Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriAdolescenza · 9 anni fa

Improvvisatevi psicologi?

Non so cosa dire...sempre più spesso mi sento come depressa senza una vera ragione. O meglio, la ragione c'è: che il mondo fa schifo. E con "il mondo" non intendo la realtà che mi sta attorno, ma proprio il mondo! Penso che l'Africa per non morire di fame vende le sue risorse alle multinazionali occidentali. Poi penso che se gli USA dessero i cereali che usano per cibare le bestie da allevamento agli stati africani, la fame in Africa sarebbe risolta. Poi penso alle donne mediorientali sfregiate con l'acido, colpevoli di non aver generato un primogenito maschio. E penso alle mie coetanee che fanno tragedie per ogni piccola cosa, insomma penso a quanto l'Occidente volti le spalle ai paesi più poveri.

E io mi sento così inutile. Sono solo l'ennesimo minuscolo atomo che gira in tondo scontrandosi con altre particelle. Anche io, in un certo senso, fingo di non vedere: sono vegana, perché so tutto quello che subiscono gli animali per soddisfare i nostri finti bisogni alimentari. Sono attenta alla politica, mi piace tenermi informata, sono socia WWF, ma oltre a questo?

È vero che ho solo 15 anni, ma farò mai qualcosa? O finirò zitella a lavorare come cassiera?

Per di più, in questo periodo sono andata male a scuola, forse per via dei frequenti litigi con i miei (che ovviamente non migliorano per i voti): ho preso 3 e mezzo in matematica, domani dovrei recuperarlo, ma non so se ce la farò. Poi ho preso 5 in greco ma non mi preoccupa, ho comunque la media del 6 e mezzo. E infine, un possibile due in storia..non esagero, è una prof molto severa, dà anche uno. Non lo so ancora se ho preso due, ma più di tre è impossibile. Boh. Anche questi mi sembrano problemi inutili. Mi sento così stupida a dire "oh no ho preso 3!!" insomma, preferirei essere sfregiata con l'acido?

Insomma! Il mondo mi sembra così difficile e so che qualsiasi cosa faccia, sarà sempre troppo poco! Se salvo un bambino dalla malaria, ce ne saranno altri milioni che ne sono morti!

Avrei voluto esprimere meglio tutto il mio odio e tutto il mio amore per il genere umano, ma ora sono alterata...a volte vorrei essere nata stupida per non rendermi conto di tutte le brutte cose che accadono. Voi credete ci sia una possibilità per una vera rivoluzione mondiale? Credete ci sia una possibilità per il genere umano di migliorare?

Perché se la risposta è no, ed è la risposta che mi do la maggior parte del tempo, l'unica via che vedo è il suicidio. Ok, adesso a 15 anni non lo farei mai e mi sembra orribile da dire, ma se continuo così...piuttosto che una vita mediocre preferisco non vivere.

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Sono una volontaria che ha operato in Tanzania, e che continua a lavorare per essa.

    Ho letto i dettagli della tua domanda, e vorrei approfondire alcuni punti – talvolta erronei o incompleti – per chiarirti meglio le idee. Se la cosa non ti interessasse davvero, non ti scriverei nulla.

    Hai scritto: "Penso che l'Africa per non morire di fame vende le sue risorse alle multinazionali occidentali. Poi penso che se gli USA dessero i cereali che usano per cibare le bestie da allevamento agli stati africani, la fame in Africa sarebbe risolta. "

    L'Africa vende le sue risorse alle multinazionali occidentali. Questo è vero, ma non è solo questo. Magari fosse solo questo! Ebbene, negli anni si profila in Africa la figura ingombrante della Cina. E sai che fa? La Cina dice a vari Paesi africani (in questo caso la Tanzania): "Cara Tanzania, vedo le tue dissestate strade di fango, io sono disposta ad asfaltartene qualcuna, però in cambio voglio le tue miniere". E il Governo della Tanzania accetta. Il guaio è questo.

    Mesi fa ho letto un articolo il quale diceva che la Cina, facendo questi giochetti, possiede attualmente in Africa un territorio di oltre tre milioni di ettari (ossia una superficie pari a Lazio ed Abruzzo insieme). Tale fenomeno si chiama "land grabbing" e consiste appunto nell'accaparramento delle terre (risorse primarie e terreni agricoli). La Fao (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) ha condannato tale fenomeno poiché toglie importanti risorse a dei Paesi che già vivono in condizioni di povertà.

    Per entrare nel merito delle multinazionali il problema è appunto quello che i lavoratori - che si spaccano letteralmente la schiena dall'alba al tramonto - vengono pagati pochissimo, sono obiettivamente sfruttati. Perché nel prezzo del caffè che tu compri a 80 cents al bar, i centesimi che vanno ai lavoratori che hanno raccolto la materia prima sono meno di uno. Ma anche per quanto riguarda la pelletteria (scarpe, borse, etc.): pochi centesimi per realizzare scarpe che negli usa vengono poi vendute a 100 $.

    Ma se tu non vuoi stare a queste condizioni e te ne vuoi andare, poi lasci morire di fame la tua famiglia. Perché lì non è come qui, in media si guadagna dai 12 ai 25 euro al mese (a seconda dei Paesi e ovviamente delle professioni). Se tu un giorno non lavori, il giorno dopo significa che non mangi, materialmente non hai nulla da mangiare. Quindi quei lavoratori non hanno davvero alternative. Se si ribellano, per loro è finita. L'unico che potrebbe fare qualcosa per evitare tutto questo è l'Occidente, ma come vedi tutto ciò gli sta bene.

    Il mio non è un discorso da no-global - perché non sono tale - ma semplicemente di una persona che ha visto coi propri occhi le cose di cui ti sta parlando. Perché ho visto davvero i cantieri cinesi lungo le strade della Tanzania, ho visto poi quanto guadagnano le persone. Pensa, poi, che in Tanzania la banconota dal taglio più alto è quella da 10.000 shillings (circa 4,30 €). Questo spiega tutto, non ti pare? In un mese, se sono fortunati, ne guadagnano quattro.

    Passo ad una tua frase successiva: "Se salvo un bambino dalla malaria, ce ne saranno altri milioni che ne sono morti!".

    Hai ragione, è verissimo, ma in quel caso avrai salvato una vita, una vita umana. Avrai donato ad un bambino la possibilità di correre, di sorridere, di crescere, di innamorarsi. Potresti davvero deprimerti dopo aver fatto questo?

    Avrò visto un centinaio di bambini orfani: chi ha avuto la madre che è morta all'11° parto (non sto scherzando), molti altri la cui madre è morta dopo aver contratto l'AIDS. Ho visto le loro facce, ho visto come vedono la vita: loro vogliono vivere.

    Se tu potrai salvare anche solo uno di essi, gli avrai donato la vita.

    Concludo con l'ultima frase: "Credete ci sia una possibilità per il genere umano di migliorare? ".

    No. Il genere umano va soltanto a peggiorare. Ma tu puoi pur sempre fare qualcosa, a 18 anni, se vorrai, potrai fare quel poco che è nelle tue forze per migliorare questa bettola che è diventato il mondo. Vedrai che non ti sentirai affatto depressa. Perché quelle persone, che proprio non hanno nulla, hanno una gioia ed una voglia di vivere che neanche ti immagini.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ma ragazza, se ragioniamo tutti così dove finiscono le persone che hanno fatto qualcosa?

    Se Enstein avesse detto : " Sarò soltanto un poveraccio che passerà tutta la sua vita a studiare senza concludere altro,meglio che lascio perdere e mi diverto" la fisica sarebbe totalmente diversa!

    Hai 15 anni,e sono fiera di te, perchè c'è ancora gente che pensa. Per come la vedo io, tu potresti diventare una politica, oppure una missionaria. Perchè no? Riguardo ai voti,tu prova a impegnarti,ma se proprio non hai voglia,aspetta, arriverà il momento in cui penserai che lo studio è fondamentale.

    Magari tu un giorno diventerai qualcuno e tutti ti ricorderanno per ciò che hai fatto! Le capacità ce le ha chiunque, pochi si applicano però!

    Pensaci bene, perchè magari un giorno sarai tu a cambiare il mondo.

    Ti saluto, LaSofi :D

  • Anonimo
    9 anni fa

    pensadoci non cambierai il mondo...datti forza pensandoci per studiare ed essere qualcuno un domani e per rendere migliore questo mondo !!!

  • Anonimo
    9 anni fa

    Se ci concentriamo a pensare a tutto lo schifo che c e nel mondo beh,la voglia di farla finire ti viene..ma alla fine non si risolverebbe nulla..proprio x questo dobbiamo pensare giusto allo stretto necessario..ovvero a noi stessi e alle persone a noi più care..lo so sembra un pensiero egoista ma purtroppo la vita essendo orribile ti porta anche a questo altrimenti diventeremmo tutti pazzi..!ora x esempio,concentrati sulla scuola..fallo x te stessa..ancora 6 molto piccola..anche se mentalmente dimostri più anni..ma io direi:LASCIA STARE QUESTE DOMANDE CHE TI AFFLIGGONO SOLAMENTE E NON SONO INERENTI ALLA TUA ETÀ,CE NE SARÀ TEMPO X PENSARE CHE IL MONDO STA ANDANDO A ROTOLI..PENSA A DIVERTIRTI...!te lo dice una futura psicologa ^____^ spero di averti dato buoni consigli =) fammi sapere =)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.