mamme straniere, voi vedete delle differenze tra il modo in cui vengono cresciuti i bambini?

nel vostro paese e l'italia?

in linea di massima...ovviamente lo so che tutte le madri son diverse, ma in linea di massima credo che certe pratiche siano più comuni in un paese che nell'altro...

Es, se vai in africa quasi tutte le madri portano i bambini in fascia, qui è abbastanza raro...ho dei familiari in america che mi hanno raccontato che li è molto comune punire i ragazzini mettendoli fermi su una sedia per qualche minuto, in italia sta cosa l'ho vista solo negli asili, non credo succeda molto nelle famiglie...in un programma sulla russia che ho visto dicevano che in alcune zone è molto comune mettere delle fasce molto strette ai neonati che li avvolgono dal collo in giù...etc

quindi sono curiosa...come crescono, in genere i bambini nel vostro paese?

cioè, ci sono pratiche particolari che nel nostro paese non avete visto o avete visto pochissimo?

(specificate il paese, please)

DAE: i vostri piccoli sono affascinati dalle culture diverse dalla loro, magari vi chiedono di fare viaggi in paesi lontani o se ne strafregano?

Aggiornamento:

ma non mi risponde proprio nessuno T_T?

Aggiornamento 2:

(ma se mi possono rispondere stranieri privi di figli e gente che ha vissuto all'estero va benissimo uguale eh)

Aggiornamento 3:

Miss e Avalon...wow...mi suona tutto così...fiabesco O.o non so perchè....saranno i giocattoli di legno che mi fanno pensare ai tempi antichi, quando i nostri nonni eran bambini...anche se a roma c'è un grande negozio che vende giocattoli di legno, mi pare si chiami la città del sole (cmq sole qualcosa)...sarà la tendenza a fare tutto più bio, più naturale...deve essere bello partorire in casa propria, intimo...i sacchi nanna invece faccio fatica ad immaginarmeli...

Miss, di che paese del nord europa è la signora per cui lavori?olanda anche lei?

8 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Io sono italiana, ma vivo in Olanda, le differenti ne o viste tante, qui normalmente si partorisce a casa, a lavoro hai 3 mesi di maternità, uno prima e due dopo, non esiste l' aerosol, i fermenti lattici anche non esistono, le supposte di glicerina non si da, si tende tutto più' al naturale. I bimbi appena nati durante il giorno non stanno nella navicella a casa ma in un box di legno a doppia altezza per rinforzare i muscoli del collo. Esistono (anche in italia se meno conosciute) dei sacchi che fasciano il neonato, per farli sentire sicuri come nella pancia della mamma, quando ho fatto la gravidanza in italia del primo figlio non sapevo o non mi avevano consigliato il cuscino a bananone per dormire con il pancione ma poi per allattare il bimbo, ora da quello che so comincia ad essere usato anche in Italia. Si tende a tenere i bimbi freschi non imbacuccati non esistono magliette di lana. Non si mettono paracolpi e coperte nei lettini ma tutti i bimbi dormono nei sacchi nanna. Si usano molto le fasce porta bebe' e si tende a essere meno protettivi, le mamme raramente urlano, come castigo c'e' la pausa, il bimbo si deve mettere seduto e calmarsi, con calma se si rialza si rimette a sedere finche non si calma. Lo svezzamento la maggior parte comincia a 4 mesi, gli omogeneizzati sono diversi, non esistono i Plasmon ma i biscotti sono tutti secchi e in sapore verso i 6 mesi si da anche il biscotto galletti di riso soffiato piccini, come caramelle verso l' anno si da l' uva secca, non si da camomilla e finocchio, solo acqua. I primi 8 giorni hai diritto ad avere un infermiera che accudisce te il bimbo e tutta la famiglia, fa anche le pulizie. Ecco vero vanno a letto prima delle 8 e la maggior parte dei giochi sono in legno bellissimi, giochi creativi che stimolano la fantasia, l' adolescente non e' fissato con i cellulari, e vanno tutti in bici

  • ?
    Lv 4
    9 anni fa

    La mamma dei bimbi che curo è del Nord europa: è stata molto vicino ai suoi figli fino ai due anni di età (sebbene andassero al nido sempre) per poi "staccarsi" dopo i due anni. hanno un modo diverso di essere presenti. Anche lei utilizza la tecnica del time out, quella che tu dici di mettere i bambini sulla sedia per un certo tempo. Fa fare attività molto creative: li porta nel bosco a raccogliere foglie, rami con cui poi fanno con me composizioni natalizie, li sprona al decoupage o a lavoretti manuali, giocano solo con giochi in legno (molto molto diffuso nel Nord europa, ho visto una giocheria con più della metà dei giochi in legno) o puzzle o costruzioni. Vanno a dormire alle 20.00 ed è tipico dei paesi del Nord andar a dormire presto. Così come fanno il riposino nel passeggino sul terrazzo anche a Gennaio.

    Sono più "bambini" non so come spiegarlo: non conoscono tutti i giochi che consocono la maggior parte dei bambini, facciamo il succo di mela, è molto attenta al biologico (nel suo paese il bio è la regola, al supermerato ho visto solo prodotti biologici, quelli non biologici sono l'eccezione e sono prevalentemente prodotti tipo i biscotti confezionati le merendine etc).

    Ovviamente conoscono sapori differenti.

    Si poi i medicinali li usano pochissimo , i bimbi che curo usano propoli e basta praticamente. Anche loro mangiano òuvetta secca, bevono solo acqua o appunto i succhi che facciamo.

    Bè loro sono dei paesi Scandinavi, siccome non parlo di mè stessa preferisco non entrare nel dettagli, non mi sembra corretto.

    Per l'igiene: usano anche qui prodotti naturali, spesso il bagno lo fanno senza sapone, giusto come modo di rilassarsi prima di andare a dormire. Fanno molti sport e stanno spesso in mezzo alla natura. Fanno giochi per noi italiani "pericolosi",se cadono e si fanno male, non se ne fa una tragedia. Si vive l'infanzia con molta serenità.

  • 9 anni fa

    Ciao, io sono mezza francese e passo spesso le vacanze in francia, e un paio di cose, anche se non sono (ancora) mamma te le posso dire...

    In francia, perlomeno nella zona dove vivono i miei parenti, è davvero molto comune (lo fanno praticamente tutti) lasciar piangere i bambini per farli dormire, anche in italia c'è chi lo fa, ma da quelle parti è così comune che è normale per una persona venirti a chiedere quando lo lascerai piangere.insomma, il metodo estivill.

    I bambini francesi molto piccoli per la maggior parte in genere girano ovunque con un coso chiamato ''doudou''. Il doudou in genere è un pupazzetto oppure una mini copertina, ma ci sono bambini con doudou decisamente più particolari (un mio cugino si è scelto per doudou un calzino di sua mamma!).

    è abbastanza comune (perlomeno i miei zii fanno tutti così) punire i bambini facendogli fare una piccola corvèè, ovvero facendogli fare un piccolo lavoretto noioso in casa o mandandoli a riflettere in castigo in camera loro.

    anche li le madri coprono meno i figli e sono un pò meno ''appiccicose'', ci tengono molto ad incoraggiare l'indipendenza, davvero molto.mi sembrano anche in media più rigide.

    Le scuole frequentate dai piccoli francesi poi sono completamente diverse dalle nostre! Hanno 5 anni di elementari, 4 di medie e 4 di superiori.

    alle elementari cambiano in continuazione maestra e i banchi, invece di essere messi tutti in fila sono messi un pò alla ***** di cane in gruppetti strani, es 4 banchi insieme uno di fronte all'altro, poi sette banchi da un altro lato, altri due insieme in un angolino...perlomeno nella scuola frequentata dai miei cugini!

    scuola che offre bellissime attività extrascolastiche (da quelle più normali tipo la pallavolo alle più strane, tipo yoga!) e che organizza viaggi di classe anche abbastanza lontano per studenti delle elementari!

    i voti poi sono delle letterine che vanno dalla A alla F.

  • Ana
    Lv 6
    9 anni fa

    Io sono del venezuela. Vediamo le cose che ho notato diverse da come si usa qui:

    Non esiste la carrozzina/navicella, si mettono subito nel passeggino i bimbi. Quando nascono i bimbi, il giorno dopo mamma e bimbo sono a casa, anche se viene fatto un cesareo. Il primo consiglio che danno in ospedale e' appena dimessi il bimbo deve prendere sole qualche minuto la mattina presto.

    Lo svezzamento non e' cosi "regolato" come qui, più o meno si inizia con zuppa/velluttata di zucca o altre verdure che non si usano qui. Non esistono gli omogeneizzati di carne ne pesce, soltanto quelli alla frutta. Si usa bere tantissimi succhi naturali, dai piccini ai grandi, di arancia, pompelmo, papaya, melone, anguria, limone e tante altre frutte tropicale.

    Nella scuola non esiste il tempo pieno, le lezioni iniziano alle 7 e finiscono alle 12 o 13. Il sabato non si va a scuola. Non c'e' la mensa nemmeno nei nidi, ogni bimbo si porta la merenda/colazione da casa. Non esistono i compiti per le vacanze.

    In generale hanno un altro modo di vivere la vita, si godono il presente, a volte pensando poco al futuro, ma sono felici cosi!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Io ho dei parenti che vivono in Germania, lì i bimbi vanno a scuola girano per le classi con delle pantofole fatte tipo di feltro molto calde. Poi loro hanno 4 anni di elementari e già a 10 anni devono orientarsi verso un tipo di scuola (ne esistono in totale 4: una professonale, un liceo, una tecnica e una che è un miscuglio di tutte e tre) che in media dura da 5 a 9 anni. Inoltre i voti vanno da 1 a 6 ed è usanza dare ai bambini della prima elementare, il primo giorno di scuola una scecie di calza chiamata SchultÜte, contenenta caramelle, materiale scolastico e piccoli giochini. Poi loro mangiano dei cibi molto "pesanti" di quelli italiani, i tedschi sono più rigidi e severi di noi verso le regole e le vacanze estive durano solo 6 settimane.

  • Mi affascinano tanto queste risposte e questi nuovo modi di fare degli altri paesi....però purtroppo non so risponderti , non conosco nessuna mamma estera. Ma io vorrei adottare alcuni comportamenti di queste mamme quando sarà....i giochini in legno li adoro ^^

  • lisa
    Lv 6
    9 anni fa

    mia madre è inglese e non è mai stata apprensiva sul "prendere freddo", sull'influenza, sul mangiare a tutti i costi e non ha mai preteso telefonate quando, non più bambina ma comunque ragazzina, partivo e arrivavo in un altro posto.

  • Lena
    Lv 6
    9 anni fa

    ciao bella io sono del ucraina e da noi unica cosa diversa e che ii bimbi anche al ospedale e anche a cassa per ii primi mesi li mettono in una fascia tipo questi

    http://www.google.com.ua/imgres?q=%D0%BD%D0%BE%D0%... bacione

    Fonte/i: mamma da 17 mesi e mezzo
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.