? ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 8 anni fa

secondo voi la società multiculturale è un fallimento oppure ci sono ancora speranze ?

a mio modo di vedere la società multiculturale è semplicemente fallimentare ed è la prima alleata dell'espansionismo islamico in Europa visto il loro maggior tasso di natalità. Basta semplicemente vedere la realtà di molte periferie italiane, piene di delinquenza, degrado e disagio, per testimoniare questo fallimento che molti buonisti e ciechi politicizzati non vogliono ammettere. L'immigrazione di massa indiscriminata, sponsorizzata da tanti enti, organizzazioni e partiti politici è solamente congeniale ai tanti interessi economici, politici e religiosi di chi ci specula sopra. Detto cio' molte culture sono solo espressione di tribalità e di culturale non vi è nulla. Non possiamo permetterci di tollerare l'intollerabile e far entrare chiunque nel nostro paese, foriero di cultura e civiltà dalla notte dei tempi. Vorrei avere altre testimonianze e pareri, possibilmente educati anche se diversi dal mio. Grazie.

14 risposte

Classificazione
  • maroc2
    Lv 7
    8 anni fa
    Migliore risposta

    le società multiculturali sono la norma del vivere civile in tutto il mondo, da qualche secolo ormai.

    società monoculturali rimaste sono forse quelle degli eschimesi e di qualche tribu di pigmei.

    che poi recentemente alcuni partiti politici promuovano una società aculturale riguarda la loro pochezza e quella dei loro elettori.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ma quale integrazione ?

    Lo hai spiegato benissimo.

    Purtroppo è già anche troppo tardi.

    Per noi italiani molta disoccupazione. Il problema però è che molti di noi non cercano un lavoro ma piuttosto uno stipendio, possibilmente facile, dignitoso, ben pagato e non troppo lontano dalla mamma.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Ma non ci sono mai state speranze.. il multiculturalismo è un utopia, è il risultato MAI VERIFICATO dell immigrazione che è il cancro d europa e del mondo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • lex
    Lv 5
    8 anni fa

    Fallimento

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Il "multiculturalismo" è una stronz@ta (con tutto il rispetto per gli strònzi, of course).

    L'Europa fu multiculturale per un lungo periodo nel medioevo dei secoli bui, si riprese quando i vari elementi si fusero e dettero origine ad una cultura nuova che assommava gli elementi di quelle antiche in una specie di sintesi che creò la cultura dell'uomo rinascimentale.

    Similmente la società americana non è "multiculturale" ma sintetica delle culture di partenza, come dice il motto "E pluribus Unum" una unicità dalla molteplicità.

    Che la cultura cambi incessantemente è un dato di fatto per via delle esperienze politiche economiche scientifiche e così via, quindi sono risibili gli odiatori di extracomunitari che ragliano, senza distinguere tra colui che viene in Italia e capisce che siamo migliori di tantissime altre nazioni anche se non dei "buoni" in senso ideale, e quello che viene e ci odia pur volendo avere in godimento i vantaggi che storicamente questa nazione, con tutti i suoi innegabili problemi, ha costruito.

    Quello che invece vorrebbe un multiculturalismo accattone è invece la convivenza a camere stagne di una parte della società che è "indifferente alle lesbiche" - tanto per dirne una, con la parte che condanna alle pene corporali le stesse cose fatte da una persona che abita nella stessa via, ma di famiglia che si riconosce (o meglio il padre si riconosce) in una cultura diversa. Questa è ovviamente una idiozia. Peggio: è APARTHEID.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    no, per il semplice fatto che culture palesemente inferiori come quelle islamiche o, peggio, quelle negroidi non possono apportare nulla alla Civiltà Occidentale di cui facciamo parte

    Fonte/i: fuori le scimmie
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    La società multiculturale e soprattutto multirazziale è altamente distruttiva perché sta importando troppi subumani col qi medio di 70 bravi solo a stuprare, spacciare e uccidere. E' proprio quello che cercano i sionisti

    http://www.stormfront.org/forum/t545200/

    @simorevolution: la delinquenza quelli ce l'hanno nel loro primitivo dna, ma quando vi sveglierete?

    http://www.stormfront.org/forum/t576055/

    @Remora guardati le statistiche sul crimine dei neri verso i bianchi e poi dimmi se è un problema tollerabile

    @simo: la nostra è la propaganda di FATTI scientifici

    quale scienza? quella che attribuisce a Watson il 16% di geni africani? ma per favore

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    se questa domanda me l. a. avessero posta 20 anni fa non avrei avuto dubbi sulla risposta, ancora ci credevo..... ora come ora, vedendo il livello della scuola, il crollo degli ideali, il cinismo e l'individualismo imperanti sono molto scettica rispetto advert un miglioramento sociale; penso che stiamo vivendo in un allucinante deja vu..... aveva ragione G.B.Vico con l. a. sua teoria dei corsi e dei ricorsi storici: credo che stiamo vivendo in un Medio Evo dal quale ci vorrà un bel po' advert uscire; l'unica speranza che ripongo, ma credo ci vorrà ben più degli anni della mia e della tua vita according to arrivarci, è records dai flussi migratori che portano nuove way of life e nuove aspirazioni; l'Europa è vecchia nonostante le chiacchere di "palazzo" dicano il contrario ed è ora che ci sia un ricambio,alla faccia dei leghisti e dei koglioni fuori dal pace e dalla storia e ribadisco: l. a. peggior malattia dell'italiano medio è il QUALUNKUISMO

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    traduzione della mia risposta: vero che io sono più intelligente di mio fratello,vero,vero? se non lo dici piango e lo dico alla mamma

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Remora
    Lv 6
    8 anni fa

    Un conto è il 'multietnico' (ovvero bianchi e neri insieme), e un conto è il 'multiculturale' (ovvero più culture differenti insieme).

    Per il primo non c'è problema, bianchi e neri possono certamente convivere senza problemi. E l'america ne è un esempio (o meglio, qualche problema c'è, ma è tollerabile e superabile).

    Per il secondo, invece, nascono problemi seri. Perchè ci sono modelli culturali integrabili (es. modello latino e anglosassone), e altri modelli assolutamente non integrabili (l'islam non si integra con niente!).

    Acqua e vino si possono mescolare, ma acqua e olio tu puoi mischiarli quanto di pare, ma rimarranno sempre divisi! Persino la natura ci spiega che esistono differenze non superabili.

    E dire che la storia dovrebbe insegnare. L'impero romano cadde per due ragioni: debolezza culturale interna, eccessiva apertura agli 'extracomunitari' di allora, che piano piano ricoprirono posti di potere, disgregando tutto l'insieme.

    Se ci faremo colonizzare dai musulmani (marocchini o italiani che siano), faremo la fine dell'impero romano.

    Citazione:

    “Il multiculturalismo è un errore, perché rende impossibile l’integrazione e l’assunzione di una identità nazionale, favorendo così il fondamentalismo islamico” (Samir Khalil Samir, gesuita ed esperto islamista, su Asianews.it del 27/03/2007)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    la società multiculturale è un fallimento totale! non ascoltare le càzzate uscite dalla tastiera della @simorevo, la delinquenza l'hanno portata loro e dobbiamo cacciarli a suon di manganello! botte agli zingari!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.