Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 9 anni fa

un mutuo si basa sul valore della casa cosi com'è o sul valore catastale?

una casa che al catasto appare come casale della maremma con un valore di 57.000 euro può accedere ad un mutuo di un valore di 200.000 euro

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il valore catastale è ininfuente per la concessione del mutuo. Come dice giustamente Paola, dipende dal valore stabilito dalla perizia.

    Più importante è, per alcune banche, la categoria catastale. "Casale della maremma" non mi risulta una categoria catastale :-)

    Spesso le banche chiedono che per avere un mutuo abitativo, l'immobile sia accatastato come "abitazione", di solito A2, per evitare che uno si compri un negozio, una fattoria o un capannone, attività produttive, insomma, spacciandole per acquisti di casa ad uso abitativo. Oppure che non siano effettivamente abitabili, diminuendone il valore venale (su cui basano la loro garanzia)

    Se ti stanno vendendo una cascina agricola con 3 stanzette dicendo che potrai trasformarlo in una villa bifamiliare con giardino, la banca non si fida finchè non vede il progetto approvato dal comune

  • 9 anni fa

    Il mutuo viene erogato sulla scorta di una perizia fatta da un tecnico indicato dalla banca che valuta il bene per quello che è.

    Il valore catastale non ha alcun peso nelle decisioni della banca.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Concordo a pieno con il sig.Giulio Gorla

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ciao Lucia,

    il valore della casa ai fini della concessione di un mutuo viene generalmente fissato come il valore minimo tra il valore iscritto a compromesso e il valore stimato dal perito incaricato dalla banca. Ovviamente l'immobile deve essere abitabile e deve avere destinazione residenziale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.