Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

cristianamente parlando è peccato farsi le pippe?

non so più cosa pensare, ci sono clausole nascoste nella Bibbia? non so più cosa devo pensare, date mi una mano.

Aggiornamento:

@Jose sei un pippo sta parlando di igiene,non dà il divieto di farlo lo dice proprio xk a quel tempo si faceva e nn si pulivano quindi il sacerdote gli voleva dire di lavarsi e poi parlava di flusso,mestruazioni,non di pippe,

mbare la tua traduzione è piuttosto scadente xD mi sono tagliato tutto xD

15 risposte

Classificazione
  • Marc
    Lv 5
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Perché il «no» alla masturbazione?

    Pochi sanno che la vera condanna a questo gesto non è venuta tanto da ambienti cattolici, bensì dall'illuminismo e da taluni ambienti medico-scientifici del passato. Fu nel Settecento che il medico svizzero Tissot scrisse ben due trattati sulle malattie prodotte dalla masturbazione: disturbi visivi, occhiaie, foruncoli, bulimia, problemi digestivi, tremito alle ginocchia, blefarospasmo, mal di testa, malattie veneree, caduta dei capelli, tisi, mielite e simili. Tra i suoi seguaci incontriamo addirittura i filosofi Rousseau e Kant e tutta una schiera di pedagogisti da Salzmann a Campe che mettono a punto una serie di suggerimenti e di allucinanti pratiche per dominare la masturbazione.

    La Chiesa, invece, sottolinea che l'atto è peccaminoso non tanto perché procura piacere, bensì perché si tratta di un gesto che chiude la persona in sé stessa, portandola a concentrarsi esclusivamente sul piacere fisico negando gli aspetti legato alla relazionalità. Inoltre l'atto è spesso accompagnato da fantasie illusorie più o meno ricercate, che isolano ancor più la persona in un mondo irreale e che alla lunga costringono la persona a chiudersi ancor più in sé stessa. Non è infatti un caso che la moderna psicologia attribuisca alla masturbazione una dimensione nevrotica soprattutto nei casi in cui la persona soffra di problemi legati alla propria incapacità di relazionarsi con gli altri e dunque preferisca, piuttosto che affrontare i problemi connessi a tale difficoltà, richiudersi in sé stessa, salvo poi sviluppare sensi di colpa, stati d'angoscia e dipendenza.

    È infatti noto da tempo che la incondizionata repressione dell'autoerotismo spontaneo può produrre conseguenze psicologiche negative, anche perché spesso rappresenta l'epifenomeno di disagi psicologici ben più profondi. I molti ambienti educativi del passato spesso è stata propinata una morale rigorista formulata con la formula terroristica quanto teologicamente infondata del «Dio ti vede». Tale espressione, usata e abusata per reprimere ogni forma di esperienza sessuale, portava al risultato che tali persone si ritenevano sempre colpevoli di tutto: l'idea di un Dio che «sorveglia» è infatti estremamente traumatica in quanto provoca sentimenti di colpa. La religione cattolica invece mette l'accento sul concetto evangelico dell'amore piuttosto che su quello biblico dell'Antico Testamento legato al concetto della legge e della giustizia. Purtroppo alcuni educatori hanno predicato, specie nel passato, un Dio punitivo e castigatore, secondo la tattica di intimorire i figli o i fedeli per renderli più disponibili alla scelta del bene, o come mezzo di repressione e di potere. Il suscitare o virulentare i sentimenti di colpa è il metodo più sicuro per imporre degli obblighi e ottenere che vengano adempiuti. (cfr. Giacomo Dacquino, Credere e Amare, Mondadori, 2000)

    D'altro canto va evitato l'errore contrario, ossia ritenere assolutamente normale ogni atto masturbatorio. A tal riguardo il Dizionario medico edito della UTET così scrive: "Un bambino psicologicamente equilibrato, sano, attivo, che vive in un ambiente privo di specifiche influenze nocive, dimostrerà perlopiù una tendenza assai limitata alla masturbazione. Negli adolescenti le attività masturbatorie, quando siano più evidenti e intense, si manifestano spesso sotto forma di gratificazione compensatoria nei confronti di frustrazioni familiari o ambientali o di insufficienti socializzazioni. La masturbazione frequente inoltre è spesso riconducibile alla carenza affettiva e all'insoddisfazione per i rapporti interpersonali esistenti e porta, il più delle volte, con sé la tendenza a chiudersi". (cfr. Dizionario del Benessere e della Salute, UTET, 2004)

    Vai qui:

    Catechismo della Chiesa Cattolica - Il sesto comandamento

  • 5 anni fa

    è peccato dopo duemila e passa anni ancora credere ad uno stupido dio e religioni annesse e rompere le palle con simili boiate..

  • Natan
    Lv 7
    10 anni fa

    La Bibbia ci dice di evitare ogni specie di immoralità sessuale (Efesini 5:3) e c’insegna questo: "Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio" (1 Corinzi 10:31). Io non vedo come, secondo la Bibbia, si potrebbe pensare che la masturbazione glorifichi Dio. Inoltre, dobbiamo ricordare che il corpo dei Cristiani, così come la loro anima, è stata redento e appartiene a Dio: "Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete ricevuto da Dio? Quindi non appartenete a voi stessi. Poiché siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate dunque Dio nel vostro corpo" (1 Corinzi 6:19-20). Questa grande verità dovrebbe avere una reale ripercussione su cosa facciamo col nostro corpo e dove lo portiamo. Perciò, alla luce di questi princìpi, secondo la Bibbia, la masturbazione è un peccato.

  • 10 anni fa

    secondo la chiesa si,anche secondo me, ma non credo che sia cosi grave, sicuramente meno grave di chi stupra donne e bambini. li non ci puo essere perdono

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Peccato no,però diventare ciechi si.

  • 10 anni fa

    Credo che il peccato è diventare vittima di questo vizio, e farlo in modo disordinato e peccaminoso. Ma commetterlo di rado, in modo "ordinato", non credo sia un peccato.

    Fonte/i: Cristiano
  • jose
    Lv 6
    10 anni fa

    Ecco la dimostrazione che è peccato.

    Levitico 15:16

    16 L' uomo che avrà avuto un'emissione seminale, si laverà tutto il corpo nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. 17Ogni veste o pelle, su cui vi sarà un'emissione seminale, dovrà essere lavata nell'acqua e sarà immonda fino alla sera.

    Immondo vuol dire sporco.

    sporco, spiritualmente parlando e peccato questo lo capisci vero!

    NB. Non continuate a giustificarvi, dicendo che le cose del male sono bene e quelle del bene sono male giustificando il vostro male, ma abbiate misericordia di voi stessi perché il vostro peccato vi e davanti e voi fate finta di non vederlo., dicendo che e colpa della chiesa, e cercando mille scuse per far tacere la vostra coscienza ,PENTITEVI ma fatelo in fretta il mondo giace sotto le tenebre i pochi minuti di cielo giungerà l' ora sesta e tutto sarà nel dolore è il pianto molti non rivedranno la luce per colpa dei peccati.

    messaggio:

    Con questo Mio messaggio, oggi, voglio richiamare all’attenzione, ancora quegli uomini che sono convinti che Dio non esiste ...che Gesù Cristo è Morto e non è Risorto! ...Che dopo la morte fisica tutto finisce!

    Preparatevi al peggio o uomini d’iniquità, ora tutto si scatenerà nella distruzione di ogni cosa che a Me non appartiene ...IO rimedierò questo mondo, facendolo nuovo in Me.

    Tutto sta precipitando sulla Terra, ma l’uomo ancora non solleva il suo sguardo verso il Cielo ad implorare l’aiuto del suo Dio!

    Arriverete troppo tardi a ricredervi, o uomini di Satana!

    La vostra superbia è incorreggibile, non avete che male nel vostro essere, vi siete marchiati con il sangue di quel maledetto dio che seguite, senza mai chiedervi dove state andando, “chi” state seguendo!

    Il Mio dolore è infinito: vedo perdersi i Miei figli nelle mani del demonio! Non Mi vogliono ascoltare nemmeno un poco, sono convinti di essere nel giusto.

    Basta! Questo mondo è alla sua fine! ...il Mio urlo ora sentirete su tutta la Terra, e allora tremerete come mai avete tremato, avrete paura, perché solo allora capirete di aver sbagliato, che Dio è il Vivente! ...che mai potrete vedere il Suo Volto! ...Riconoscerete di esservi perduti!

    Abbiate pietà di voi stessi o uomini, ...l’ora si affaccia nel suo dolore infinito per voi tutti che Mi avete rinnegato, ...è la fine di questo mondo di miseria infinita.

    Inizierò un tempo nuovo con tutti coloro che Mi avranno seguito in amore e fedeltà.

    Con questo Mio messaggio, oggi, voglio richiamare all’attenzione, ancora quegli uomini che sono convinti che Dio non esiste ...che Gesù Cristo è Morto e non è Risorto! ...Che dopo la morte fisica tutto finisce!

    Peccato, o uomini increduli, perché oggi IO vi ripeto e vi confermo la vita oltre questa vita terrena, e voi avete perduto di viverla. Essa sarà nell'amore infinito e nel gaudio immenso.

    La pace regnerà tra i popoli, perché tutti saranno in Dio, in Colui che li ha generati, e tutte le cose ha creato!

    È la fine dell’uomo stolto, è l’inizio dell’uomo nuovo in Dio suo Creatore, è la vita infinita che viene ai figli dell’Altissimo Padre, Dio Javhé.

    Preparatevi al peggio, o uomini d’iniquità, ora tutto si scatenerà nella distruzione di ogni cosa che a Me non appartiene! IO rimedierò questo mondo, facendolo nuovo in Me.

    Vi saluto, o figli del demonio!!!

    Questo Mio richiamo è l’ultimo richiamo nella Mia Misericordia! Domani non potrete più risollevarvi da questa cloaca, il sipario di questo mondo è per essere calato ...dopo non ci sarà più tempo per nessuno!

    Amen!

    Dio Padre Onnipotente Javhé Dio degli Eserciti!

  • 10 anni fa

    Una mano, vista la domanda, proprio non te la do!

    Piuttosto ti do delle dritte. Anzitutto sono ATTI IMPURI, e saprai bene che uno dei comandamenti è NON COMMETTERAI ATTI IMPURI. Secondo poi, se non erro, il profeta Geremia afferma che è peccato contro Dio disperdere il proprio seme; allo stesso modo, infatti, è peccato per il seminatore gettare il seme in terre non fertili.

  • 10 anni fa

    veramente parlando ******* non e peccato

    ma per la chiesa e tutto peccato anche fare la cacca u.u

  • 10 anni fa

    è peccato fare tutto, anche parlare, se non si danno soldi a quell'organizzazione criminale chiamata chiesa è tutto peccato, se dai 1000 euro al papa puoi anche ammazzare un milione di bambini, ******* con chiunque col preservativo e non sarà peccato

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.