promotion image of download ymail app
Promoted
Serena ha chiesto in Matematica e scienzeBiologia · 9 anni fa

CICLO DELL'ACQUA PER DIVENTARE POTABILEEE?

Mi potete dire come fa l'acqua a diventare potabile ? o come si può far diventare potabile?

3 risposte

Classificazione
  • Luigi
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    L'acqua potabile può provenire da diverse fonti: può ad esempio essere pompata dal terreno attraverso pozzi. Tale acqua freatica viene quindi purificata, in modo che non contenga agenti inquinanti ed è adatta ad essere bevuta. L'acqua potabile può anche essere ottenuta direttamente da sorgenti d'acqua superficiale, quali fiumi, laghi e corsi d'acqua. L'acqua di superficie solitamente deve subire molte piu' fasi di depurazione rispetto all'acqua freatica per divenire adatta ad essere bevuta. La preparazione dell'acqua potabile da acqua di superficie è molto più costosa proprio a causa di cio'. Tuttavia il 66% di tutta la popolazione e' servita da un sistema di acqua che sfrutta l'acqua superficiale. Parte della nostra acqua potabile è pompata dal terreno, solitamente sotto dune sabbiose: in essa l'acqua può anche infiltrarsi. Appena essa affonda nel terreno attraverso le dune viene naturalemente purificata. Questo processo costa molto rispetto alla depurazione dell'acqua superficiale. Parte della nostra acqua potabile proviene dall'acqua di duna.

    Com'é depurata l'acqua potabile?

    Nelle zone che dipendono da acqua di superficie è di solito immagazzinata in un serbatoio per parecchi giorni, per migliorarne la chiarezza ed il gusto permettendo ad una quantita' maggiore di ossigeno dell'aria di dissolversi in essa e permettendo che la materia sospesa sedimenti. L'acqua allora è pompata ad un impianto di depurazione attraverso le condutture ed in esso è trattata, di modo da soddisfare gli standard di trattamento governativi. L'acqua solitamente passa per prima cosa attraverso filtri a sabbia e qualche volta attraverso filtri a carbone attivo, prima di venire disinfettata. La disinfezione può essere fatta da batteri o aggiungendo alcune sostanze per rimuovere da essa gli agenti inquinanti( l’aggiunta di cloro o altre sostanze che uccidono i microrganismi pericolosi per la nostra salute). Il numero di misure di depurazione che si prendono dipende dalla qualità di acqua che entra nell'impianto di depurazione. Nelle aree con fonti di acqua freatica molto pura è necessario un trattamento molto blando.

    L’acqua, ormai potabile, viene infine pompata in appositi serbatoi e da qui, attraverso tubature sotterranee, giunge finalmente nelle nostre case

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    CHE COSA E’ L’ACQUA POTABILE

    Per definizione, è detta potabile, l’acqua che può essere bevuta o impiegata nella preparazione degli

    alimenti senza pregiudizio alcuno per la salute. I danni alla salute possono derivare da contaminanti,

    di natura chimica o microbiologica, che l’acqua può raccogliere durante il suo ciclo; contaminanti

    che possono essere naturalmente presenti nell’ambiente o perché dispersi dalle attività umane.

    L’acqua è considerata potabile se presenta i requisiti di qualità riportati da apposite norme (D.P.R.

    236 del 24 /05/ 1988 e D. Lgs. 31/01 di prossima attuazione), che stabiliscono i limiti massimi

    ammissibili per le sostanze che possono essere presenti nell’acqua destinata al consumo umano. I

    limiti sono stati stabiliti tenendo conto dell’assunzione massima giornaliera su lunghi periodi, della

    natura del contaminante e della sua eventuale tossicità.

    I principali costituenti dell’acqua

    Le sostanze che comunemente troviamo disciolte nell’acqua sono i sali, che provengono dal

    naturale processo di dissoluzione dei minerali costituenti le rocce ed i suoli normalmente

    attraversati dall’acqua. La solubilizzazione di questi sali avviene ad opera dell’acqua piovana che è

    poverissima di sali ma è “aggressiva” a causa dell’anidride carbonica che ha raccolto dall’aria.

    Il contenuto salino di un’acqua dipende dal tipo di roccia attraversata e dal tempo di contatto. In

    certi casi esso rimane pressoché costante nel tempo per qualità e quantità ed è tipico di quell’acqua.

    I sali disciolti sono presenti come particelle cariche sia positive che negative (ioni): l'acqua potabile

    è quindi una soluzione di ioni (ione calcio, ione sodio, ione bicarbonato, ione cloruro, ecc.) in

    concentrazione (quantità in peso per litro) ottimale. Le rocce calcaree (marmo, dolomite ecc.)

    daranno gli ioni bicarbonato, calcio, magnesio; le rocce contenenti gesso (solfato di calcio) daranno

    oltre al calcio anche lo ione solfato, gli ioni sodio e cloruro possono, invece, provenire da rocce

    contenenti cloruro di sodio (sale da cucina). Gli ioni presenti nell'acqua sono importanti per gli

    organismi viventi le cui cellule svolgono le proprie funzioni perché sono immerse in so

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.