Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

L'amicizia con "gli adulti" mi fa paura. Il prob è che io -sono- un'adulto.?

Io ho una situazione un po' particolare: ho cominciato per passione a fare un mestiere da 0, non posso dire quale perchè essendo in pochi che lo fanno e parlando io di cose molto personali qua su answers non voglio essere identificato ma è irrilevante ai fini del discorso :) , diciamo che è un mestiere molto creativo mi piace molto e credo possa essere la mia strada definitiva. Fatto stà che sto continuando man mano prendere lavoretti qua e là, ho appena iniziato. Il mio sogno è quello un giorno di mettermi in proprio e ,se posso proprio sognare per bene, di andare farlo all'estero. Ma lungo questo mio percorso mi stanno sorgendo mille dubbi e fanno pressione sulle mie debolezze personali. Uno è il fatto che il mio lavoro è abbastanza solitario, quindi siccome già io soffro molto di solitudine a volte mi chiedo se sto facendo la cosa giusta. Ho mandato per esempio tanti curricula nel mio settore.. e sono uscite delle piccole possibilità ma alla fine, valutandole risulta che guadagno di più lavorando così da solo piuttosto che facendo questi contratti senza contare che in quei contratti non c'è molta prospettiva di crescita e una volta abbandonati rimarrei con nulla di fatto... credo di poter crescere professionalmente maggiormente da solo perchè lo sfruttamento, in quei tipi di contratto è all'ordine del giorno. Per me andrebbe anche bene continuare da solo e tutti mi dicono di farlo, ma mi sento isolato dal mondo.. non mi porta a vedere persone della mia età, i clienti sono persone sui 40- 50.. E qua c'è un'altro mio problema: pur essendo io un'adulto ho paura degli adulti.. dentro di me non mi sento di essere cresciuto, mi sento un ragazzino.. anzi non ho nemmeno le esperienze di un ragazzino, dal punto di vista relazionale. Questo mi rende ancora meno di un ragazzino..un bambino. Avevo opportunità di uscire in un gruppo per un raduno che facevano su un mio interesse e mi sono iscritto perchè casomai facevo qualche amicizia e passavo qualche buon momento, poi però mi sono cancellato all'ultimo per questo motivo che mi sento a disagio anche solo con quelli di 30 anni... eppure io vado per quell'età.. ma dentro di me non mi sento di avere nemmeno 20 anni.. gioco sempre ai videogiochi online ed è pieno di gente che ha 16 anni.. non mi sento un'adulto! E ho paura di una possibile amicizia con gli adulti... non saprei nemmeno quali argomenti usare.. risulterei sicuramente immaturo dal momento che lo sono.. quando si parla di sesso o di donne non so cosa dire o finisco per dire cose che agli altri appaiono stupide o banali perchè alla fine non ne so niente.. non sono nemmeno mai stato fidanzato quindi è normale che il mio intervento sìa paragonabile a quello di un bambino. Forse ho avuto un blocco della crescita?

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Boh (bel nome! : ) ).

    È tutto nella tua testa, anche gli adulti hanno la stessa voglia di scherzare dei ragazzi.. hanno solo più anni sulla carta! ...e se fossero più maturi di un ragazzino ( come spererei) ci guadagneresti in "profondità".

    c'è solo un modo x ampliare i propri limiti: superarli! il disagio sarà solo iniziale : )

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.