Anonimo
Anonimo ha chiesto in Giochi e passatempiGiochi di carte · 9 anni fa

Mi servirebbe il riassuunto del "richiamo della foresta" qualcuno lo sa?

Aiutatemi ho tempo fino a giovedi`....

1 risposta

Classificazione
  • ?!?
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Miglior risposta - Scelta dal Richiedente

    Questo breve romanzo, che procurò un'immediata fama mondiale al suo avventuroso autore, è ambientato, come Zanna bianca, nelle estreme regioni settentrionali del Canada (lo Yukon, il Klondike) dove, a partire dal 1896, era scoppiata la "febbre dell'oro". London conosceva i luoghi direttamente, per esservisi recato nel 1897. Il protagonista del romanzo è un grosso cane, Buck, figlio di un sanbernardo e di una cagna da pastore scozzese, che vive nella valle californiana di Santa Clara, "baciata dal sole". Buck viene sottratto al padrone e trasportato "nel Nord gelato", verso il quale affluiscono "uomini di tutto il mondo", per essere usato come cane da slitta. Nel corso del viaggio Buck impara "i fatti della vita": "Un uomo con un bastone era un legislatore, un padrone cui obbedire, anche se non proprio amichevolmente". A Seattle, Buck viene acquistato da due francocanadesi e trasportato per nave verso il Nord, insieme a molti altri cani. Il rapporto fra Buck e gli altri cani (e fra Buck e gli uomini) è fondato sulla legge del più forte, "la legge del bastone e della zanna", che è poi la stessa legge che dominava la società americana del tempo, la legge della competitività e della speculazione più violenta: "Tutto era confusione ed azione, e in ogni momento la vita o l'incolumità erano in pericolo. Era imperativamente necessario stare costantemente all'erta; poichè questi cani e questi uomini non erano cani e uomini di città. Erano dei selvaggi, tutti, e non conoscevano altra legge che la legge del bastone e della zanna ... Nessun "fair play". Se ti mettevano sotto una volta, per te era la fine". Quando viene aggiogato alla muta, Buck impara presto la legge della sopravvivenza: mangiare in fretta il proprio cibo (per impedire che gli altri cani, più svelti, se ne impossessino) e, quando si presenta l'occasione, rubarne agli altri: "Il primo furto provò che Buck era adatto a sopravvivere nell'ambiente ostile del Nord. Provò la sua adattabilità, la sua capacità di conformarsi a situazioni mutevoli, la cui mancanza avrebbe significato una morte rapida e terribile. Segnò anche il decadere o l'andare a pezzi della sua natura morale, cosa vana e svantaggiosa nella spietata battaglia per l'esistenza". Riemerge così in Buck l'antica natura ferina dei suoi antenati, "la bestia primordiale", col suo desiderio di uccidere, "la sete di sangue, la gioia di uccidere", "di uccidere coi propri denti e di lavare il muso, fino agli occhi, nel sangue caldo". Secondo la filosofia vitalistica di Jack London, non sono solo gli animali a possedere questi istinti, ma anche gli uomini, che li portano sepolti sotto gli strati di civiltà in loro accumulatisi nel tempo e li tengono imbrigliati in forme più o meno efficaci di autocontrollo. Il cane Buck è immerso così "nell'onda mareggiante dell'essere". C'è inoltre, per la verità, anche un momento di amore, di dedizione per il nuovo padrone, John Thornton, una pausa idilliaca che coincide con il ritorno della stagione primaverile e con il lungo viaggio verso oriente, condotto alla ricerca di una miniera abbandonata. Infine, alla morte del suo amato padrone, Buck viene conquistato definitivamente dall'ormai irresistibile "richiamo della foresta" e si unisce a un branco di lupi, di cui diventerà il capo indiscusso. L'ideologia, più o meno scoperta, del libro oscilla fra una rappresentazione aspra della ferocia animale, parallela alla ferocia umana (così come essa si esprime nella società competitiva e spietata condannata da Marx, autore che London certamente legge in quegli anni), e una compiaciuta, intima attrazione per la forza bruta, per la vita primordiale, per l'eroe violento, che viene ad assumere una colorazione vitalistica, mal derivata da Darwin e da Nietzsche.

    2 anni fa

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.