Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 8 anni fa

termosifone freddo aiuto?

ciao ho un termosifone che non si riscalda

la pressione della caldaia è giusta, ho sfiatato il termosifone fino a quando non è uscita solo acqua , ma non si scalda lo stesso, purtroppo sono in questa casa solo da quest'anno e dopo i lavori queste sono le prime volte che li accendo.Purtroppo si sono accesi tutti tranne uno. Non so come fare .C'è qualcuno che mi può spiegare passo passo cosa devo fare, considerate che non ci capisco nulla.

Grazie mille

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Per primo ogni volta che sfiati devi controllare la pressione dell' impianto e "rabboccare" qualora dovesse essere bassa. ( pressione ideale 1,2 bar per un appartamento 1,6 bar se una casa di 3 piani )

    alcuni impianti hanno un sistema di rabbocco automatico grazie ad un riduttore di pressione sempre collegato alla rete idrica.

    Fatto questo può essere che l' impianto abbia bisogno di essere bilanciato. e ti spiego...

    ogni termosifone, oltre al rubinetto " manopola " che vedi nella parte alta, c'è un altro rubinetto posto nella parte bassa ( tubo in uscita ) il rubinetto è nascosto da un cappuccetto che va svitato, si agisce sul rubinetto con una chiave fatta a barra quadra.

    Lo scopo è quello di bilanciare l' impianto, ovvero si tolgono tutti i coperchietti dei rubinetti bassi, con la chiave si aprono tutti al massimo.

    A questo punto si accende l' impianto e se dopo 30 minuti risulta che alcuni termosifoni sono + caldi e altri freddi , con pazienza ( ci vuole alcuni giorni se non settimane ) si procede a chiudere poco alla volta ( 1/4 di giro ) i rubinetti dei termosifoni + caldi in modo da far affluire l' acqua verso quelli + freddi.

    ogni ulteriore regolazione si fa dopo 24 ore dalla precedente, fino a raggiungere il bilanciamento dell' impianto. Poi si rimonta tutti i coperchietti.

    Durante tutto il tempo, tenere sfiatato l' impianto e rabboccato se necessario...

    TANTA PAZIENZA MA SUCCESSO GARANTITO !!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • W&W
    Lv 7
    8 anni fa

    Prima di tutto controlla che la valvola superiore sia aperta ed ugualmente aperto deve essere anche il detentore in basso (vite o brugola), fatto questo controllo puoi provare chiudendo le valvole di tutti i radiatori tranne di quello che non scalda, fai andare il riscaldamento per 1 ora e poi riapri le altre valvole.

    Ripeti questa operazione nei giorni seguenti per tre o quattro volte, se non si risolve, bisogna intervenire in altri modi ma con intervento di un tecnico.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Prova ad aprire, se e' chiuso, anche il rubinetto del tubo di ritorno, sotto, senno' l'acqua non puo' circolare al suo interno.

    Fonte/i: Perito elettrotecnico.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Mi meraviglio . Se è solo 1 radiataor che nn si riscalda , evidentemente c' è 1 gomito che trattiene la bolla d' aria e nn fa passare l' acqua calda .

    A parte chiamare il tecnico , puoi provare ad aumentare di parecchio la pressione della caldaia , mandando + acqua nei radiatori e vedere se si sfoga la bolla d'aria dallo stesso .

    Inoltre si può fare 1 altra prova : smontare il radiatore medesimo ( dagli attacchi laterali ) , togliergli tutta l' acqua e poi rimontarlo e caricare facendo sempre lo spurgo . Vedrai che alla fine riuscirai a farlo funzionare a dovere . Mica comanda lui ? Noi siamo + forti ! inahahahahahah Paolo barese doc

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.