Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 8 anni fa

Viaggio con un micino?

Ciao a tutti! Devo partire con il mio micetto di 4 mesi. Mi spiegate come devo fare, cosa devo portare... Considerate che è un viaggio con un'ora di corriera e 3 ore e mezza di treno. Spiegatemi proprio tutto, anche i vaccini che devo fare al micio per poterlo portare con me! Potrebbe soffrire di nausea il gattino? Cosa devo dargli?.... E se si innervosisce? Se miagola di continuo?... Insomma, ditemi tutto!!!! :-P Grazie a tutti!

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Ciao,

    io viaggio di continuo con i miei gatti sia in treno che in macchina, aerei e navi.. credo che le abbiano provate tutte.

    4 mesi peraltro è un' età fantastica per insegnar loro a venire in viaggio con te.

    Le reazioni possono cambiare da soggetto a soggetto.. certo è che se abituato da giovane potrebbe tollerarli poi più facilmente anche se ci sono gatti che non si abituano mai e che odiano essere rinchiusi nei trasportini.

    Io eviterei qualunque tipo di sedativo o tranquillante -anche specifico- che a volte puo' dare reazioni esattamente opposte pero' sarebbe da discuterne con il tuo veterinario.

    Ad ogni modo partendo dal principio:

    Un trasportino di quelli chiusi ovviamente farà al caso tuo.

    Se viaggi in Italia non ti vengono richiesti vaccini particolari e devi solo (per sicurezza tua) portarti dietro il librettino sanitario qualora ne avessi bisogno nel posto in cui ti troverai con il gatto.

    Se invece vai fuori Italia, l' antirabbica, il microchip -e quindi il passaporto- sono obbligatori per legge e l' iniezione per l' antirabbica deve essere fatta almeno 3 settimane prima della partenza per essere valida legalmente.

    Per fare il passaporto dovrai andare invece alla ASL veterinaria.

    Solitamente i gatti quando sono in viaggio non hanno nessun tipo di bisogno fisiologico nel senso che si blocca tutto.. e non mangiano non bevono e non vanno in bagno ma il tutto dipende dalla loro età, abitudine e dalla lunghezza del viaggio.

    Io mi sentirei di dirti che il tuo è un viaggio medio corto.. nel senso che ne esistono di più lunghi.

    I miei -quando devo viaggiare tra Italia e Francia- possono stare anche 5 ore nel trasportino tranquilli e sereni e non dicono nulla e anzi si godono il paesaggio e le coccole di tutti..

    pero' come ti dicevo prima non tutti i gatti sono uguali e quindi per stare tranquilla metterei una traversa assorbente in fondo al trasportino in caso di necessità impellente :-)

    Dello scottex a disposizione (oltre ad una seconda traversa) non è mai di tropp; se non altro in caso di necessità avrai tutto sotto mano !

    Solitamente pullman e treno sono assai ben graditi dai gatti mentre cio' che meno amano sono i viaggi in macchina che pero' questa volta non sono il tuo caso :-)

    Io lo farei mangiare e bere prima di partire e non darei invece nulla in viaggio.. a meno di essere sotto ad un sole di fuoco ed un caldo torrido. Pero' tieni con te sempre una bottiglietta di acqua naturale e una ciotolina da viaggio per gatti (che solitamente vengono date assieme ai trasportini) altrimenti anche il tappino puo' fungere da abbeveratoio ;-) ed anche qui la bottiglietta è in caso di necessità.

    Potrai provare a dargliene un po'. Potrebbe berla come anche no.

    Se si dovesse innervosire oppure miagolare di continuo e non lo avrai sedato (cosa che spererei) dovrai solo aiutarlo a superare il viaggio nel modo migliore e più idoneo possibile.. vale a dire accarezzandolo, rassicurandolo o addirittura -se possibile- prendendolo in braccio.

    Se lo hai abituato al guinzaglio (per quanto strano possa sembrare ma si abituano anche a quello ;-) o se fai in tempo ad abituarlo (ma ci vuole un po') puoi tirarlo fuori e farlo stare anche sulle tua ginocchia.

    Ovviamente puoi tenerlo su di te anche senza guinzaglio ma dovrai fare MOLTA attenzione che non se ne scappi via ..

    Io hoquasi tutti i gatti abituati al guinzaglio e quando il treno non è pieno e che i miei vicini non hanno allergie ai gatti (è sempre bene chiederlo prima) li tiro fuori e metto un panno (solitamente un mio indumento) sopra il sedile vuoto di fronte o vicino al mio (in modo che le ferrovie non mi dicano nulla sull'igiene anche se spesso sono piu' sporchi i sedili dei mie gatti ;-) e tiro fuori il mio compagno felino tenendolo al guinzaglio e lo metto sopra il mio panno.

    Si fanno tutto il viaggio li' guardando il paesaggio assieme a me :-))

    E dato che i nostri gatti ripongono tutta la loro fiducia in noi, spesso basta uno sguardo con una parolina dolce ed una coccolina per rassicurarli e capiscono cosi' che non devono temere nulla e si tranquillizzano di conseguenza.

    Vi auguro Buon Viaggio :-)

    Fonte/i: Sono allevatrice
  • Anonimo
    8 anni fa

    Io ho una gattina di tre mesi e un mese fa,quando eravamo assieme solo da una settimana abbiamo dovuto sostenere un viaggio di nove ore e mezzo.Avevo messo la lettiera nel trasportino e ogni tanto le davo dell'acqua (che mettevo nel tappo della bottiglia) e a costo di farmi prendere per stupida da tutti,ho conitnuato a parlarle per quasi tutto il viaggio. E so che non è proprio legale,ma per un bel pò l'ho tenuta fuori dal trasportino,tra le mie braccia.

  • Anonimo
    8 anni fa

    lo metti in un portantino... poi dipende tutto dal gatto :) ti conviene portarlo dal veterinario e farti consigliare da lui

  • Iodì
    Lv 7
    8 anni fa

    Per un viaggio lungo come quello che devi fare tu, il mio consiglio è quello di portarlo dal veterinario che oltre a spiegarti quali sono i vaccini richiesti in base alle norme vigenti, saprà dirti, anche in base al carattere del gatto, quale sia il modo migliore per farlo viaggiare. Mia madrina per trasportare i suoi gatti nella casa al mare li deve addormentare con un sonnifero perché soffrono di mal d'auto e in caso contrario si fanno tutto il tragitto a vomiti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.