MoMO ha chiesto in SaluteSalute della donna · 9 anni fa

bruciore e prurito intimo ?

Ciao a tutti.

Da qualche giorno ho un fortissimo bruciore e prurito nelle zone intime. Non ho perdite diverse dal solito. Appena mi sono accorta di questo disturbo ho fatto delle lavande col bicarbonato e ora ho abbinato l'uso di vagisil che mi ha subito dato sollievo. Però ho paura che si tratti di una candidosi. Se è così c'è modo di curarla senza per forza prendere un antibiotico? Per quanto dovrei astenermi dall'avere rapporti? E sopratutto come posso cercare di debellare definitivamente la cosa? Molte mie amiche mi hanno detto che questo tipo di disturbi tende a ripresentarsi spesso e davvero vorrei evitare la cosa =/

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    io sono stata una estate intera a combatterci -.-"

    ti giuro.. appena finivo di curarla.. tac! mi ritornava. un delirio.

    Il vagisil ti anestetizza (quindi senti zero prurito e bruciore) ma non ti cura ciò che ti provoca il disturbo.

    Sicuramente se la tua non è candida sono comunque dei batteri che hai. Nulla di più normale.

    Io non sono un medico ti dico la verità.. ma ho passato l'estate in farmacia e dopo mesi ho capito che l'unica cosa che mi faceva passare questi batteri era il meclon.. (lo trovi in farmacia. chiedi al tuo farmacista). è uno dei farmaci più potenti e completi per queste cose.. lo devi fare SOLO se davvero non ce la fai più.. nei casi di assoluto bisogno te lo prendi (sono sia lavande sia ovuli ) la mia amica uso il gyno canesten ma quello funziona solo per la candita .. mentre il meclon è più completo.. quindi vale per ogni tipo di infezione e fungo. io infatti non feci il tampone (quello che ti dice quale è il tuo problema) e il dottore mi diede il meclon per essere certo. all'inizio questo farmaco funziona così: appena te lo dai.. se hai davvero l'infezione .. ti sembra come un acido.. ti fa un male assurdo.. poi man mano che lo dai.. ti sembrerà niente.. solo acqua. secndo me è portentoso.

    Nel tuo caso però non puoi sapere.. se continui a darti il vagisil se il tuo problema continua ad esserci.. quindi ti consiglio di smettere di dartelo.. e iniziare un po' con le lavande di saugella.. (non è un vero e proprio farmaco. te lo danno in farmacia. è un detergente intimo ma con le canule ti puoi lavare anche dentro .. e ti toglie gli eventuali batteri) .. te ne fai una e poi vedi come stai.. se persiste allora io passerei a qualcosa di potente (io usai il meclon.. ma ce ne sono tanti).

    Per evitare la candida comunque c'è il modo:

    1) Non usare mutandine colorate (soprattutto nere) e di materiale diverso dal cotone. lo so.. per una ragazza che ha una vita sessuale è un po' difficile non mettersi i completini tutti in microfibra, i perizomini neri..ecc .. ma è l'unico modo! ci sono ragazze che sono andate avanti con pruriti e antibiotici per anni perchè non mettevano le mutandine di cotone bianche (me l'ha detto la ginecologa. sembra una assurdità ma è così!!)

    2) cercare in estate o in piscina di togliersi subito i costumini bagnati (anche se a volte non c'entra perchè basta un nano secondo e subito ti viene l'infezione con quei cavolo di costumi bagnati!)

    3) non mettere pantaloni stretti .. e jeans. questi ti fanno subito infiammare

    sono solo 3 regole.. ma ti giuro.. se le segui non avrai più nessun disturbo.

    inoltre adesso hai anche la fortuna che vanno di moda i leggins.. quindi i jeans puoi anche non metterli! poi per quanto riguarda le mutandine.. se vuoi essere sexy o comunque un po' tiratina anche nell'intimo ti consiglio completini intimi bianchi di cotone sciangallo. li trovi da intimissimi :)

  • Anonimo
    4 anni fa

    Per risolvere rapidamente il problema della candida consigio questo programma http://eliminarelacandida.netint.info/?aeSa

    La candida è una patologia non rischiosa ma particolarmente fastidiosa che si manifesta in modo caratteristico con la classica sensazione di prurito, spesso associata a bruciore e perdite.

  • 9 anni fa

    io non mi ripeto perchè oramai lo consigli da diversi mesi esistono oggi in commercio i prodoti a base di ozono medicale e tea tree che hanno un'ottima efficacia contro i funghi sia per la presenza di ozono che per il tea tree in farmacia trovi lo spray vo3active e il detrgente intimo vo3intimo con ozono medicale tea tree e calendula per lenire il prurito lo spray si spruzza matt e sera nella zona interessata per 7gg il detergente intimo la matt per 14gg .lo spray vo3active costa 15 il detergente 13 per 150ml.il detergente lo fai usare anche al tuo lui per almeno 7gg.dr simone sce medico e utilizzatore

    Fonte/i: erbagil
  • Anonimo
    9 anni fa

    Vagesil crema.

    Fonte/i: Pubblicità.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Si penso proprio che vista la tua descrizione sia candida purtroppo!! La cosa che ti consiglio di fare assolutamente è usare una crema che si chiama Gyno canesten, che è una crema contro i i funghi, funaziona davvero in modo fantastico!!!!la devi usare per 3 volte al giorno, la mattina il pomeriggio e la sera dopo esserti accuratamente lavata! L'unica cosa è che non mi ricordo se serve o no la ricetta per questa crema, perchè quando la usai io era già a casa! però mi ricordo che nel giro di una settimana guarii! Certo è che ti tornerà sicuramente è raro che non torni almeno una seconda volta a distanza di qualche settimana e allora devi rimmeterci sempre la stessa crema! Poi ricordati di usare biancheria NON colorata e soprattutto DI COTONE! se ti è possibile meglio utilizzare gonne piuttosto che pantaloni, ma se proprio nn puoi farne a meno cerca di usare i meno stretti sul cavallo! Ovviamente comunque della crema parlane con un medico o con il farmcacista per essere più sicura! ciaooo!!!! =)

  • Anonimo
    9 anni fa

    Normalmente la candida è presente nell’organismo umano e vive in equilibrio con gli altri funghi e batteri, senza problemi.

    In presenza di alcuni fattori e condizioni sfavorevoli, questa può moltiplicarsi oltre i limiti favorendo la comparsa di vari disturbi.

    I motivi per cui il fungo cresce a dismisura possono essere diversi:

    L’uso dei farmaci come gli antibiotici può distruggere la flora delle parti intime sia quella batterica dell’intestino.

    Un’alimentazione troppo ricca di zuccheri e povera di vitamine può creare terreno fertile per la candida.

    Variazioni ormonali tipiche della gravidanza possono favorire il proliferare dei funghi.

    La biancheria intima troppo stretta o jeans attillati e slip sintetici possono essere dannosi perché impediscono alla pelle di traspirare bene, creando un ambiente eccessivamente umido, e favorisce la candida.

    Un’igiene intima scorretta, l’uso di detergenti troppo aggressivi e la cattiva abitudine di condividere asciugamani e biancheria possono far proliferare i batteri.

    La diagnosi, così come il trattamento di cura, spetta al ginecologo, ed è da evitare assolutamente il fai da te, che oltre a essere inefficace, può rivelarsi anche dannoso.

    L’infezione, infatti, se non curata nel modo corretto, può tornare periodicamente appena si abbassano le difese immunitarie e trasformarsi così in un’infezione cronica.

    Il medico di solito esegue un prelievo nelle parti intime usando un tampone sterile, e il campione prelevato viene analizzato in laboratorio: un risultato positivo segnala la presenza della candida.

    Dopo aver accertato la diagnosi, si passa alla terapia a base di farmaci antimicotici: creme, gel, pomate, ovuli o candelette. Naturalmente la cura va eseguita da entrambi i partner, per evitare il cosiddetto effetto ping pong, cioè ripassarsi di continuo l’infezione.

    ed ecco alcune informazioni che ti saranno utili nel caso tu non avessi la candidosi e volessi non ripetere questi disturbi :)

    Si può prevenire

    Esistono tuttavia, alcune semplici regole per prevenire questa infezione o rendere più efficaci le cure.

    Mangiare alimenti che contengono più vitamine e meno zuccheri e limitare dolci, bibite zuccherine, cereali raffinati, cibi con lieviti, formaggi stagionati, vino e aceto.

    Via libera a frutta e verdura, che contengono minerali e vitamine, rafforzando le difese immunitarie.

    Non abusare di troppi farmaci, e quando sono indispensabili fare una cura a base di fermenti lattici.

    Non condividere la biancheria intima e gli asciugamani con altre persone, e per l’igiene quotidiana usare detergenti delicati.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.