Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 9 anni fa

Riflessione su alcuni "tabù" della nostra società...Cosa ne pensate?

Siamo alle soglie del 2012 e ancora i giro ci sono certi modi di pensare medioevali...avrei da criticare su molte cose ma su questo articolo mi limitero' a parlare sui modi di vestire (dato che tempo fa ho avuto occasine di parlarne su un'altro post) e sui tabù che purtropo ancora oggi vigono nella società...mi sono imbattuta in un discorso in cui si parlava dei collant da uomo, che da un paio d'ani vanno molto di moda in inghilterra. ho trovato i commenti più ridicoli e idioti..c'è chi diceva "vade retro" considerandoli poco virili e c'è chi invece ha riconosciuto che effettivamente non c'è niente di male...anche gli uomini possono sentire freddo alle gambe!!! Poi ho visto alcune foto di sfilate e cose varie in cui degli uomini indossavano delle calze anche in vista, cioè insieme ad un pantaloncino corto o comunque a mo' di leggings, e li ho trovati molto carini...tra l'altro a mio avviso la virilità è un concetto senza senso...secondo me questi tabù che vanno contro le nuove mode esistono per paura...in realtà agli uomini piacerebbero certe cose, ma le rtrovano moralmente inaccettabili per motivi che non hanno nè capo nè coda...sicneramente gli uomini cosiddetti virili mi repelono, perchè sono roppo "quadrati" ed è in quel caso che diventano ridicoli...ma questa è una mia opinione. Secondo me il nostro modo di pensare deve cambiare, deve diventare più aperto, più "celebrativo"...Per l'emancpazione della donna ci sono voluti secoli, ma ora tocca all'uomo emanciparsi da certe costrizioni, come il fatto che effettivamente noi donne possiamo indossare di tutto, gli uomini hanno invece un repertorio limitatissimo! A me piacerebbe un ragazzo che uscisse un po' da questi schemi medievali!!! Voi che ne pensate (mi rivolgo sprattutto a ragazze e ragazzi giovani)?

Aggiornamento:

Per chi conoscesse questo contatto e per evitare pensieri ambigui...sto usando l'account del mio ragazzo...

Aggiornamento 2:

nono zio paperino io non parlo di essere IN o no, io stessa non seguo la moda!!! Io parlavo della gente a cui piacerebbe essere un po' più diversi ma non puo' perchè si vergogna, perchè la società gli impone dei canoni limitati!!!

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Un conto è emanciparsi ed un altro sbattersi per essere per forza IN.

    Il fatto che si sia nel 2012 non significa proprio niente,almeno in quanto ad emancipazione.Siamo rimasti tali e quali...,diciamo nel medioevo,tanto per stabilire un tempo,siamo ancora tutti lì,pieni di apprensione in attesa di poter linciare qualcuno,magari perchè non è abbastanza IN secondo i nostri personali criteri,affinchè la bestia che abbiamo nel profondo,che proprio di emanciparsi non ne vuol sapere,possa goderne.

    I collant da uomo sono comunque comodissimi quando si va a sciare a 20° sottozero.

    au

  • 9 anni fa

    A mio parere, il modo di vestire non lo definirei un vero e proprio tabù... semplicemente una questione di gusti. Io non posso sopportare un uomo con un mocassino ai piedi sotto un pantalone stretto sulle caviglie... secondo me è inguardabile. Ma non è una questione di avere un tabù o non essere al passo con la moda. La moda è soggettiva, chi la segue in tutto e per tutto non ha carattere secondo me. E' giusto rispettare il parere altrui...!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.