Ma come si può mettere nel presepe, la statua di Steve Jobs o di Obama?

Aggiornamento:

Ogni anno in televisione fanno vedere i servizi sul presepe e le statuine particolari che vendono a Napoli, in uno storico laboratorio che ne produce da decenni.

Sono bellissime senza dubbio, e bravissimi coloro che le creano...

però mi chiedo...ma come si può mettere in un presepe, la statuina di Steve Jobs, di Obama, di Berlusconi (ah ah in piedi davanti al bambinello, sarebbe il massimo)...

Oppure statuine di Bin Laden, di Lippi (ai tempi del mondiale) di Cannavaro, di Maradona, di Gheddafi..

addirittura ho visto nel web che ci sono state le statuine dei protagonisti del Grande Fratello!

Considerato che questo, probabilmente, è un settore alternativo al tradizionale, e offre cose diverse...però secondo me, nel periodo natalizio, la gente a volte, pur di innovarsi in casa, mette cose coatte e ha un cattivo gusto di adornare albero o pareti o presepe.

Ricordo l'alberello che ....cantava (si apriva tipo bocca e cantava jingle bells)

Oppure megalomania nel realizzare presepi che occup

Aggiornamento 2:

Oppure megalomania nel realizzare presepi che occupano un quarto di stanza, con luci tipo set cinematografico, effetti speciali di ruscelli e laghetti, degni di una miniatura del pianeta Pandora di Avatar....con montagne di carta uguali a quelle dei deserti afghani, sabbie e muschi reali, e risultato finale che sembra un plastico di attacco militare ....

Che poi, se ci pensate bene....come disse la canzone..Gesù, è nato in una grotta al freddo e al gelo...

E PER QUALE MOTIVO TANTI LO METTONO IN UNA CAPANNA??

ma come mai sotto Natale, tanti esprimono questa coattaggine?

saluti addobbati a tutti...

7 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Sinceramente la penso come te, che senso ha mettere Obama o Steve Jobs nel presepe???

    Cosa rappresentano???

    Sarà, ma a me tutta questa "alternatività" mi sa di poco e niente! O__o

    Il presepe è carino, ma nelle case deve essere contenuto e tradizionale...

    Un amico dei miei ha addirittura allestito un'intera stanza per il presepe, fatto con statuine enormi e un sacco di marchingegni che lo rendono molto realistico, si alternano anche il giorno e la notte, ma ne vale davvero la pena???

    A casa mia non lo facciamo ogni anno, ma quando capita lo piazziamo sotto all'albero di Natale, che viene posizionato in un angolo della stanza.

    E' piccolo, ma curato nei minimi dettagli...

    C'è anche la grotta di cartone ricoperto di carta tipo "pietra", fatta da mio padre quando eravamo piccoli, con l'illuminazione interna, colorata...

    Lo sfondo è stellato, ci sono i ruscelli fatti di cartoncino azzurro e glitterato, seminascosti dal muschio, finto, e dalle pietruzze...

    C'è anche il laghetto con le paperotte, in realtà uno specchietto tondo da borsetta... :)

    Non tutto è fatto a regola d'arte, però, ci sono delle incongruenze: alcune casette sono più piccole dei pastori, abbiamo un pavone e un orsetto bianco con il cappello da Babbo Natale in testa. ;)

    Però è carino, mi incanto sempre a guardare i suoi giochi di luce... :)

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ormai natale non è piu natale , albero non è piu albero , presepe non è piu presepe. E' tutto degenerato in specie di farsa , che non ha niente che fare con lo spirito natalizio di una volta.

    I presepi napoletani sono almeno un po spiritosi e rispecchiano la nostra società.

  • lilith
    Lv 7
    9 anni fa

    Anche in questo caso le esigenze commerciali dettano legge...caro Fabio credi che se i bravissimi artigiani di S. Gregorio Armeno avessero continuato a produrre i classici personaggi del presepe avrebbero avuto lo stesso la stessa esposizione mediatica e conseguente ritorno economico o sarebbero rimasti dei bravissimi artigiani stimati ed apprezzati da un minor pubblico di nicchia?!?

  • 9 anni fa

    ahahahah al posto dei tre remagi: steve jobs, obama, e chuck norris

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Io se fossi cattolico non metterei mai delle statuine del genere in un presepe dove secondo la mia fede è rappresentata la nascita del salvatore.. è quasi la stessa cosa che mettere una sciarpa di qualche squadra a Gesù in croce..cosa che a me anche se ateo turberebbe non poco..ormai il Natale come le altre feste è solo consumismo....ha perso ormai quella magia che possedeva qualche anno fa (nel mio caso) quando ancora i miei occhietti si incantavano di fronte a quelle lampadine che percorrevano vorticosamente l'albero per culminare in un angioletto in cima...il 6 di gennaio non c'è più quella eccitata attesa di mettere o i tre omini fuori alla grotta della natività...

    non so se questo sia da imputare all'innocenza ormai perduta o al disgusto per un mondo fatto più che di persone di denaro...

    Concordo con te nel reputare queste persone siano davvero eccentriche e coatte...(magari però lo si potrebbe fare anche per farsi 2 risate coi parenti..anche se ridere di una cosa sacra mi sembra blasfemia...)

    P.S non ho mai visto nessuno con delle statuine di S Gregorio Armeno nel presepe e men che meno me ne comprerei mai una..anzi mi stupisco del fatto che evidentemente qualcuno le compra....

    Fonte/i: Me
  • 9 anni fa

    Comprandole e posizionandole.... che problemi che avete...!

  • 9 anni fa

    nel mio presepe ci sono molti personaggi anacronistici e io un significato lo vedo perchè il momento della nascita di gesù non è cristallizzato in uno spazio temporale,ma si rinnova di anno in anno ed è una celebrazione a cui tutti hanno diritto a partecipare

    Dal vangelo di Luca

    ''A Betlemme Maria dà alla luce Gesù, lo avvolge in fasce e lo depone in una mangiatoia degli animali''

    si presuppone che abbiano trovato rifugio in una stalla (bue e asinello)

    p'.s. non volevo contraddirti,solo fornire un altro punto di vista

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.