promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Come superare definitivamente la mancanza dell'unica ragazza che io abbia mai amato?

Sono stato un anno e mezzo con la ragazza che considero il mio primo amore e che per una vasta gamma di motivi vedevo per sempre al mio fianco. Okay mi sono illuso, oramai piangere il morto sono lacrime perse. E' vero a 17 anni non si fanno tutti questi progetti.

Appena fui lasciato stetti 3 giorni sotto choc. Per 2 mesi stetti nella + totale ansia e le mie giornate le passavo tra vomiti, attacchi di panico, lacrime, giramenti di testa e per finire mi mancava l'aria ogni 2-3 ore. Lei era tutto il mio mondo, è impossibile spiegarlo dietro un monitor.

Le mie nottate le trascorreva di insonnia e raptus di follia.

Dopo i 2 mesi cominciai a calmarmi e fortunatamente trovai un grande amico che è riuscito a farmi:

-accettare il fatto;

- farmene fare 100 ragioni, tramite una vera e propria terapia (sono paranoico, non riuscivo a capire perchè quell'amore che sembrava eterno e incondizionato fosse finito);

- assecondare le occasioni di cambiamento.

Ora l'unica cosa (a distanza di 3 mesi e mezzo dalla fine) è la mancanza. Non sopporto la sua assenza. So che non mi merita, ma io la amavo alla follia. Lei non era parte della mia vita, lei ERA LA MIA VITA. Mi sono abituato alla sua assenza, ma mi manca troppo. Ogni tanto mi deprimo.

Ora vedendo gente che dopo 1 anno e mezzo 2 anni sta ancora male ho paura di fare la loro fine.

Dunque la domanda è:

COME DIMENTICARLA DEFINITIVAMENTE?

o meglio...

COME RIUSCIRE A NON SENTIRE LA SUA MANCANZA? AD INFISCHIARMENE DEL SUO DESTINO, A CANCELLARLA DALLA MIA VITA?

grazie in anticipo 10 punti al migliore

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    un amore finito si chiude bene solo se riesci ad aumentare la tua autostima

    ciò che è stato leso nella tua psiche è l'autostima, e quindi devi puntare ora come ora ed importi con violenza di non volere le donne per un certo arco di tempo

    come un buon guerriero samurai adesso allena il tuo spirito e il tuo corpo a nuovi obiettivi personali, come una nuova forma fisica, un successo lavorativo, cambia il tuo look, accontentati del cazzeggio con le ragazze (quello che altri chiamerebbero flirt), dedicati allo sport, allo studio, viaggia e vedi nuove donne attraenti (diobbono, in questo mondo nessuna è la più bella del mondo, neanche Adriana Lima versione set fotografico, vuoi che lo sia un'altra?), fatti un viaggio lontano da dove vivi, respira nuova aria

    se riesci a fare tutto questo, la tua autostima aumenterà, specie se ti dici, "io valgo" come un mantra tutte le mattine quando ti guardi allo specchio!

    e dopo tutto questo il vecchio amore sarà roba da archeologo!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    ti capisco benissimo!! sn stata lasciata tre mesi fa e sto ancora male da morire!! mi dispiace, spero che staremo meglio al più presto.....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Ho fatto una domanda meno di 10 minuti fa chiedendo se un'assenza può essere tanto presente..e leggendo la tua domanda ho capito che si, lo può essere eccome.

    Mio fratello si è lasciato dopo 5 anni,ha reagito nello stesso tuo modo..e dopo un paio di mesi che si sono lasciati ha capito che stava sbagliando di grosso.Ovviamente si,ancora adesso pagherebbe oro per riaverla,ma ci sono cose nella vita che finiscono..(ora hanno 20 anni tutti e due , si erano messi insieme a 15 anni..)

    Pensa negativo sul suo conto.Comincia a divertiti. Lo so, è la cosa più brutta che possa succedere ad un essere umano, ma tesoro, hai 17 anni..

    Fai una bella domanda a te stesso : MA IO,SONO STATO FATTO PER SOFFRIRE?VALE LA PENA STAR COSì?

    certamente no, e allora vai .. :)

    Le persone si avvicinano,stanno con te, e ti ferisce..non riuscirò mai a capire..

    Fonte/i: non si finisce mai di conoscere le persone
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • MadMax
    Lv 6
    9 anni fa

    Io ho avuto il tuo stesso problema, sono stato mollato dopo 4 anni di fidanzamento ed a 1 mese e mezzo dal matrimonio. Bella botta!

    Ne parlavo con gli amici ma...un po' di male, quello più profondo rimaneva anche perchè suo marito, quello che ha sposato 6 mesi dopo (incinta) era nella nostra compagnia. Sono dovuto ricorrere ad uno psicoterapeuta, il quale mi ha aiutato non solo a dimenticarla (cosa abbastanza facile, vista dal presente) ma anche a capire perchè mi ero attaccato così tanto a lei (cosa che ci volle un po' e che non fu così semplice). Ora posso dirti che, ho imparato dai miei errori e, nonostante io l'abbia vista diverse volte mi rendo conto di quanto sono stato fortunato a non averla sposata non solo, ma dovrei farle un monumento perchè mi ha mollato. Mi sarei rovinato la vita. E tieni conto che io di anni ne avevo 26!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.