guru ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 9 anni fa

Gatto ragdoll o blu di russia?

Ciao a tutti, e da un po di tempo che ci penso ed ora ormai o quasi deciso di prendermi un gatto!

Sinceramente sono molto indeciso tra due razze, il ragdoll e il blu di russia.

Sto cercando un gatto molto buono e dolce a cui piaccia farsi coccolare e non che se ne stia sempre sulle sue quando sono a casa!

L'idea e quella di tenerlo in casa( anche perche in giardino ho un cane che li odia).

Ho molto spazio ( almeno 230 mq tutti collegati) piu due balconi.

In linea di massima devve sopportare qualche ora da solo in casa.

Vorrei anche sapere come fare poi con le finestre e il balcone al primo piano(non ho le zanzariere)

Secondo voi quale puo essere il gatto piu adatto tra i due?

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Ragdoll, ne ho due e sono gatti un po' a se, senza alcun istinto aggressivo , dolcissimi e soprattutto intelligentissimi. Riportano gli oggetti e danno la zampa.... Hanno bisogno di tanto tanto affetto, e ti ripagano seguendoti come un ombra, stravaccandosi vicino a te a pancia all'aria, riempendoti di bacini e amore. Le finestre senza zanzariera sono da tenere chiuse assolutamente, vale per tutti i gatti. Se prendi un ragdoll, però, ti avverto, creano dipendenza e ne vuoi subito un altro......

  • Anonimo
    9 anni fa

    il blu di russia è un ipico gatto da appartamento, però nel caso di attuali o futuri bambini non è forse il più adatto... sceglie un solo padrone in tutta la famiglia e lo segue sempre prendendolo come spunto e punto di riferimento... ha il pelo corto e quindi ha bisogno di meno cure ^^

    il ragdoll è molto coccolone e anche lui è da appartamento, si lega ad una persona in particolare ed è un gatto molto tranquillo, cosa importante è che odia rimanere solo, però se si parla di poche ore al giorno forse si riesce ad abituare tranquillamente ^^

    chiaramente tutto questo dipende molto sì dalla razza, ma anche dal singolo individuo, infatti puoi trovarti il gatto che odia essere preso in braccio mentre, nella stessa cucciolata, un piccolo che se non è appiccicato a qualcuno comincia a miagolare XD

    La grandezza della casa è notevole, quindi non soffrirà sicuramente per il poco spazio... il problema si presenta, come hai fato bene a sottolineare, con il balcone...

    tu conta che il mio gatto, [tipico gatto da divano-poltrona-divano-ciotola] si è catapultato giù dal primo piano di una mia vicina per andare a mangiare l'erbetta -__-"

    io ti consiglierei quindi di mettere una rete sul balcone, in modo che sia più difficile che si arrampichi sulla ringhiera per scendere in giardino.

    Buona fortuna a trovare il piccolo giusto per la prossima convivenza ^^

  • 4 anni fa

    Puoi seguire questo corso per riuscire ed educare il tuo cane e a gestirne il comportamento http://corsoaddestramentocani.latis.info/?dIyh

    L'obbiettivo di un corso di educazione è quello di insegnare ai proprietari a gestire il comportamento del loro cane, il proprietario impara ad ottenere comunicazione, intesa e cooperazione e ad evitare che insorgano comportamenti indesiderati.

  • 9 anni fa

    BLU DI RUSSIA

    E' molto tranquillo,dolce e affettuoso sia con il padrone sia con i suoi simili.

    Non sopporta il frastuono e i rumori forti e non è adatto a bimbi troppo piccoli.

    Non è mai insistente.

    E' il tipico gatto d'appartamento.

    Sopporta abbastanza bene il freddo ma non ama stare all'aperto:d'inverno preferisce sistemarsi vicino al termosifone.

    Di solito si adatta senza difficoltà alla coabitazione con altri animali domestici.

    Ama di un amore unico ed esclusivo tanto che è lui che sceglie ,tra tutti i componenti della famiglia,il suo punto di riferimento.

    E’ molto presente,segue il padrone come un’ombra.

    Non necessita di grandi spazi e ben si adatta,anzi è la sua massima aspirazione,alla vita d’appartamento. Non ha problemi a rimanere a casa da solo anche per l’intera giornata in attesa del rientro del suo compagno.

    E’ un gatto che miagola poco e il suo tono di voce è dolce e sommesso. E’ un gatto molto gentile,discreto e non invadente.

    Sembra che riesca a captare gli umori ,se ‘non è il momento’ si mette in disparte in attesa di tempi migliori

    Il suo padrone ideale non ha età ma deve essere, tra i vari requisiti,una persona serena e tranquilla e soprattutto usare toni morbidi di voce.

    Se abituato si adatta molto bene a viaggiare con qualsiasi mezzo.

    Usa sdraiarsi congiungendo e ripiegando all’interno le zampe anteriori come se fossero infilate in un immaginario manicotto di pelliccia.

    E’ l’eleganza per eccellenza .I suoi movimenti sono una sinfonia di aggraziata eleganza e se talvolta combina qualche guaio, non è certo per goffaggine.

    RAGDOLL ...te lo consiglio

    Affettuoso richiede il contatto fisico. Non ama il rumore e la confusione. Si lega a una persona. Non è indicato a chi passa tanto tempo fuori casa. E' un tipico gatto d'appartamento. E' molto casalingo:anche se ha la possibilità di uscire,preferisce restare nell'ambiente che lo ospita. Può convivere con altri gatti o cani poco vivaci. E’ vero che è un comodone ,di indole pacifica e per niente aggressivo. E’ vero anche che non è sveltissimo,che,in quanto ad attitudini sportive ‘non è un brillante’ ed è altrettanto vero che disdegna qualsiasi attività inutile. E’ tutt’altro che stupido,come vanno predicando i suoi detrattori,è soltanto un gatto la cui selezione è stata improntata dando largo spazio al carattere e sfruttando le sue naturali doti di gatto tranquillo e non belligerante . La sua indole estremamente mite e la sua disponibilità sono diventate proverbiali,non esiste veramente un altro gatto a cui possa essere paragonato. E’ una creatura dolcissima ed amabile che,come tutte le volte che un essere indifeso si abbandona totalmente fiducioso tra le nostre braccia,ispira tenerezza e desiderio di protezione. Non ama essere maltrattato e tiranneggiato ,essere buono non significa,all’occorrenza,non saper sfoderare anche gli artigli. Se il suo padrone è ammalato,se è triste e demoralizzato,questo gatto non lo abbandona mai,anzi,cerca di consolarlo e confortarlo in tutti i modi,se proprio non gli è possibile altrimenti,si ferma a guardarlo, immobile ,tentando di aiutarlo con la sua sola presenza. E’ un gatto molto permaloso,se subisce dei torti è capace di offendersi e di avvilirsi al punto da passare ore in dignitoso e compassato silenzio. Non può assolutamente rimanere solo:morirebbe di tristezza.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Sono due razze splendide ma personalmente preferisco il blu di russia... forse anche per il pelo corto che in casa non è da sottovalutare.

    Hai preso in considerazione il certosino?

    Per il resto sono d'accordo con quello che dice lalla, ma ho dubbi sul fatto della rete in terrazzo... non si arrampica meglio? e comunque se hai un cane in giardino non credo che il gatto si butti tra le sue zampe!

    Però il cane del mio vicino odiava i gatti, ne ha quasi sbranato uno (è un pastore tedesco...) ma con la mia gatta andava d'amore e d'accordo, convivevano benissimo, lo stesso un altro cane che ho avuto che non mangiava più quando è morto il gatto (ho dovuto portargli a casa un altro gatto...), quindi presumo che come per noi umani anche per loro sia un fatto di simpatia personale!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.