Mariti che criticano di continuo, incolpandoci se i figli...?

... fanno i capricci e non ascoltano.

Ecco la situazione: piccolina di 14 mesi molto vivace, che non ascolta, è irascibile, vuole fare quello che desidera e non vuole accettare gli ordini (pena pianto isterico). Preferisce stare con la mamma (e aggiungo nonostante il lavoro in proprio svolto a casa contemporaneamente e spesso di notte).

Io la rimprovero spesso, alzo la voce, cerco di farle capire cosa non deve fare ma a volte sono scarica, sono esaurita, e soprattutto quando c'è il padre lascio che sia lui a rimproverarla (per ricaricarmi un po').

Ebbene: il padre è geloso, dice che è colpa mia se lei è così in quanto l'ho viziata. Dice che lui appare come il diavolo che la rimprovera e io come una santa (e per questo la piccola vuole sempre me).

In certi momenti vorrei mandarlo a quel paese troppa è la rabbia che provo (per la sua ingratitudine).

Voi che ne pensate?

Aggiornamento:

@Valentina... Crepi il lupo! :-) ultimissime: gli ho detto di portarla a letto per il riposino e come non voleva dormire sono andata a controllare e si era tolta i calzini e il ciuccio sparito. Gli ho chiesto se le avesse dato l'acqua prima di farla dormire e lui no, non gliela aveva data (risposta tipica "che ne so?"). Ho smesso di cucinare, ho dato l'acqua, rimesso i calzini, rimesso 1 ciuccio e chiesto a mio marito di portarmene un altro (così giocando con 2 ciucci si addormenta). Lui subito si incavola che la sto "servendo troppo". Torno a cucinare e lui ancora al computer a cazzeggiare. Finisco di cucinare mangiamo e lui prende e si alza (per tornare al computer). Gli dico "nemmeno l'acqua al frigo puoi rimettere?" e lui si incavola dicendo "tutta questa fretta c'è? (riferito al riordinare un po').

Morale della favola: poi tocca a me pulire tutto (visto che fa la notte e questa settimana non può aiutarmi, cosa che fa solo quando ha voglia comunque, quindi quasi mai se non per un m

5 risposte

Classificazione
  • MargE
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Anche mio marito è così,dice che il bambino è troppo mammone e vuole sempre me e anche se il bambino chiede un bicchiere di acqua specifica che lo vuole da mamma e non da papà.

    Molti papà non hanno pazienza e non sanno capire le esigenze dei figli,sono pochi quelli che curano i propri figli quindi non diamoci peso altrimenti diventiamo esaurite,infondo i nostri cuccioletti hanno bisogno di noi e ci amano tanto e a noi fa tanto piacere.

  • Carmen
    Lv 4
    9 anni fa

    Io ho notato che i papà hanno un modo diverso di rapportarsi, tutto qui.

    Mia figlia non mi dice che sono cattiva, quando la sgrido o la punisco, o meglio, qualche volta lo fa ma si sente che è solo un ricatto.

    Il padre non interviene mai, lascia sempre che sia io a fare la parte del poliziotto cattivo.

    Poi magari improvvisamente sbotta per una caxxata e parte la sculacciata, di quelle che fanno male davvero.

    Allora la bambina corre da me e dice che il papà non c'è mai e quando c'è la picchia.

    Lui ci resta male, io ovviamente non mi metto in contrasto con lui davanti alla bimba, cerco di spiegarle il motivo per cui il papà si è arrabbiato e gli do ragione.

    Poi magari discuto con lui quando la bimba non ci sente

    Ma so bene che ha ragione la bimba, non perchè il papà la punisce quei pochi momenti che è libero dal lavoro, ma perchè non sa calibrare la sua ira e non sempre la punizione è adeguata all'azione commessa.

  • Una semplice parola:

    Uomini!!!

    Ale e Alice insieme

  • Anonimo
    9 anni fa

    La bambina non è viziata, ma sta crescendo e cerca di acquistare maggiore autonomia e indipendenza, per questo si ribella.

    E avvisa tuo marito che sarà un comportamento sempre più accentuato nei prossimi mesi, quindi si rassegnasse! A 14 mesi il rimprovero non ha nessun effetto. Fa un po' più presa fare il viso triste... ma bisogna anche capire che quelli che per noi è un "disastro" per i bambini è una scoperta e non capiscono il perché ci si arrabbia.

    E' normale che la bimba sia più legata alla persona che vede di più e che si occupa di più di lei, non di chi la rimprovera meno. Ripeto, è troppo piccola e i suoi ragionamenti sono molto semplici.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Partirei premettendo che l'amore per un figlio è indescrivibile, passionale, e assolutamente non platonico. Al tempo stesso però è necessario imporre una certa disciplina, delle regole basilari che aiuteranno nell'immediato futuro il bambino a crescere.. la tua situazione è assolutamente comprensibile e "quotidiana".. quello che posso consigliarti per esperienza personale è di parlare con tuo marito.. di spiegargli che essere mamma a tempo pieno è impegnativo e in qualche modo ti svuota.. il viziare un figlio è un divieto ma allo stesso tempo un dovere!! Come puoi non riempire di attenzione una bambina di 14 mesi?? Insomma è tutta una questione di dosaggio!! Provate a creare una situazione ideale che vi impegni entrambe al 50%.. sgridate la bambina insieme per fargli capire che è nel torto più assoluto ( ricorda che per i bambini i genitori sono come degli dei) e allo stesso tempo coccolatela insieme.. sono sicura che troverai una soluzione al più presto!! In bocca al lupo con la piccola creaturina e con tuo marito! :D

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.