Piani di volo piloti...................?

Prima di tutto ho una domanda: il piano di volo si crea al pc, ma poi il pc lo trasferisce al computer di bordo dell' aereo o è il pilota che lo inserisce nell' aereo?

I piloti militari hanno dei cosciali, ma dentro cosa c' è? Cartine di avvicinamento, cech list e appunt sulla missione?

Nella missione c' è un tempo? Quando il pilota pianifica il volo per esempio gli viene imposto che deve volare 4 ore e lui deve tenere conto di questo?

In cosa consiste un volo di superiorità aerea? L' aereo vola e il pilota vede sul radar se risulta qualcosa? Ah.....anche qui nella pianificazione il pilota ha una certa "libertà" di navigazione?

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    ...... le risposte che precedono sono corrette...... però sono riferite a voli civili, mentre tu chiedi al riguardo di voli militari......

    1) No, non c'è trasferimento di dati wireless tra AMPS ed aereo.I PC militari dove sono inseriti dati classificati (ed i dati di navigazione, frequenze, waypoint, ecc. sicuramente lo sono) non sono mai connessi ad internet per ragioni di sicurezza. Quindi è il pilota che manualmente scarica i dati dall'AMPS su data loader, poi si reca personalmente all'aereo, inserisce il data loader nell'apposita presa e scarica i dati nel sistema di bordo.

    Praticamente è come trasferire un file a casa da un pc ad un altro tramite una memory pen.

    2) di solito nei cosciali ci vengono conservate cartine di volo oppure il check list.

    3) Dipende dalla missione. In caso di bombardamento, il tempo di volo se lo calcola da solo in base alla rotta che lui stesso pianifica (sulla base di tutte le informazioni di minacce, punti sensibili lungo la rotta, ecc., come già ti avevo risposto ad un'altra domanda). Se si accorge che il tempo di volo risultante eccede l'autonomia dell'aereo, è lui stesso (tramite il suo ufficio OAI - Operazioni, Addestramento, Informazioni) a richiedere la presenza di una aerocisterna.

    In caso di missione di superiorità aerea, invece, è più facile che gli venga assegnato un determinato settore da sorvegliare (missione CAP - Combat Air Patrolling) ed una determinata permanenza in zona. Anche in questo caso, la durata di missione che gli viene assegnata può richiedere o meno la presenza di aerocisterne.

    4) un volo di superiorità aerea è fondamentalmente un pattugliare il cielo alla ricerca di bersagli nemici..... che puoi individuare autonomamente tramite il tuo radar di bordo (meno frequente) oppure che ti vengono indicati dalle stazioni radar di terra oppure dagli aerei AWACS (quasi sempre). Tu sei lì che voli tranquillo (MAI da solo, a differenza del bombardamento, che può essere eseguito anche da un aereo singolo, il numero minimo di aerei nelle missioni CAP è sempre 2), ad un certo punto ti avvisano che c'è un aereo non identificato e ti danno rotta e distanza per dirigertici (ti "vettorano"), tu fai rotta verso di lui finchè non lo acquisisci sul tuo radar...... e poi lo scenario varia in funzione della situazione...... può esserci un combattimento aereo oppure una semplice identificazione a vista...... ma nella maggior parte dei casi, i voli CAP tornano a terra dopo aver pattugliato e senza aver incontrato nessun nemico......

  • 8 anni fa

    il piano di volo viene compilato e spedito agli organi competenti...

    serve per essere conosciuti e assistiti dai vari radar lungo la rotta...

    la prerogativa è quella di fornire assistenza in caso di incidenti, devi sapere che un piano di volo nn ha orari precisi ma solo rotte e punti di riporto presunti!!

    le vere autorizzazioni vengono fornite in volo!!!

    per quanto riguarda la rotta impostata sul fms o sul gps è impostata in un secondo tempo dal pilota e non ha nulla a che fare!!!

    comq vengono ancora compilati a mano su aerovie esistenti e con nomi assegnati... come fossero autostrade!!!

    i piloti militari hanno dei cosciali come qualsiasi altro pilota con cartine standard

    il limite è la loro autonomia e il traffico circostante

    qualsiasi pilota ha una certa autonomi a senza compilare il piano di volo

  • 8 anni fa

    I piani di volo vengono consegnati all' ufficio Arrow (spero si scriva così) minimo 3 ore prima se il volo è IFR mentre se è VFR 30 minuti prima, questo può essere fatto cartaceo quindi portato di persona, mandato via fax oppure fatto via telefono solo se questa è registrata.

    Le società aeree che hanno il volo ogni giorno non stanno la a compilare ogni di il piano di volo ma danno il cd che si rinnova automaticamente.

  • 8 anni fa

    1) Il pilota dopo avere pianificato il proprio volo lo dovrà immettere "manualmente" nell' FMS andando ad inserire tutti i waypoint e le rotte ats occupate. basta inserire il punto successivo alla sid e quello precedente alla star , inserendo le aerovie i punti di scambio vengono generati automaticamente. ovviamente bisogna verificare che questi coincidano con il piano di volo, oltre ad inserire tutte le altre informazioni. Il piano di volo può essere salvato e riutillizzato in più occasioni. l' alternativa non è quella di prelevare il piano di volo da un pc ma bensì di inoltrarlo via data link ma solo per gli aerei equipaggiati di ACARS.

    2) I cosciali così come il giubotto, servono ad avere con se tutto quello di cui si potrebbe avere necessità: cartine, checklist e procedure, regoli, calcolatore, fumogeni, torcia, lampada intermittente, giubotto salvagente, bomboletta d' ossigeno, razzetti di segnalazione, stecche fluorescenti, attrezzi, armi, panini imbottiti etc...

    3) un tempo limite ci sarà sicuramente, in funzione della pianificazione tattica della missione e dell' autonomia dell' aereo.

    4) un volo di superiorità aerea e un volo progettato che ha come obiettivo quello di imporre la propria superiorità prestazionale nella quale vengono impiegati aerei con caratteristiche differenti rispetto agli aerei utilizzati per le operazioni di intercetto, tipo l' F-22 Raptor. Le libertà che ha un pilota militare sono legata alle sue possibilità sul posto e di poter agire di conseguenza, ovviamente previo consenso delle autorità competenti.

    ______

    @Albero. L'ufficio si chiama ARO (Airport reporting office) e le 3 ore preventive sono obbligatorie solo agli IFR a misure ATFM (air traffic flow management), in genere ne basta 1. quando si inoltra via fax, è interesse del pilota telefonare per avere conferma.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.