MarinKa ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

E' possibile che la depressione mi abbia fatto sembrare...?

e fa sembrare ancora gli altri più spensierati di me (vogliono fare un giro su fb, hanno piani per giorni a venire, durante la giornata si stancano...sono in pratica normali).

E che io ora non abbia adesso preferenze con chi stare...posso parlare con ognuno, e questo ognuno mi vedrà come una ragazza che risponde in maniera adeguata, sorride, scherza anche.

Ma che io abbia perso il sapore delle cose, non abbia preferenze nei colori,

che nulla mi appaghi, che non senta il bisogno di aspettarmi aiuto da amici o famigliari,

come se avessi capito "sei solo tu e la tua vita lontana da tutto il resto".

Tanto che non mi immedesimo più in quello che dice la gente...non vengo stupita.

Non so cosa mi aspetto. Ma dopo mesi di depressione acuta non mi sento rimessa in sesto.

Mi sto curando da 4 mesi, di cui 2 di cura piena, diciamo.

Aggiornamento:

e quindi Amigdala? Non vorrai dirmi che devo vedere la mia vita stroncare a ventidue anni (che compio per giunta domani)

Aggiornamento 2:

Penso di aver capito quello che hai detto.

Aggiornamento 3:

?@ sono gli antidepressivi.

Quello che tanto volevo, forse troppo, era avere una persona che io ami e che mi ami.

Poi venne la malattia, così non ho più voluto niente. E quando dico niente significa niente.

comunque la cura ha bisogno dei suoi tempi. Ci si rivolge al medico perché non si ha scelta,

come quando si ha la polmonite - non puoi mica uscirne con la sola volonta!?

Anche io in passato ho evitato quello che volevo.

Siccome le conseguenze sono gravi adesso devo uscirne

per non ricaderci più.

Aggiornamento 4:

Sì Sole, molte cose che hai detto di aver provato le ho provate anche io.

Mah...speriamo che col passare del tempo io possa rimettermi del tutto...

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Si, è possibilissimo. L'anno scorso di questo periodo entravo nel periodo più brutto della mia vita, tumore maligno a diciassette anni. Tutti mi vedevano e mi vedono ancora come la ragazza che nonostante tutto sorride, come la ragazza che sta bene quando invece dentro prendevo fuoco dalla rabbia unita con il dolore, Ad ogni "come stai?" mi sforzavo di sorridere, a dire che stavo bene ed invece avrei voluto urlare che niente andava bene. Non avevo voglia di progettare nulla per il giorno seguente, non ne trovavo la forza, volevo solo rimanere a letto a dormire. A scuola ci andavo pochissimo e praticamente preparavo le interrogazioni quando volevo io. Le mie più care amiche mi sono venute a dire che i voti che mi mettevano non me li meritavo, era solo perchè ero malata, penso di non aver mai sentito una cattiveria così. Poi un bel giorno ho capito che così non si poteva andare avanti, che al mondo c'erano tante persone che stavano peggio di me e che io nonostante tutto ero fortunata perchè la vita era ancora la mia e nessuno me l'aveva portata via, ero viva anche se potevo non esserlo. Molte volte nella vita si hanno dei periodi sinistri che non vorresti mai attraversare, ma sai, quei periodi finiranno prima o poi. Perchè noi siamo più forti di tutto e possiamo farcela contro tutti e tutto. Perchè noi siamo la cosa più importante, perchè noi saremo gli unici ad esserci sempre e comunque e dobbiamo proteggerci. Non è importante fare piani per giorni a venire, l'importante è viversi il momento e so che ti sembrerà una frase fatta. Guardati dentro, tutte quelle cose che credi di aver perso le hai dentro di te. La vita è una fregatura ma è comunque la cosa più bella che ci sia stata regalata e non ci possiamo permettere di non goderci i momenti più belli, qualunque essi siano, perchè affranti dalla tristezza. Alzati e combatti.

    Spero che quello che ti ho raccontato ti aiuti almeno un po' a ritrovare quello che cerchi.

    ||

    Mi intrometto per quanto riguarda l'esempio della polmonite. Certo non puoi uscirne con la tua volontà ma ce ne devi mettere comunque di volontà per uscirne. Se tu hai la polmonite, vorresti uscire a farti una partita a pallone. è la cosa che desideri in più in quel momento, ma con volontà non ci vai. Stroncare la tua vita a 22 anni, non dirlo cara.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Premetto che rispondere a questa domanda non è facile , mi verrebbe da farti sorridere dicendoti..... Bella questa cura , fammi sapere in che cosa consiste che se ne ho bisogno la evito! Bando agli scherzi sciocchi, non è che magari tu sai bene quello che vuoi e ti amareggia non poco non trovarlo?

    Te lo dice una persona che tutte le volte che ha intravisto quello che faceva per lei, ha dovuto rinunciarci per motivi sempre diversi!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Non é che la depressione ti fa sembrare gli altri più spensierati di te. Se sei depressa, gli altri lo sono.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.