Qualcuno sa dirmi qualcosa sul morbo di chron?

A mio nipote, dopo tanto tempo e esami vari, è stato diagnosticato il morbo di chron. Ha iniziato la cura con il cortisone ma ho saputo che questo a lungo andare può causare vari effetti collaterali. Qualcuno sa dirmi se le medicine omeopatiche danno dei buoni risultati per affrontare questa malattia?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Anche se non si hanno basi scientifiche, si è visto che eliminare ai pazienti affetti da Morbo di Crohn i cibi che danno problemi e irritazioni, è un buon metodo per mantenere in remissione la malattia. Altro fattore da tener presente è l’aumentato fabbisogno di sostanze antiossidanti in persone affette da morbo di Crohn. Infatti lo stato infiammatorio causa una maggiore richiesta in antiossidanti. La dieta quindi non deve subire grosse modificazioni, tranne che nella fase acuta della malattia, nella quale dovrebbe essere eliminata la fibra e diminuito o meglio se eliminato l’apporto di lattosio. Meglio se vengono impiegati cibi liquidi o semisolidi. Frequente nei pazienti colpiti da morbo di Crohn è l’anoressia, causata dai dolori all’addome, dal senso di nausea e dal vomito di cui sono affetti la maggior parte dei pazienti. Questi sintomi provocano disgusto nel cibo e creano pregiudizi alimentari e i pazienti tendono a lungo andare ad un quadro di mal nutrizione con tutte le cause che esso porta. A peggiorare il quadro ci s mettono:

    Lo stato infiammatorio che aumenta le richieste energetiche e riduce la superficie assorbente.

    La diarrea che provoca una perdita di elettroliti.

    Uso di farmaci che possono interagire con i nutrienti e/o aumentano le richieste energetiche dell’organismo.

    Molto utile risulta essere la nutrizione enterale, che permette di eliminare gli antigeni alimentari e la modificazione delle flora intestinale. La nutrizione enterale è preferibile per il trattamento della fase acuta del morbo di Crohn, mentre la nutrizione parenterale,la quale mette a riposo l’intestino è più indicata nelle fasi acute di Rettocolite Ulcerosa. Alimenti utili nelle malattie infiammatorie croniche sono quelli ricchi in omega 3 (azione antinfiammatoria), glutammina (nutrimento per le cellule intestinali),probiotici, acidi grassi a corta catena e prebiotici (sono il nutrimento della flora intestinale).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.