobbiamo fare qualcosa bisogna spegnere per un attimo i pensieri negativi.

    Fonte/i: Conoscenze.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Più che ad una forma di psicosi, i tuoi sintomi fanno pensare ad una forma di depressione già in atto. In ogni caso rivolgiti ad uno psichiatra, non ad uno psicologo. E, nel caso in cui dovesse prescriverti dei farmaci, non averne timore. Non sono curativi, ma alla lunga ne trarrai dei benefici. Auguri.

    I sintomi che hai elencato fanno pensare a quello, credimi. In ogni caso io non sono una psichiatra, ho conoscenze nel campo della psicologia e della psicanalisi. A mio avviso, comunque, non si tratta di una forma di psicosi. Altri sintomi, oltre a quelli che hai elencato, dovrebbero già essersi manifestati. Peraltro non specifichi l'età. Fattore importantissimo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.