E' giusto non usare le energie rinnovabili allo scopo di salvaguardare il panorama medioevale ?

http://www.caffemolise.it/index.php/2011/07/07/eol...

Spesso i campanili delle chiese medioevali assomigliano e sono in concorrenza con le pale eoliche, è ovvio che la Curia intralcia la diffusione delle pale eoliche.

Aggiornamento:

I cosi detti beni culturali sono forse una palla al piede allo sviluppo ?

Dobbiamo allora bruciare petrolio ?

Oppure usare le centrali nucleari ?

7 risposte

Classificazione
  • gigi
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Le pale eoliche rispetto a qualunque altra forma di energia hanno l'enorme vantaggio che possono essere rimosse in qualunque momento: si smonta la struttura in acciao e rimane solo la base in cemento, che volendo può essere interrata. Niente scorie, inquinamento, rifiuti tossici o altro, quando un giorno in futuro ci sarà una fonte di energia migliore non lasceranno nessuna cattiva eredità e il paesaggio e l'ecosistema torneranno esattamente come prima.

  • Gipi
    Lv 5
    9 anni fa

    L'articolo parla del Consiglio di Stato, non della Curia.

    Forse sono gli edifici medioevali non il panorama, e un campanile che "assomiglia" o "in concorrenza" con le pale eoliche..... direi che qualcuno ha un urgente bisogno di un oculista ... ...e poi se c'è già il campanile medioevale, la pala eolica la facciano un "pelino" più in la, oppure utilizzino la geotermia che ha un impatto ambientale praticamente nullo

    Se i beni culturali diventano una palla al piede dello sviluppo, ... cambiare architetto

    Quanto al petrolio, ne bruciamo già abbastanza, e le centrali nucleari ne abbiamo già 197 in Europa e le usiamo ... ahimè ... tutte.

    Sono dell'idea che quando i politici e gli ambientalisti discutono in questo modo, probabimente il problema è da tutt'altra parte, però la scusa è buona

  • 9 anni fa

    Se vai sulla chiesa sta tranquillo quella è sempre stata oscurantista, il solo fatto di vestire panni medioevali la dice lunga sulla loro predisposizione all'inovazione!

    Quelli conservano pezzi di cadavere mummificati come oggetti di culto da venerare, figurati quanto sono distanti dal buon senso, dall'igiene e dalla tecnologia, nel terzo millennio accendono ancora candele e lumini a olio, come i maghi e le cartomanti che considero ciarlatani mentre loro si ritengono persone serie!

    Cose da matti!

  • 9 anni fa

    sempre meglio una selva di pale eoliche che un mostro nucleare o a carbone o a gas o una diga che forma un lago e cambia radicalmente l'ambiente.

    certo, anche l'inquinamento visivo ha un suo impatto innegabile e un po' di accortezza nel collocamento delle pale per rispettare almeno i siti più archeologici o di attrattiva turistica ci vuole, ma ricordo che da secoli in olanda sono i mulini a vento a essere i più attrattivi....

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Non credo che i beni culturali e paesaggistici, siano un intralcio allo sviluppo delle energie pulite, di spazio ce n'è in abbondanza. In Romagna c'è un posto chiamato la Valle del Vento dove 365 giorni l'anno soffia un vento fortissimo che riesce a sostenere anche il peso di una persona che butta il peso in avanti (per dare l'idea di quanto intenso sia) è un immensa vallata...e non c'è nemmeno una pala eolica...neanche UNA...è la volontà a non farle il vero intralcio allo sviluppo, non i beni culturali e paesaggistici...

    Trovami un campanile che assomiglia ad una pala eolica ti prego... xD...

  • 9 anni fa

    Beh, le turbine eoliche necessitano di ampio spazio, ma leggete un po' qui http://www.risparmio-energetico.com/In-arrivo-le-t... . Questo risolverebbe molto l'impatto ambientale, e consentirebbe anche di ampliare le prospettive dell'energia eolica nel nostro Paese.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Gli impianti eolici sono impianti industriali e deturpano l'ambiente allo stesso modo.

    I beni culturali sono una palla al piede allo sviluppo quando per bene culturale si intende qualsiasi cosa vecchia più di 60 anni. Se la cosa frutta, allora porta sviluppo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.