Analisi del sangue... Come interpretarle?

Salve,

ho fatto recentemente le analisi del sangue e sono venute fuori queste carenze:

- creatininemia 0, 70 quando il minimo era 0,80

- colesterolo totale 137 quando il minimo era 170

ho anche ematocrito a 42,8 quando il minimo è 42,0 . Non sono in carenza, ma ci stiamo quasi...

COSA SIGNIFICA? Il colesterolo basso ho letto che è legato a problemi al fegato, è vero? Come faccio a capirlo? Come riequilibrare la situazione con una dieta vegan?

15 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    "ho fatto recentemente le analisi del sangue e sono venute fuori queste carenze:

    - creatininemia 0, 70 quando il minimo era 0,80..."

    E' chi lo dice che il minimo è 0.80?

    http://www.biosportmed.it/come_interpretarli.html

    "...CREATININA

    Valori Ematici Normali: nell'uomo: da 0,60mg 1,50mg nella donna: da 0,50mg a 1,20mg Che cos'è"

    http://www.domegliara.com/Leggiamo%20le%20analisi....

    "... CREATININEMIA

    Valori normali: 0.6-1.5 mg/100 ml

    La creatinina è correlata con l’aumento o la diminuzione nel sangue della concentrazione di alcune proteine; è una proteiniche viene filtrata dai reni ed escreta con le urine, perciò la sua ritenzione può essere indice di un insufficiente azione di filtraggio del rene e quindi di danno renale. La cratinina è elevata nella insufficienza renale acuta o cronica, nella ostruzione delle vie urinarie, nell’età avanzata, nei casi di notevole assunzione di carne e di vitamina C. La cratinina è bassa nella gravidanza e nel danno muscolare cronico...."

    http://www.farmacitta.it/analisi_creatininemia.cfm

    "...La creatininemia è il tasso ematico di creatinina, molecola prodotta dalla trasformazione delle proteine, ed aumenta nei casi d'insufficienza renale, cosi come abbiamo visto con l'urea. Ma rispetto all'azotemia, il valore della creatininemia è un indice molto piu specifico e preciso di lesione renale.

    Valori normali nell'uomo da 0,5 a 1,5 mg. per cento ml., nella donna da 0,4 a 1,2 mg. per cento ml. "

    Direi proprio che i valori sono OK.

    "- colesterolo totale 137 quando il minimo era 170"

    E' chi lo dice che il minimo 170?

    http://www.my-personaltrainer.it/salute/colesterol...

    "...in generale, si parla di ipocolesterolemia quando i livelli di colesterolo nel sangue scendono al di sotto dei 130 mg/dl. ..."

    http://macosa.dima.unige.it/diz/s2/sangue.htm

    "...Sono considerati valori normali 120 - 220 mg/100 ml per il colesterolo totale, 40 - 80 mg/100 ml per l’HDL, 70 - 180 mg/100 ml per l’LDL.

    Valori superiori a quelli considerati normali possono essere causati da diabete, da epatite cronica, da uso di contraccettivi, da intossicazione, da ipoproteinemie, da ipotiroidismo, da lupus eritematoso, da morbo di Cushing, da obesità, da pancreatite acuta, da sindrome nefrosica.

    Valori inferiori a quelli considerati normali possono essere causati da anemie croniche, da epatopatie terminali, da ipertiroidismo, da morbo di Addison, da malnutrizione, da sepsi, da malassorbimento, da malattie neoplastiche. ..."

    "COSA SIGNIFICA? Il colesterolo basso ho letto che è legato a problemi al fegato, è vero?"

    Il problema del colesterolo ALTO è legato ad una cattiva alimentazione, con una dieta vegana è FACILE evitare il problema del colesterolo ALTO, infatti mediamente il valore medio per i vegan è di 133.

    http://www.progettogaia.it/materiali/effetticarne....

    "...Livello medio di colesterolo negli USA: 210 (12).

    Livello medio di colesterolo per i vegetariani negli USA: 161 (13).

    Livello medio di colesterolo per i vegan negli USA: 133 (14)...."

    "Come riequilibrare la situazione con una dieta vegan?"

    Adesso hai una dieta vegetariana? Con una dieta vegan sicuramente il livello di colesterolo si abbasserà.

    "...Il colesterolo si alza con l'età..."

    FALSO che PER TUTTI si alza con l'età. Per i vegan NON è cosi, si abbassa, almeno fino ai 50 anni.

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC124720...

    "@ javagio

    ciascun laboratorio di analisi chimico-cliniche ha dei valori di riferimento entro cui ricadono i limiti di normalità della popolazione che possono essere sensibilmente differenti tra loro."

    Infatti. Dato che "normalmente" le persone hanno una dieta onnivora, ovviamente i valori di colesterolo sono "normalmente" sballati e tendono ad alzarsi con l'età. Quindi per chi ha valori di colesterolo "relativamente" bassi, sembra di essere appunto "fuori norma".

    Ma un colesterolo di 137 non è basso per un vegan, è appunto quello "normale" che dovrebbe avere chi ha questo tipo di alimentazione.

  • Anonimo
    9 anni fa

    sai cosa vuol dire?

    che hai:

    1. creatininemia 0, 70

    2. colesterolo totale 137

    3. ematocrito a 42,8

    Niente di più, niente di meno.

    Fonte/i: su answer quasi non mi fido a far domande sulla salute del pc, figurati per la mia salute.
  • Anonimo
    9 anni fa

    scrivi ai medici di scienzavegetariana, sono sempre solerti nel risponderti entro la settimana

  • Anonimo
    9 anni fa

    La mancanza di creatina può anche essere legata a problemi al fegato da quel che ho capito, non so se anche il colesterolo basso.

    Comunque l'altro utente ti ha segnalato degli altri valori di riferimento, questo perchè come sempre nella medicina stiamo a tarallucci e vino e difatti le stesse ASL hanno diversi valori di riferimento a seconda di quando risale il loro aggiornamento.

    I medici di scienzavegetariana invece si aggiornano continuamente, loro stessi hanno segnalato questo problema, per questi motivi ti consiglio sempre di scrivere loro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Enrico
    Lv 4
    6 anni fa

    ahahahahah

  • 9 anni fa

    "...su answer quasi non mi fido a far domande sulla salute del pc, figurati per la mia salute...."

    Informarsi sulle questioni della salute è invece importante PER TUTTI. La salute è una cosa davvero troppo importante per non occuparsene direttamente in prima persona.

    Per tutti è importante capire come è possibile, con una corretta dieta, con corretti stili di vita, ecc, prevenire e curare le tipiche e, purtroppo, oggi, comuni malattie.

  • Sasha
    Lv 6
    9 anni fa

    ma perchè infatti andare dal tuo medico quando c'è yahoo answers che ti da una risposta su tutto?

    bravo, fidati di sconosciuti a cui io non affiderei non dico la salute del mio pc, ma neppure quella del mio tostapane...

    @ javagio

    ciascun laboratorio di analisi chimico-cliniche ha dei valori di riferimento entro cui ricadono i limiti di normalità della popolazione che possono essere sensibilmente differenti tra loro. figurati se è possibile compararli a quelli di un qualsiasi sito web, tra l'altro nemmeno pertinente come quello che linki tu...

    @ javagio (bis)

    e chi ti assicura che 137 sia un valore di colesterolo accettabile, sia pure per un vegan? quali studi epidemiologici hai effettuato per affermare con tanta sicurezza queste cose? quale è la dimensione della tua campionatura e come è composta? e, nel caso specifico dell'utente che ha posto la domamda, come fai a sapere che non sia dislipidemico ed a tranquillizzarlo con tanta imprudente sicumera? comodo fare i professori da tastiera quando in gioco è la salute altrui, no?

    @ javagio5 (parente o replicante????

    giustissimo, peccato che yahoo answers sia il mezzo meno affidabile da cui trarre informazioni sicure e corrette, viisto il totale anonimato cui molti utenti possono farsi scudo per celare la propria incompetenza e inadeguatezza e vista la più totale inattendibilità delle risposte che soprattutto in caso di gente un po' più sempliciotta e sprovveduta rappresenta piuttosto una vera e propria fonte di disinformazione

  • 9 anni fa

    Il colesterolo si alza con l'età e se è un po' basso va bene ugualmente per il resto va tutto benone.Le uova,i formaggi ed i grassi in generale sono ricchissimi di colesterolo.La dieta vegan va benissimo per te che hai il colesterolo basso ma generalmente chi ha il colesterolo deve evitare formaggi e uova.

  • ?
    Lv 4
    9 anni fa

    La creatininemia è la concentrazione di creatinina nel sangue.

    La sua misurazione viene utilizzata in sede di esame diagnostico per comprendere lo stato e gli eventuali danni a livello renale.

    I valori tipici sono per le donne variano da 0,5 a 1,0 mg/dL (circa 45-90 µmol/L), per gli uomini da 0,7 a 1,2 mg/dL (60-110 µmol/L).

    Mentre un livello di creatinina nel plasma di 1,6 mg/dL (140 µmol/l) può essere normale per un atleta robusto, un livello di 0,9 mg/dL (80 µmol/l) può essere un segnale di ridotta attività renale in una donna anziana. Più indicativo del livello di creatinina in sé, è il suo andamento nel tempo. Una concentrazione in aumento indica una funzionalità renale in peggioramento, mentre una concentrazione in diminuzione è segno di una migliorata funzionalità dei reni.

    L'ematocrito è la percentuale di volume sanguigno complessivo occupato dai corpuscoli (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) nel sangue. Il suo valore normale si situa dal 37 al 52% per le donne, mentre normalmente per il sesso maschile è più alto (42-52%); la percentuale restante è occupata dalla frazione liquida, il plasma.

    È un indice molto importante nella valutazione di un eventuale stato anemico, poiché in tal caso il valore dell'ematocrito risulta diminuito.

    Al contrario, tale valore aumenta in tutte quelle situazioni nelle quali si ha esuberante produzione di globuli rossi e di emoconcentrazione, con conseguente riduzione della frazione plasmatica del sangue (policitemia).

    Esistono condizioni fisiologiche, come la gravidanza, in cui si instaura una cosiddetta "anemia fisiologica". Con questo termine si intende specificare che l'ematocrito, a causa dell'aumento della componente plasmatica del sangue, risulta "diluito", e si situa quindi a valori leggermente più bassi di quelli normalmente presenti nel sangue della donna al di fuori della gravidanza.

    In alcuni sport, come il ciclismo, il regolamento impone un limite massimo al valore dell'ematocrito degli atleti per tutelare la loro salute e non per prevenire la pratica del doping. L'atleta il cui valore supera il limite viene escluso dalla competizione a scopo cautelativo, non squalificato in quanto un valore di ematocrito eccessivo non è considerato doping. Se si assumono altre sostanze dopanti i valori di ematocrite non aumentano perché il doping non fa aumentare tali valori.

    comunque consulta un medico.

  • Anonimo
    9 anni fa

    ma sono cose che devi chiedere al medico di base

    è gratis !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.